Motori

Alfa Romeo 4C Spider Italia: la nuova versione speciale

di Andrea Bressa - 14 febbraio 2019

In inedita livrea Misano Blu Metallic, un’edizione speciale limitata della mini supercar Alfa Romeo

Si chiama Italia ed è un modello che nasce già da collezione. Parliamo di Alfa Romeo 4C Spider Italia, versione speciale della bella mini supercar del Biscione: un’edizione limitata recentemente presentata al Chicago Auto Show 2019 (9 – 18 febbraio).

Della Alfa Romeo 4C Spider Italia verranno prodotti solamente 108 esemplari per il mercato italiano e appena 15 per gli Stati Uniti. Da noi il listino segna un costo di 81.600 euro, circa 6mila euro in più della versione di serie. In America i clienti possono acquistarla invece a 71.900 dollari, più o meno 63.500 euro, con un sovrapprezzo anche qui intorno ai 5-6mila dollari.

L’attenzione al mercato americano non è casuale: dopo cinque anni di carriera la Alfa Romeo 4C Coupé, la prima mini supercar prodotta dall’azienda italiana, è stata tolta dalle proposte nelle concessionarie Alfa Romeo negli Stati Uniti. Ma il Biscione ha voluto comunque mantenere almeno un pezzetto della gamma 4C rilanciando, proprio con questa versione speciale, l’allestimento spider.

Rispetto ai modelli tradizionali, la Spider Italia si contraddistingue per la speciale verniciatura Misano Blue Metallic, realizzata appositamente, impossibile da trovare su qualsiasi altro modello del catalogo Alfa Romeo. A questa sono state aggiunte finiture in Piano Black per la presa d’aria e il diffusore sul retro, oltre ai vari badge con la scritta “4C Spider Italia” posti su diverse parti del corpo vettura. Non manca, ovviamente, una targhetta nella consolle centrale con l’indicazione del numero progressivo del modello (da 1 a 15 per gli Stati Uniti).

Motore e tecnica rimangono invece invariati, con un propulsore 4 cilindri turbo da 1,75 litri e 240 cavalli di potenza, il quale, abbinato all’assetto sportivo e al peso ridotto della versione Spider, consente di scattare da 0 a 100 km/h in meno di 4,5 secondi e di raggiungere una velocità massima di 260 km/h.

Vedi anche