Louis Vuitton presenta il nuovo orologio Tambour
Louis Vuitton Tambour Blue Dial

Louis Vuitton presenta il nuovo orologio Tambour

di Digital Team

A distanza di 20 anni dal lancio, Louis Vuitton presenta la nuova edizione del classico orologio Tambour. Con tante novità tutte da scoprire, fuori e dentro

Sembra ieri e invece sono passati già 20 anni e più. Era infatti il 2002 quando Louis Vuitton esordiva nell'orologeria con il Tambour, da subito un classico sia per la forma della cassa a forma di tamburo che lo rende immediatamente riconoscibile, sia per la realizzazione tutta affidata agli artigiani della Fabrique du Temps Louis Vuitton di Ginevra, in Svizzera. Tanti i modelli realizzati in tutti questi anni che spaziano dagli sportivi cronografi a quelli più urban o impreziositi dal celebre monogram LV i arricchiti da preziosi. 

Sarebbe da dire, squadra che vince non si cambia, ma non è così, perché Tambour ora fa un ulteriore passo in avanti. Vuitton infatti ne rinnova l'immagine assottigliando la cassa, ma non solo perché altre novità assolute sono il bracciale integrato e un movimento automatico di nuova creazione, sempre ideato internamente da Fabrique du Temps. Ma andiamo nel dettaglio. Cominciamo dalle dimensioni: il nuovo Tambour, per ora in due versioni entrambe in acciaio, ha un diametro di 40 mm (unisex senza gigantismi machisti) e cassa di 8,3 mm di spessore che, grazie alle maglie sottili del bracciale integrato veste bene il polso aderendovi naturalmente. Questo è possibile anche al fondello che non è piatto, bensì arcuato per seguire la forma dell'avambraccio. Le maglie convesse del cinturino mantengono senza costringere l'aderenza al polso.

I superficiali li chiamano dettagli, ma per gli amatori dell'arte orologiera sono invece una vera goduria, così come – solo per ricordarne alcuni altri – il gioco delle finiture spazzolate, la corona lucida a forma di  tamburo, la lunetta sabbiata dai  bordi lucidi con le 12 lettere del nome della Maison, ora in rilievo e lucide. Andiamo avanti, La chiusura del bracciale è invisibile, con fibbia pieghevole a tre lame. 

E poi: sotto il vetro zaffiro, il quadrante è ben leggibile: un anello esterno per i minuti e uno interno per le ore. Dettaglio: gli indici  (in oro e diamanti lucidi) dei 5 minuti sono incassati, quelli delle ore sono applicati. Alleggerite anche le lancette, sempre in oro, ora traforate, affusolate e sfaccettate. Il nuovo calibro LF/023 (visibile dal fondello in vetro zaffiro) è anche il primo movimento automatico a tre lancette di proprietà e, tra le meraviglie, garantisce una riserva di carica di 50 ore. A completare il nuovo corso del Tabour sono 3 altri modelli.