Capelli, come scegliere il giusto prodotto di styling?

Capelli, come scegliere il giusto prodotto di styling?

di Eleonora Gionchi

Cera o gel? Pasta o la nuova texture in polvere? Scegliere il prodotto giusto dello styling non è facile. Un esperto spiega l’effetto e la tipologia di capello adatta per ognuno

Mantenere i capelli in ordine non è semplice, soprattutto se non si scelgono i prodotti di styling giusti. Per questo gli esperti di Bullfrog aiutano a fare chiarezza sull’argomento

Cera

Negli ultimi tempi si fa spesso l’errore di chiamare “cera” qualsiasi prodotto styling dall’aspetto compatto (succedeva lo stesso anni fa con il termine “gelatina” ad esempio). Non è però così: “Una vera cera è infatti una formula a base appunto di cere, spesso vegetali, che hanno un alto potere fissante e diventano più morbide con il calore delle mani”. Tra i trend in questo momento ci sono quelle dalla consistenza a base di cera e argille opacizzanti'. Ideali per ottenere un effetto definito e opaco, senza lucidità, particolarmente richiesto, soprattutto per gli stili cosiddetti “messy”, disordinati e sportivi. Non solo, ma la cera è adatta a diverse lunghezze del capello, soprattutto se liscio” spiegano da Bullfrog.

Pasta

Cremosa, la pasta invece è normalmente a base acquosa e può contenere una piccola dose di cere o oli per modellare lo stile, ma resta estremamente più morbido sul capello: “È il prodotto styling adatto agli stili più disinvolti e casual perché, nonostante aiuti a modellare l’acconciatura, resta praticamente invisibile sul capello, rispettandone il naturale movimento e luminosità. Per questo è solitamente il prodotto più utilizzato perché si adatta a quasi tutti i tipi di capello”.

Brillantina

Dopo essere stata dimenticata per anni, la brillantina è tornata di gran moda qualche anno fa e rivive oggi una nuova giovinezza: “Rispetto alle formule di una volta, la tecnologia è completamente cambiata, oggi si preferiscono le basi acquose e i polimeri fissanti rispetto alle classiche basi oleose. Ma il suo obiettivo resta lo stesso: un’acconciatura estremamente luminosa, definita ed elastica, che dura tutto il giorno. Il taglio che è più valorizzato da questo prodotto è sicuramente l’Executive Contour, il taglio con la riga laterale, e le capigliature lisce e piene. Tendiamo a sconsigliarlo sui capelli meno folti perché tende ad accorparli e farli apparire più radi”.

Gel

Solitamente in tubo, il gel è una formula acquosa che filma il capello e lo fissa con i suoi polimeri di fissaggio: “Ha spopolato nei decenni scorsi e oggi è decisamente meno di tendenza e utilizzato, soprattutto in ambito professionale. Ha il vantaggio di essere un prodotto molto versatile, ma non consente una grande creatività e tende a lasciare residui visibili sui capelli” spiegano gli esperti.

Lacca

Tipico del parrucchiere, la lacca più rara nei barbershop: “Il suo potere fissante è indiscusso e difficile da eguagliare, ma è anche un prodotto più complesso da usare a casa, riservato per lo più all’ambito professionale e alle acconciature più ambiziose. Oggi sugli uomini si preferiscono spray senza gas, che consentono di ottenere effetti più naturali e texture più interessanti. Uno spray fissante può essere l’ultimo tocco dopo un altro styling per prolungare la durata dell’acconciatura, oppure è possibile creare un effetto “salsedine” con i salt spray, spray all’acqua marina che regalano al capello lo stile surfista. I salt spray sono un prodotto di tendenza negli ultimi anni e adatto per dare struttura soprattutto ai capelli medio-lunghi o con onde o ricci naturali che ne risulteranno sicuramente valorizzati.

Polvere

Una delle ultime novità in fatto di styling capelli sono le polveri: “Potremmo essere delle “cere in polvere”, perché consentono di ottenere una naturale definizione e un aspetto opacizzato anche con poco prodotto. A differenza delle cere in vaso, però, aiutano anche a creare volume tra i capelli, risultando adatte anche alle capigliature meno folte” Si applicano sui capelli “a spargimento”, il che le rende adatte ai tagli molto corti come il Caesar Cut. “Molti barbieri amano poi applicare la polvere e passare un pettine a denti larghi in senso diagonale sulla testa nei due sensi per ottenere una texture molto apprezzata soprattutto nello style street” concludono gli esperti.