Uomini

Come vestirsi a un colloquio di lavoro

di Valeria Ricca - 30 Gennaio 2020

Il segreto per fare subito una buona impressione a un colloquio di lavoro? Partire dal look. Ecco qualche segreto di stile da tenere a mente.

L’arrivo del nuovo anno porta sempre con sé una lunga lista di buoni propositi e, tra nuovi progetti da realizzare e nuovi obiettivi da raggiungere, chi è alla ricerca di un nuovo lavoro si trova anche ad affrontare tutta una serie di colloqui indispensabili per provare a dare un una svolta alla propria vita professionale.

Per fare subito una buona impressione è sicuramente importante mettere subito in luce le proprie qualità, le proprie passioni e le proprie competenze, ma anche l’outfit vuole la sua parte.

Tutto ciò che serve è un look che infonda fiducia e sicurezza e per ottenerlo è fondamentale saper scegliere i capi e gli accessori giusti, tenendo anche conto del tipo di ambiente in cui si andrà a fare il colloquio.

Come vestirsi a un colloquio: i segreti per un look impeccabile

Come vestirsi ad un colloqui di lavoro

Credits: ijeab / Istock

Le solite regole di stile vanno sempre tenute a mente, per il resto non ci sono delle norme troppo ferree da seguire.

Il look ideale per affrontare al meglio un colloquio di lavoro dovrebbe sempre rispecchiare i propri gusti e la propria personalità, ciò che conta è riuscire ad avere un ottimo aspetto senza esagerare con mix e abbinamenti troppo estrosi.

In generale, banditi jeans, pantaloni con gli strappi, t-shirt, felpe, sneakers e tutti quei capi del guardaroba che rischiano di rendere troppo casual il look. Una camicia ben stirata, dei pantaloni dal fit perfetto e un paio di scarpe raffinate sono sempre una scelta vincente, quanto ai colori, con i toni neutri e i classici nero-grigio-blu non si sbaglia mai.

Chi ha in programma un colloquio di lavoro in ambienti particolarmente formali, come ad esempio uno studio di avvocati o un istituto bancario, non potrà che puntare su look eleganti e rigorosi, composti dal tradizionale completo giacca-pantalone, camicia (bianca o azzurra), una cravatta e un paio di stringate maschili. Non c’è abbinamento migliore per trasmettere affidabilità, serietà e credibilità.

Chi invece lavora in settori più creativi in vista del colloquio può abbandonare i tradizionali look da businessman e ripiegare su abbinamenti meno ingessati e colori più vivaci. Un abito spezzato è un’ottima alternativa ai classici completi; se invece si vuole puntare su outfit ancora più easy, bastano un paio di pantaloni chino, da abbinare a giacca e t-shirt o anche solo a una camicia dalle stampe sobrie, per dare il massimo senza strafare. 

E poi basta scegliere qualche piccolo accessorio per valorizzare al meglio il look. Dai calzini alla cravatta: niente può essere lasciato al caso, in fondo, sono proprio i piccoli dettagli a fare la differenza, anche durante un colloquio di lavoro.

Vedi anche