Motori

SUV elettrici: comfort, lusso e zero emissioni

di Andrea Bressa - 22 novembre 2018

Tesla, Mercedes, Audi e Jaguar, ecco gli Sport Utility a zero emissioni più belli

Nel mercato dell'auto il settore dei SUV è quello che sembra andare meglio di tutti. Da anni il consenso di pubblico è costante, con vendite che toccano sempre grandi cifre. Gli Sport Utility Vehicle vincono grazie alla loro vocazione al lusso, inserita in un contesto di grande comfort, dimensioni generose e prestazioni. Negli ultimi tempi, però, il mondo dei motori sta virando verso un approccio più ecosostenibile, che vedrà la progressiva eliminazione dei propulsori basati sui combustibili fossili in favore dei motori elettrici. Le ragioni sono varie: maggiore sensibilità da parte dei clienti ai temi ambientali, scandali legati alla certificazione delle emissioni (il cosiddetto Dieselgate che ha coinvolto Volkswagen e altre grandi marchi) e una forte concorrenza proveniente dalla Cina, il mercato più avanzato in tema di elettrificazione.

Per questi motivi diversi grandi marchi automobilistici hanno scelto di unire l'appeal degli Sport Utility Vehicle a un nuovo approccio tecnologico. Ecco dunque quali sono, secondo noi, i SUV elettrici più belli, interessanti e avanzati in circolazione.

Tesla Model X

Si può considerare la madrina della categoria. La Tesla Model X è al momento il più ammirato e costoso Sport Utility Vehicle sul mercato. Ha un design che la avvicina allo stile delle berline di lusso, con un tocco di modernità dato dai portelli posteriori con apertura ad ali di gabbiano. Ha comunque dimensioni generose, con i suoi 5 metri di lunghezza, 2 di larghezza e 1,70 di altezza. Anche all'interno lo spazio abbonda, sia per i passeggeri che per gli oggetti: 2487 litri è la capacità di carico con sedili reclinati. Nella versione top di gamma (Model X 100kWh Dual Motor Performance) può raggiungere i 100 km/h in 3,1 secondi e una velocità massima di 250 km/h. Notevole l'autonomia promessa: fino a 565 chilometri con una ricarica. Il listino parte da 96.830 euro.

Jaguar I-Pace

L'azienda inglese è entrata nel mondo dei SUV da poco, con la F-Pace nel 2016 e la E-Pace nel 2017, entrambe con propulsione tradizionale. Con la I-Pace non solo continua la strada del fortunato segmento, ma aggiunge anche una conversione importante, trattandosi del suo primo veicolo elettrico. Si nota una continuità stilistica con il resto del catalogo Jaguar, ma anche un carico di tecnologia d'avanguardia con due motori elettrici progettati appositamente da 200 cavalli e sistemi di guida derivati dalla Formula E (campionato dedicato alle monoposto elettriche). È un SUV compatto (4,7 metri di lunghezza) adatto anche agli spazi urbani e ha un'autonomia di circa 480 chilometri con una ricarica. Il prezzo parte da 78.615 euro.

Audi e-tron

C'è chi la considera la migliore in questa nuova categoria. Audi e-tron è in effetti un gioiello tecnologico che sta conquistando il pubblico e molti addetti ai lavori. Arriverà sul mercato a inizio 2019, ma è già stata ampiamente presentata e provata. Vanta un'autonomia promessa di oltre 400 chilometri e uno stile elegante e sobrio tipico delle migliori Audi, con accorgimenti aerodinamici che ne rinfrescano l'aspetto. Spazi ampi e tecnologie di ultima generazione sono i protagonisti degli interni. Il costo è di circa 80mila euro.

Mercedes EQC

Anche il primo SUV elettrico Mercedes debutta a inizio 2019. Siamo di fronte a una rivoluzione anche estetica, intuibile da un design rinnovato, ammorbidito, che porta lo stile del marchio tedesco su sentieri nuovi. La EQC è equipaggiata con due motori elettrici per un totale di circa 408 cavalli di potenza. Si stima un'autonomia di 450 chilometri. Non si conoscono ancora i listini e gli allestimenti, ma si tratta certamente di un mezzo da tenere in considerazione.

Vedi anche

Eventi

Icon 51 è in edicola

È dedicato allo sport il nuovo numero di Icon in edicola dal 9 maggio. Perché lo sport unisce salute, benessere e lusso. E definisce lo stile di un’epoca.