Style

Gli accessori smart per la bicicletta

di Fabrizio Fasanella - 10 Giugno 2020

C’è la luce con radar anti collisione e l’airbag per la testa e il collo, ma anche il casco pieghevole e il lucchetto con antifurto: gli accessori per ciclisti sono sempre più intelligenti. Noi ne abbiamo selezionati sette. Destinati a rivoluzionare il nostro rapporto con la bicicletta.

Gli accessori per le bici possono rivelarsi utilissimi e cool al tempo stesso, fornendo agli amanti dei pedali molte opportunità interessanti in termini di comodità e sicurezza.

Sempre più startup all’avanguardia si stanno sbizzarrendo nella creazione di accessori da ciclismo che strizzano l’occhio all’estetica grazie un design sempre più attento allo stile. Il mercato di questi oggetti, specialmente ora che biciclette stanno andando a ruba, è sempre più intrigante ed eterogeneo: GPS iper-tecnologici, zaini spaziosi ma non ingombranti, airbag per ciclisti da mettere attorno al collo e molto altro. Ce n’è davvero per tutti i gusti e per tutti i ciclisti, da chi pedala in città agli amanti del cicloturismo e della mountain bike.

Ecco una selezione di accessori per le bici che potete trovare anche online.

L'airbag per la bicicletta: Hovding 3

Hovding è una startup svedese specializzata in tecnologie airbag ad hoc per i ciclisti: Hovding 3 si indossa attorno al collo, ma senza creare imbarazzo: si camuffa con la giacca o la felpa. In questo modo avvolge e protegge il collo, la nuca e la testa del ciclista da impatti con il terreno o con altri mezzi. Come? Registra circa 200 movimenti al secondo per rilevare un urto connesso a una caduta e gonfiarsi all’istante. In caso di incidente si connette via Bluetooth all’app dedicata, informando automaticamente i contatti contrassegnati col formato ICE. La batteria dura 15 ore e si ricarica tramite un cavo USB.

Il casco tascabile: Closca Helmet

Un curioso casco tascabile per i ciclisti urbani, nato da una startup spagnola. Closca pesa poco meno di 400 grammi, è conforme alle rigide normative di sicurezza EN1078 (distribuisce gli impatti su tutta la superficie) e lo puoi ripiegare in due senza comprometterne la tenuta. Molto comodo per i commuters, che possono tenerlo nello zaino o nella borsa. L’altro punto forte del Closca Helmet è l’estetica: non a caso ha vinto il Red Dot Design Award.

La luce dotata di sensore: Garmin Varia RTL515 Bike Radar

Questa elegante luce posteriore per biciclette (visibile fino a 1,6 chilometri di distanza) è molto più utile e sorprendente di quanto sembri. Varia RTL515, infatti, è anche un radar dotato di un sensore che segnala l’avvicinamento dei veicoli fino a 140 metri. Si connette in modalità wireless a un dispositivo Gps di Garmin o allo smartphone e invia informazioni sui veicoli dietro di noi in strada (posizione e velocità); quando qualcuno si avvicina troppo, parte un breve suono di allerta. Varia RTL515 pesa circa 70 grammi ed è impermeabile, si monta dietro la canna della sella e ha una batteria da 16 ore.

Il lucchetto con antifurto: Linka Smart Bike Lock

Un lucchetto intelligente che ti avverte quando qualcuno cerca di rubarla o manometterla. Basta abbinare il lucchetto all’App dedicata e, nel raggio di 120 metri, si riceverà un avviso sullo smartphone. Smart Bike Lock ha un accelerometro a tre assi (che rileva i movimenti anomali della ruota) e un sensore di temperatura (che rileva gli attacchi di gelo e di fusione): significa che può avvisarti anche quando qualcuno sta provando a fondere il lucchetto. Per mettere ancora più al sicuro la bicicletta, il lucchetto intelligente di Linka si può attaccare anche a una classica catena da bici da legare attorno a un palo.

Il ciclocomputer GPS: Wahoo ELEMNT Roam

Il computer per biciclette di Wahoo Fitness (impermeabile fino a 1,52 metri e antiurto) è un gioiellino che aiuta i ciclisti a orientarsi e a migliorare le proprie performance. Elemnt Roam si abbina facilmente allo smartphone e invia a tutti coloro che hanno il cellulare configurato con questo GPS la tua posizione in tempo reale: una funzione importante in casi di emergenza. Il computerino permette di impostare quattro modalità di allenamento differenti ed è compatibile con i principali cambi elettronici. Lo schermo Led ha le mappe pre-installate e ti reindirizza automaticamente sulla rotta giusta qualora sbagliassi strada. Pesa 95 grammi e ha una batteria che dura 17 ore.

Lo zaino anti-vibrazione: Thule Rail 8L

Pensato per chi pratica downhill e enduro, lo zaino in nylon Thule Rail 8L ha un design aderente che avvolge il busto ed elimina ogni tipo di vibrazione durante le curve o i salti. Uno dei suoi punti forti è il sistema a tubo magnetico ReTrakt, che permette al ciclista di bere senza fermarsi (assieme allo zaino c’è una borraccia HydraPak da 2,5 litri in dotazione). Il volume del Rail è di 8 litri e ha tasche posteriori in jersey per accedere al cibo o ad altri oggetti senza toglierlo. Lo zaino di Thule è esteticamente stiloso grazie a un design allungato e aerodinamico.

Lo specchietto da polso: RearViz Classic

Un oggetto molto semplice, ma che può risultare utilissimo a chi guida la bici in città, dove spesso il traffico espone i ciclisti ai pericoli. RearViz è un piccolo specchietto per le biciclette che non si lega al manubrio del mezzo, bensì all’avambraccio o al polso, come se fosse un braccialetto. È costruito con materiali resistenti ai raggi Uv, si apre e si chiude come uno sportello e può ruotare a 180° e 360°.

Vedi anche