Travel

L’Islanda magica negli scatti della nuova campagna di Louis Vuitton

di Rita Bossi - 26 Gennaio 2021

Louis Vuitton ci racconta un nuovo viaggio emozionante attraverso scenari sconfinati di un Paese dal fascino talvolta spettrale. Il viaggio, nel Dna della maison, è in questi scatti di Viviane Sassen, anche quello interiore, della scoperta di sé

Un'isola fascinosa e esoterica lontana da ogni fragore

Luoghi irreali e paesaggi spettacolari dell'Islanda, che raccontano sogni che si tramandano di generazione in generazione, sono stati immortalati negli scatti fotografici di Viviane Sassen per la campagna corporate Louis Vuitton 2020. L’immaginazione prende il volo in questa terra di elfi stravaganti e acque lunari. Una luce sottile e rarefatta dentro un cielo incomparabile. In questo profondo e intimo contatto con la natura più libera, il bambino osserva il mondo e il suo futuro. E gli accessori Louis Vuitton diventano giochi, strumenti per dare vita a un mondo fantastico. Cappelliere che diventano tamburelli, bauli tante torri Eiffel. Nella campagna LV, i veri protagonisti sono i bambini che celebrano il viaggio, non solo fisico ma emotivo, che parte dal sogno, puntando all'ottimismo, che in questo periodo ne abbiamo tanto bisogno. 

Reynisfjara: la spiaggia nera d’Islanda

E' uno dei principali luoghi di attrazione dell’Islanda, lontano da tutto. Reynisfjara è una spiaggia nera di ciottoli unica al mondo. Si trova a circa 180 chilometri di distanza da Reykjavik e si raggiunge passando dal villaggio di Vik. Il panorama è pazzesco: dalla nebbia emergono due enormi faraglioni che si gettano nel mare. La leggenda narra che i due scogli fossero due troll, sorpresi a rubare una nave; la luce del sole li scoprì e, per punizione, li trasformò in fredda pietra. Reynisfjara è unica, ed è gettonatissima dai viaggiatori per la meravigliosa fauna di uccelli (le anatre e le pulcinelle di mare) che, durante il periodo di nidificazione, abita la spiaggia. 

Vestrahorn, la montagna che nasce dal mare

Sulla penisola di Stokksnes sorge, dal letto di sabbia nera della spiaggia di Stokksnesm, il massiccio del Vestrahorn. Si trova nella parte est dell’isola e si affaccia su una meravigliosa laguna. Impossibile non lasciarsi andare qui...Una scenografia potente, capace di cancellare ogni traccia di tensione e, complice la luce naturale, lasciare il posto a una piacevole energia, al desiderio di scoperta, di non perdere nulla di questo eden al limite del Circolo Polare Artico. Durante l’inverno artico, l’aurora boreale al Vestrahorn si moltiplica. Il cielo si colora di verde e l’acqua amplifica lo spettacolo. Pura magia.

Nel Nord d'Islanda tra soffi di vapore e piscine geotermali 

Namafjall, a nord dell’Islanda, è un complesso di solfatare, di pozze di fango bollente e di micro fessure che spruzzano in continuazione soffi di vapore. Il luogo è coperto di depositi di zolfo creati dalle sorgenti d’acqua calda. Sembra di essere su un altro pianeta. A nord-est, un altro luogo surreale, accanto al lago  Mývatn è Hverfjall, il vulcano con uno dei crateri meglio conservati al mondo. Nei pressi del lago Mývatn si trova la piccola grotta lavica di Grjótagjá, con al suo interno una pozza termale di acqua caldissima (45-50°C quindi troppo per potersi immergere). La grotta è stata location del quinto episodio della terza stagione di Game of Thrones: 'baciata dal fuoco'.

Talking Sofa, il nuovo format digitale di Fred Perry

Quattro ospiti d’eccezione, la DJ Ema Stokholma, l’artista Federico Clapis e il duo di cantanti Coma_Cose, si raccontano attraverso l’originale format digitale ‘Talking Sofa’ presentato da Fred Perry e sviluppato all’interno del primo store milanese del brand.

Vedi anche

Style

Tant qu’il y aura des Hommes

Una luce in fondo al tunnel. Quella della prossima stagione fredda di Fendi è una collezione che affida a ogni singolo capo la capacità di scrivere un futuro fatto di umanità e colore.