Pitti Uomo 94: cosa mettere in valigia per i weekend d’estate 2019


Suggestioni che guardano ai sixties on the road, tessuti preziosi che si prestano a declinazioni casual chic, denim sartoriale: quali sono gli essenziali per i weekend estivi del 2019

di Giuliana Matarrese

L'ispirazione per il guardaroba casual parla inglese, per la prossima estate.

A sancirlo è la 94esima edizione del Pitti. Ed infatti, a ben guardare, tra i capi d'abbigliamento perfetti per i primi weekend d'estate il leit motiv comune parla un vocabolario estetico anglofono. Dalle camicie con collo alla cubana e stampe che rimandano ad un immaginario sixties, strade da percorrere e palme che si muovono sull'onda di un vento leggero, gli Stati Uniti sono protagonisti della narrazione del guardaroba maschile. Un racconto controbilanciato da riferimenti british, check che ricoprono interni ed esterni di capispalla, insieme alle immancabili polo, omaggio alle sottoculture urbane made in UK.

Leggi anche: Pitti Uomo 94, le giacche della prossima estate.

Grande protagonista che arriva dal continente a stelle e strisce è il Denim, portato alla sua massima espressione: fibre di cotone coltivate solo con metodi tradizionali, e poi tessute in Giappone, patria dove risiede il massimo know-how sul tessuto sinonimo del workwear, oppure dai lavaggi used, tradotti su jeans e giubbini dal sapore Nineties. 

Leggi anche: Pitti Uomo 94, il best of delle sneaker.

L'eleganza è nei tessuti preziosi, che si prestano a reinterpretazioni su capi sinonimo di uno stile più informale, come giubbini in suede sfoderato colorato di nuance polverose o i blouson in nappa accoppiati al jersey. All'incrocio tra praticità ed eleganza rilassata.

Leggi anche: Pitti Uomo 94, il nuovo formale.