Motori

Royal Enfield Concept KX: eleganza rétro

di Andrea Bressa - 26 Novembre 2018

Un omaggio al passato per questo prototipo pieno di stile del marchio indiano

Fra le più interessanti proposte viste all’EICMA 2018, spicca un modello di moto che troviamo affascinante per il suo particolare stile rétro orientato al contempo alla modernità. Parliamo della Royal Enfield Concept KX, un prototipo che rende omaggio al retaggio dello storico marchio indiano (originariamente inglese).

Dettagli curatissimi, eleganza d’altri tempi, classe vintage e accorgimenti tecnologici di ultima generazione sono gli elementi vincenti di questo concept. Il nome è lo stesso di un modello datato 1938, una due ruote sportiva da 1.140 centimetri cubici che ancora adesso, a 80 anni esatti di distanza, è molto apprezzata nel mondo del collezionismo.

La Royal Enfield Concept KX è dunque una celebrazione di quel mezzo, preso come portabandiera di un’azienda, nata nel 1893, che ha fatto la storia del motociclismo internazionale.

Il progetto è stato sviluppato in appena sei mesi al Royal Enfield Technical Center, nel Regno Unito: un lavoro rapido, ma allo stesso tempo accurato ed efficace. Come base si sono prese le linee della KX originale: dettaglio che contribuisce nella misura maggiore a creare il tono rétro. Ha una forma allungata e la seduta è ribassata, con un sellino in pelle marrone a sbalzo, molto elegante. Il motore è un bicicilindrico a V da 838 centimetri cubici a vista, inserito in un telaio in tubi d'acciaio sobrio e minimale.

La forcella anteriore unisce tradizione e modernità, con forme classiche e un’estetica contemporanea, quest’ultima richiamata anche dalle luci anteriori e posteriori tonde a LED e dal piccolo contagiri digitale.

Per quanto possa sicuramente avere tranquillamente una sua fetta di mercato, la Royal Enfield Concept KX è per ora solo un semplice, e riuscitissimo, esercizio di stile, di cui non è ancora prevista una prossima messa in produzione.

Vedi anche