Uomini

Palestra: abbigliamento sportivo da uomo per l’inverno

di Giuliana Matarrese - 17 Dicembre 2018

Selezioni speciali, tech pack con consistenze fatte per resistere agli sforzi, e sneaker realizzate in co-lab con atleti campioni del mondo: come affrontare il training in palestra

Il ritorno in palestra è previsto per Gennaio, dopo le consuete abbuffate delle festività, ma per chi si porta avanti, le novità in fatto di training non mancano. 

Beauty da palestra: gli indispensabili nel borsone

A lanciare il guanto della sfida a tutti gli altri marchi di sportwear è Nike, che presenta un nuovo Tech-Pack (disponibile dal 21 dicembre per i soli Nike Member, e per tutti dal sito e in alcuni selezionati punti vendita dal 10 gennaio): studiata nello Sport Research Lab, la collezione è composta da tutto il necessario per l'allenamento, top, pantaloni, felpe, e giacche, che trasmettono calore grazie ad una nuova resa di lana e tessuto.

Palestra: dove allenarsi a Milano

Già disponibile negli store Footlocker, invece, la selezione speciale dedicata alle vacanze: a selezionare i pezzi, sneaker e abbigliamento adatto al workout, sono stati artisti emergenti. Per l'Italia, ci sono le Threesome, gruppo trap che mischia Milano e l'Oriente e che ha realizzato in 3D un video musicale. Location scelta per gli scatti, un kebab, sinonimo della mezcla di culture. 

A pensare allo sport è anche Liu Jo Uomo, che ha lanciato la Vulcan Track, capsule dall'appeal atletico ispirata al mondo racing degli anni novanta. Ad interpretarla, però, un volto molto più contemporaneo: quello di Mr. Rain, rapper sinonimo di una metropoli in evoluzione, e che per la campagna #AtFullSpeed indossa felpe con cappuccio e track pants proprio nella cornice della capitale lombarda, mentre sullo sfondo si intuisce la nuova skyline dei grattacieli.

Si concentra invece sulle sneaker Under Armour, che lancia le Curry 6, realizzate insieme al cestista Stephen Curry, leggenda dell'NBA e 3 volte campione del mondo. Una scarpa, però, che guarda più al running che al basket. Il motivo? Curry corre in media 3,7 km a partita quindi è necessaria una tecnologia come la HOVR di Under Armour, per assorbire gli urti e ritorni elastici di energia. 

Altra caratteristica del gioco di Curry è la velocità con cui cambia direzione ( le statistiche dicono 1000 volte a partita, un cambiamento ogni due secondi): da qui nasce un design diverso della suola, che aumenta il contatto con il pavimento, migliorando la trazione. Una scarpa che sarà disponibile negli store del brand di Milano, Roma, e all'Oriocenter dal 4 Gennaio.

Non si lasciano al caso neanche i dettagli: le calze di Castore, ad esempio, sono realizzate in un filato antibatterico che previene i cattivi odori, e la sua struttura ergonomica favorisce il sostegno e fa da cuscinetto al piede durante gli sforzi.

Infine, oltre le felpe con zip in consistenze che mischiano tessuti stretch e la leggerezza e la traspirabilità del cotone piquè, come quelle di Lululemon, chi ha un approccio meno professionistico, può optare per una t shirt stampata, come quella di Manuel Ritz. Il plus? Che il ricavato del capo in vendita fino al 23 nello store del marchio a Milano e al Charity Xmas Market di Corso Como è devoluto ad ASA, onlus a sostegno della lotta all'AIDS. Facendo e facendosi un regalo sotto l'albero.

Vedi anche