Estate 2018: cinque ragioni per scegliere solari spray


7 solari spray e quattro idee per sceglierli al meglio

di Michele Mereu

Una delle ultime texture in fatto di solari è sicuramente la brume, una nebbiolina invisibile che, depositandosi sulla pelle, la protegge dai raggi dannosi del sole. Perché le brume, insieme agli spray, sono i solari preferiti dagli uomini? Ve lo spieghiamo in quattro step.

Pratici per gli sportivi.Per gli uomini che considerano la spiaggia un sinonimo di sport, questi nuovi solari, sono perfetti, si applicano velocemente, hanno nuove formule che resistono al sudore, e altre anti-sabbia che impediscono di sporcarsi durante la partita di beach volley.

Non ungono.I solari in brume hanno una texture leggerissima che permette alla pelle di assorbirli istantaneamente, così la crema non rischia di tornare in superfice mentre si suda. Ma non solo, sono perfetti anche per gli uomini con la pelle grassa (spesso infatti questi solari sono oil free, ovvero non contengono oli), così si limitano le zone lucide e il rischio che si formino brufoli e comedoni.

Non si spalmano. Per chi è particolarmente pigro questi solari sono la soluzione ideale. Il loro erogatore infatti permette di nebulizzare in maniera omogenea il prodotto su tutto il corpo, che si asciuga rapidamente e non ha bisogno di essere massaggiato. L’unica accortezza è quella di abbondare col prodotto, essendo invisibili queste texture, non sempre permettono di vedere bene dove il solare è stato applicato.

Soluzione fai da te.Per chi è indipendente, o semplicemente deve e andare al mare da solo, i solari spray permettono di applicare facilmente la protezione anche nei punti più difficili da raggiungere, come ad esempio le spalle e la schiena.