Auto e nautica: il design automobilistico incontra il mare


Aston Martin, Bugatti, Porsche e Mercedes: quattro esempi di riuscito matrimonio fra il meglio del mondo dell’auto e quello degli yacht

di Andrea Bressa

Automobilismo di lusso e passione per il mare vanno spesso a braccetto. Chi ama il design più esclusivo nel mondo dei motori può avere, nella maggior parte dei casi, anche un debole per i prodotti nautici d’alta gamma, come motoscafi o yacht. Le case automobilistiche lo sanno bene e non poche firme luxury propongono idee con le quali tentano di creare un collante fra nautica e motori in termini di design, stile e tecnologia.

Ecco alcuni esempi fra i più recenti e interessanti.

Aston Martin AM37

Si tratta di un day cruiser da 37 piedi, un piccolo motoscafo che unisce eleganza e sportività in un mix riuscito, proprio come per le auto del catalogo Aston Martin. È il risultato di un lavoro di ricerca e sviluppo durato due anni, che ha visto il marchio britannico collaborare con lo studio di progettazione navale Mulder Design e di Quintessence Yacht, azienda che si è occupata della tecnologia. Aspetto e prestazioni da supercar (1.040 cavalli di potenza, 52 nodi di velocità) si accompagnano a materiali innovativi e pregiati, come la fibra di carbonio e i rivestimenti in teak. Il prezzo non è dato saperlo.

Mercedes-Benz Arrow 460 Granturismo

È il primo prodotto di Mercedes-Benz e Silver Arrows Marine, società nata appositamente per creare le imbarcazioni della casa di Stoccarda. Piccolo yacht di grande lusso lungo 14 metri, dallo stile sobrio e allo stesso tempo molto ricercato. Anche qui si trovano materiali di prima categoria, come il legno di eucalipto e rivestimenti in pelle nabuk per gli interni, assieme a una dotazione esclusiva di comfort di ogni genere. La propulsione è affidata a due motori diesel Yanmar da 480 cavalli ciascuno, che permettono di raggiungere la notevole velocità di 40 nodi. Di questa imbarcazione ne sono state realizzati 10 esemplari da 1,7 milioni di dollari ciascuno.

Bugatti Niniette 66

Da qualche anno Bugatti collabora con Palmer & Johnson, celebre costruttore di yacht. Questo modello è il più recente risultato del loro lavoro, un’imbarcazione dall’aria sportiva e moderna ispirata molto chiaramente alla bella ammiraglia della scuderia Bugatti, la hypercar Chiron. Il nome, Niniette (che indica la serie di yacht che sforneranno assieme Bugatti e Palmer & Johnson) è un omaggio alla storia del fondatore del marchio francese, Ettore Bugatti, che chiamava la figlia Lidia proprio con il soprannome di Niniette. Il Niniette 66 si muove con due motori Man V8 da 1.000 cavalli e può raggiungere i 44 nodi di velocità.

Porsche Dynamiq GTT 115

Porsche si è affidata all’esperienza del cantiere nautico monegasco Dynamiq e dell’azienda italiana CentrostileDesign per realizzare questo yacht da 35 metri a tre piani dall’aspetto muscoloso con interni raffinati e confortevoli. Il movimento è affidato a due motori Man V12 da 1.650 cavalli ed è in grado di raggiungere i 21 nodi. Ha a disposizione anche due motori elettrici da 20 kW, da usare in ausilio dei V12 o anche da soli, per navigare silenziosamente e a zero emissioni (fino a 6 nodi di velocità). Data stazza e dotazioni, può essere usato anche per traversate oceaniche. Il prezzo si attesta sui 12,5 milioni di euro.