Style

I migliori kayak e gli accessori per fare sport in acqua

di Fabrizio Fasanella - 25 Giugno 2020

Tra sacche impermeabili, GPS da polso e carrelli, abbiamo selezionato alcuni accessori e kayak per pagaiare in sicurezza in mezzo alla natura.

Con l’arrivo di questa insolita estate, gli sport acquatici come il kayak potrebbero rivelarsi tra i più gettonati dato che sono in grado di garantire la distanza interpersonale. Quando si pratica questa disciplina è necessario avere con sé l’equipaggiamento giusto: dalle sacche da kayak ultraresistenti e impermeabili al GPS da polso anti acqua e anti shock.

Da non sottovalutare, inoltre, l’abbigliamento (scarpette da mare e costume) e gli attrezzi per trasportare l’imbarcazione. Insomma, gli accessori per il kayak sono numerosissimi e hanno le funzioni più disparate. E visto che l’occhio vuole la sua parte, diverse aziende ne mettono a disposizione alcuni che sono anche molto ricercati e originali (oltre che utili). Ne abbiamo scelti cinque, insieme a tre proposte di kayak (uno da mare, uno da fiume e uno gonfiabile) da prendere in considerazione quest'estate.

Sacche da kayak impermeabili: Sea to Summit Hydraulic Dry Pack

Progettate per le uscite in kayak più estreme, queste sacche impermeabili si possono trasportare  in spalla come uno zaino. Sea to Summit Hydraulic Dry Pack è costruito con materiali di qualità come tessuti laminati molto resistenti, e da cuciture saldate che lo rendono resistentissimo. Resiste anche ai raggi UV e alle basse temperature, è perfettamente impermeabile e si asciuga rapidamente. È disponibile da 35, 56, 90 e 120 litri.

Carrello per kayak: Railblaza Ctug Kayak & Canoe Trolley Cart

Dimenticatevi i classici carrelli per kayak cigolanti, poco resistenti e arrugginiti. Questo modello targato Railblaza si assembla in pochi secondi (funziona tutto a incastro), si può riporre all’interno dello sportello di qualsiasi kayak e ha delle ruote progettate per ogni tipo di terreno. Inoltre permette di tirare fuori il kayak dall’acqua senza sollevarlo (risparmiando tanta fatica) ed è fatto di acciaio inossidabile con protezione antiruggine. Il suo limite di carico è di 120 chilogrammi.

Costume da bagno: Save The Duck - DW300M Remux

Un costume da bagno per le uscite estive in kayak non è una scelta banale: c’è da sapere che un’uscita sul kayak comporta un notevole esercizio fisico, dunque la qualità di un costume può fare la differenza quanto a libertà di movimento e irritazioni della pelle. Questo Save the Duck aderisce molto bene al corpo, è elastico e non dà fastidio quando si pagaia. Un capo alla moda, originale e colorato, oltre che realizzato senza recare danni agli animali: il suo materiale è totalmente privo piume, pelle o pellicce di poliestere.

GPS da polso: Polar M200 GPS Heart Rate Monitor Watch

È uno dei GPS da polso più in voga tra chi va in kayak ed è alla ricerca di un prodotto essenziale, elegante e comodo. Questo Polar (waterproof fino a 30 metri) fornisce informazioni in modo molto intuitivo sul tracciamento del percorso, l’andamento e la velocità, con un’interfaccia facile pensata per non distrarci mentre pagaiamo. Molti preferiscono optare per una soluzione come questa rispetto a un sofisticato dispositivo di navigazione da montare a bordo, senza dubbio più preciso e performante ma più ingombrante e scomodo.

Scarpe da kayak: Vibram Fivefingers V-Aqua

Sulle cosiddette “scarpe con le dita” c’è un acceso dibattito, esclusivamente legato al loro insolito aspetto estetico: c’è chi le adora e c’è chi non le digerisce. Sta di fatto, però, che questo modello Fivefingers di Vibram (ottimo anche come scarpa da scoglio) è oggettivamente ideale da indossare durante un’uscita in kayak, soprattutto se siete amanti della sensazione di libertà e freschezza che si prova quando si sta a piedi nudi. La suola in tecnologia Vibram Megagrip e il rivestimento interno in silicone aiutano il piede a non scivolare durante l’attività, mentre la tomaia avvolgente e leggera garantisce un comfort notevole.

Kayak da mare: The Coast XT – Oru Kayak

Questo kayak da mare ha una lunghezza maggiore (485 centimetri totali) rispetto ai modelli classici: una caratteristica che rende la pagaiata più efficiente e veloce. La linea di galleggiamento così lunga e il suo peso relativamente leggero permettono all’imbarcazione di essere più aerodinamica: sembrerà di volare sull’acqua. Ciò nonostante, il Coast XT di Oru Kayak ha tanto spazio all’interno (sia per le gambe sia per l’attrezzatura) e non perde in stabilità. Pesa circa 16 chilogrammi e ha una capacità di 180 chilogrammi.

Kayak da fiume: Axis 10.5

Axis 10.5 è adatto sia ai più esperti sia ai principianti. Oltre al suo design davvero originale, la caratteristica chiave di questo kayak è la versatilità: è ottimo per una rilassante pagaiata su un fiume calmo e per un’avventura lungo un corso d’acqua agitato e ricco di ostacoli. Ha un ampio spazio per le gambe ed è costruito con un materiale resistente ai graffi e agli urti. È lungo 320 centimetri, pesa 23 kg, con una capacità massima di 135 kg.

Kayak gonfiabile: Intex Explorer K2

Un modello gonfiabile è perfetto per una pagaiata in coppia nelle acque calme di un lago o di un fiume. Questo K2 ospita 2 persone, è lungo 3,12 metri e facile da assemblare, più aerodinamico rispetto ai kayak gonfiabili che solitamente vediamo nei negozi. Inoltre non ha un tappo di svuotamento, bensì un foro posizionato a poppa (che va chiuso prima di entrare in acqua): proprio per questo è molto difficile imbarcare acqua. Può sembrare ovvio ma va specificato che non è adatto alle uscite in mare, nei torrenti e sulle rapide.

tag
sport

Vedi anche