Le alghe nelle creme uomo


In cucina o in cosmetica, le alghe sono la nuova cura della pelle a impatto zero

di Michele Mereu

Le alghe, designate da molti ricercatori come cibo del futuro, grazie alla loro capacità di riprodursi velocemente, senza danni a carico dell’ambiente, sono il nuovo “superfood” protagonista di molte diete e delle formule cosmetiche top del momento. Ecco cosa hanno raccontato ad Icon due esperti.

IN CUCINA
Da sempre utilizzate nella tradizione orientale come alimento e come rimedio curativo, le alghe sono considerate il super food per eccellenza: << Danno molta energia, sono ricche di vitamine e proteine, oltre ad essere ricche di clorofilla, di ferro e di altri minerali >>, dice Sonia Cabiaglia, naturopata. Ogni alga ha la sua caratteristica e particolarità, come ad esempio la clorella e spirulina, molto di moda in questo momento: << La prima viene utilizzata come detossinante dai metalli pesanti, grazie alla sua forte azione depurativa. La seconda, invece, ricca di clorofilla e di proteine, si utilizza come rimineralizzante in caso di stanchezza o attività fisica intensa. Molto consigliata dalla medicina cinese, secondo la quale va a nutre il rene, sede dell'energia e della volontà >>. 

IN COSMETICA
Largo anche l’uso che da sempre viene fatto in cosmetica per creare formule all’avanguardia come maschere purificanti, creme viso anti-smog, ma anche per rendere piacevole la consistenza dei cosmetici. << Le alghe rosse, ad esempio, sono utilizzate per gelificare e migliore la texture delle creme, le alghe brune, tipo il fucus, invece, ricche di iodio, sono ideali per combattere gli accumuli adiposi >>, spiega il cosmetologo Umberto Borellini. Gli alginati, derivati dalle alghe, sono utilizzati per i trattamenti corpo rassodanti e le maschere peel-off viso. La loro caratteristica principale? << Queste sostanze per rapprendersi portano via calore al corpo, abbassandone la temperatura: questo crea vasocostrizione, che apporta immediatamente tonificazione, e un aspetto rimodellato del corpo e dell’ovale del viso >>, conclude l’esperto.