Travel

In Toscana, un’oasi di pace tra le colline del Chianti

di Carla Brazzoli - 21 Luglio 2020

Nella campagna toscana, a pochi chilometri da Firenze, una villa medicea riconvertita in hotel di lusso offre l’opportunità di trascorrere una vacanza slow fuori dal tempo. Per vivere esperienze indimenticabili immersi in un parco di 10 ettari nella zona vinicola più rinomata al mondo.

Riscoprire le bellezze naturali, il patrimonio storico-artistico e le specialità enogastronomiche della nostra Italia è il must di questa atipica estate 2020. Le incertezze post-Covid ci spingono infatti a organizzare vacanze o weekend entro i confini nazionali e il bisogno di evitare possibili assembramenti ci porta alla ricerca di destinazioni immerse nella natura, dove potersi muovere in sicurezza e soprattutto in totale libertà. La Toscana, con i suoi immensi paesaggi, tra i più belli e rinomati al mondo, i borghi, le città d’arte e l’ampia offerta artistica, culturale ed enogastronomica è la meta da prendere in considerazione, quest’anno più che mai. 

Nel cuore della campagna toscana, lontano dal turismo di massa, tra ulivieti, vigneti e distese di cipressi c’è un luogo speciale dove soggiornare per vivere un’esperienza unica e fuori dal tempo: è Villa La Massa, un’elegante dimora rinascimentale sulle rive dell’Arno edificata nel XIII secolo come abitazione di campagna di una nobile famiglia fiorentina. Firenze è a soli 15 minuti d’auto eppure questa villa medicea riconvertita in hotel di lusso sembra lontanissima dal frenetico mondo civilizzato. La sua posizione è uno dei punti di forza e negli anni ha attirato ospiti illustri come Gregory Peck, Winston Churchill, Barbara Hutton, Elisabeth Taylor e Richard Burton, mentre David Bowie ha celebrato il suo matrimonio nella cappella privata di questa tenuta a ridosso delle colline del Chianti e affacciata sul fiume Arno: un immenso parco di 10 ettari che da quest’anno ospita una grande piscina riscaldata con annesso pool bar e dove sono dislocati i diversi edifici della proprietà.  

Oltre che nella villa principale si può soggiornare nel Villino, una struttura  risalente ai primi del Novecento con sei camere e una suite presidenziale con terrazza sul fiume e accesso diretto al parco e al giardino privato, e nella Casa Colonica, risalente a metà Ottocento, con quattro suite, una cucina attrezzata, un antico forno a legna e la possibilità di richiedere uno chef privato. Entrambe rappresentano la sistemazione ideale per una vacanza con familiari o amici nel rispetto della privacy. Villa Hombert, antico edificio del 1600 completamente ristrutturato, è invece la novità di quest’estate composta da tre “residenze private” di diversa metratura tutte dotate di una piccola cucina. 

Specialità toscane e vini pregiati

Al tramonto, la cena sulla terrazza a sfioro sull’Arno con panorama mozzafiato del ristorante Il Verrocchio è resa unica dalle specialità della tradizione preparate dalle mani esperte dello chef Simone Paredi  -  da provare,  gli Gnudi cacio e pepe e crumble di finocchiona e i Bottoni all’Amatriciana, salsa al pesto e guanciale croccante - accompagnate dai superbi vini toscani selezionati dal sommelier tra le oltre 2.000 etichette pregiate custodite nella ricca cantina risalente al XIV secolo. 

Il pranzo invece si gusta a bordo piscina nell’adiacente antico fienile ora riconverto in un bistrot, L’Oliveto, con sedute esterne e interne dove, nel mese di agosto - come anche al Verrocchio - possono prenotare anche gli ospiti esterni.

Attività ed esperienze tra le colline del Chianti

Villa La Massa è un’oasi di rara bellezza in una regione che tutto il mondo ci invidia. La sua posizione privilegiata la rende il punto di partenza ideale per andare alla scoperta del territorio percorrendo itinerari culturali, paesaggistici ed enogastronomici. Per chi lo desidera l’hotel organizza visite guidate alla vicina Firenze, comunque sempre facilmente raggiungibile grazie al servizio di navetta gratuito, a Siena o in altre città e borghi nonché a ville e giardini privati solitamente chiusi al pubblico. I tour tra le colline del Chianti, dove si producono etichette pregiate come Chianti appunto, Brunello di Montalcino, Vino Nobile di Montepulciano, Vernaccia di San Gimignano e Vin Santo sono un altro must per chi trascorre qualche giorno in questa zona: imperdibile la visita di antiche cantine come la tenuta della famiglia Frescobaldi che, nel Castello di Nipozzano, organizza pranzi e cene degustative private che riportano indietro nel tempo.

Anche rimanendo all’interno della tenuta si può vivere una vacanza attiva e ricca di esperienze uniche. E magari trasformare il soggiorno in occasione per acquisire nuove conoscenza o manualità in diversi settori attraverso corsi dedicati. Così, nel grande parco vengono organizzate lezioni di pittura e disegno; nella cucina dell’hotel, l’Executive chef impartisce esclusive lezioni per imparare a realizzare piatti della tradizione italiana e accompagna gli ospiti nel Giardino dello chef, un grande orto dove coltiva frutta e verdura di stagione e le erbe aromatiche che impreziosiscono le sue creazioni culinarie; nella suggestiva location del Bar Mediceo si impara a preparare raffinati drink e cocktail sotto l’attenta guida dei barmen; nella Cantina, un paradiso per gli amanti delle etichette pregiate situato sotto il ristorante Il Verrocchio, i sommelier condividono i segreti dei vini toscani attraverso racconti e degustazioni. In autunno invece è possibile partecipare alla caccia al tartufo bianco: accompagnati da un tartufaio esperto e con l’assistenza di cani addestrati ci si addentra nella tenuta privata dei principi Strozzi.

Numerose e diversificate anche le attività sportive da praticare durante il soggiorno a Villa La Massa:  percorsi di jogging lungo l’Arno, biciclettate in city e mountain bikes, partite di tennis nel vicino Tennis Club  con 16 campi in terra battuta raggiungibile a piedi. Nei dintorni anche ben tre Golf club con percorsi a 18 buche e il maneggio della Scuola Equitazione Fiorentina, dove è possibile fare passeggiate a cavallo anche accompagnati da un istruttore. Mentre un tour in mongolfiera per ammirare dall'alto lo splendore della campagna toscana è il plus di una vacanza d'élite.

Lexus, Auto Ufficiale della 77esima Mostra del Cinema di Venezia

La casa automobilistica giapponese è stata per il quarto anno consecutivo l'Auto Ufficiale del Festival, ma non solo. La Mostra è stata anche l'occasione per presentare in anteprima nazionale due nuovi gioielli: UX 300e - la prima vettura elettrica Lexus - e LC 500 Convertible.

Vedi anche

Style

Viva Milano!

Giorno per giorno, il meglio dalle passerelle, virtuali e non, della Milano Fashion Week che presenta le collezioni donna e uomo della Primavera/Estate 2021