In conversazione  con Simone Gibertoni Ceo della Clinique La Prairie
Portrait of Simone Gibertoni

In conversazione con Simone Gibertoni Ceo della Clinique La Prairie

di Digital Team

A Montreux, sulle rive del lago di Ginevra, c’è una delle medical spa più esclusive al mondo. Simone Gibertoni, Ceo della Clinique La Prairie racconta il nuovo progetto Holistic Health

Pioniera della longevità, Clinique La Prairie, celebre per i suoi trattamenti di rivitalizzazione e disintossicazione personalizzati che servono celebrities e capi di stato, compie 90 anni, esce dai confini svizzeri (tra le prossime aperture c’è anche l’Italia) e entra nel mercato dei luxury food supplements. Ovvero integratori di altissimo livello nell’ambito della medicina preventiva: si chiamano Holistic Health e per la prima volta si rendono disponibili al di fuori della clinica. Fondata nel 1931 dal professor Niehans, antesignano nello sviluppo della terapia cellulare, gode di una reputazione internazionale come clinica medica e destinazione wellness d’eccezione. Le stanze sono 38 (molte le suite), 300 le persone dello staff, inclusi 35 dottori residenti più un network di altri 20 specialisti. L’offerta si articola in programmi di health & wellness estremamente avanzati della durata di una settimana e su misura, basati su 4 pilastri: cure mediche, nutrizione, benessere e movimento. Perché in un luogo così prezioso si viene per occuparsi di sé stessi, per valorizzare mente e corpo e per imparare a trattarsi meglio. Queste stanze hanno ospitato Greta Garbo, Cary Grant, Marlene Dietrich, i duchi di Windsor, Cole Porter, i papi. E oggi, accanto a registi, attori e musicisti, si incontrano manager da tutto il mondo, famiglie reali soprattutto da Emirati e Asia. Ma ora, complice il Covid-19, sono cresciuti i clienti europei. E l’idea è di rafforzare anche la clientela svizzera. Ne parliamo con il CEO, Simone Gibertoni.

Perché la decisione di entrare nel mercato degli integratori?

Ci sono voluti cinque anni per formulare Holistic Health: la nostra esclusiva collezione di luxury food supplements. Le health routines sono quattro: Age-Defy, Balance, Energy e Purity e sono state create dal nostro team di esperti di scienze biologiche insieme a importanti laboratori svizzeri. Coniugano i cinque pilastri fondamentali per una vita sana: immunity, gestione dello stress, azione anti-infiammatoria, ringiovanimento e longevità cellulare. Ogni health routine, 100% vegana, abbina i potenti ingredienti dell’Holistic Complex con micronutrienti selezionati e estratti vegetali. La collezione è acquistabile in esclusiva online sul nostro sito e presso i nostri centri.

Come si struttura la settimana alla Clinique La Prairie?

Si comincia con un check up molto accurato che include un test genetico. Si imposta una dieta antinfiammatoria, si fanno meditazione, yoga, massaggi e trattamenti, si lavora sul rafforzamento del sistema immunitario. Vogliamo che il nostro lavoro, in sinergia col paziente, sia efficace e di lunga durata. Siamo molto orgogliosi del fatto che circa il 70% dei pazienti torna ogni anno.

Piscina interna Clinique La Prairie

Cosa vi rende diversi dagli altri?

Il fatto di combinare spa, clinica e hotel di lusso, avere un altissimo livello di esperti, di trattamenti e di prodotti innovativi totalmente personalizzati e ritagliati sul paziente. Il nostro approccio alla salute e al benessere è una sintesi tra scienza e tecnologia. Innoviamo sempre, spaziamo dall’epigenetica (lo studio delle modificazioni ereditabili che portano a variazioni dell’espressione genica senza però alterare la sequenza del Dna, ndr), alle cellule staminali rigenerative, alla nutrigenomica e a molti aspetti della medicina d'avanguardia.

Quali sono i programmi più richiesti?

Il programma di Revitalisation, storico e di punta. Ma, ultimamente, complice la pandemia, anche il Better Sleep, soprattutto negli uomini. Notti insonni e difficoltà ad addormentarsi con conseguenze come mancanza di concentrazione, perdita di memoria e irritabilità affliggono sempre più persone. Qui i pazienti riescono a risolvere, in pochi giorni, i problemi del sonno.

In occasione dei 90 anni della clinica, vi state espandendo a livello internazionale. Ci racconta?

I modelli sono tre. Aesthetics & Medical Spa: una prima struttura di questo tipo è già stata aperta al St. Regis di Bangkok nel 2020 e una seconda aprirà a Doha all'inizio del 2022. Ci sono poi gli Holistic Beauty Centers focalizzati su un approccio integrato di medicina estetica con consulenze anti-età (con focus su nutrizione e longevità). Un primo centro di questo tipo è già stato aperto a Madrid nel 2020. Infine le Wellness-Health Clinics che offrono programmi medicali e di wellbeing completi e all'avanguardia con ospitalità di lusso come a Montreux. Diverse strutture di questo tipo sono già in preparazione nei prossimi cinque anni. In termini di location daremo priorità a Milano e ad altre capitali europee, nonché le principali destinazioni tra Stati Uniti, Medio Oriente e Asia.

Sara Bussetti, la vostra chef vegana, gestisce un team di 27 persone in cucina. Quanto conta la nutrizione per voi?

È la chiave della medicina preventiva e di una vita sana. È anche un modo per contrastare l’invecchiamento delle cellule e per ritardare o prevenire l’insorgenza di malattie legate all’età. Gioca un ruolo importante in ogni nostro programma, dove combiniamo la scienza della genetica e l’abilità culinaria dei nostri chef per rendere gustoso e non mortificante il percorso di salute.

Che messaggio si sente di dare?

Credo che la salute non sia solo assenza di malattia ma anche il giusto equilibrio tra mente, corpo e spirito. Un messaggio? Mangiate in modo sano, fate venti minuti di meditazione due volte al giorno, tutti i giorni. E ritagliatevi del tempo per voi.