Beauty

Profumi da uomo: per l’estate ecco i classici marini

di Eleonora Gionchi - 1 Luglio 2019

Sale marino, ozono, accordo di sabbia: i profumi marini ricreano sulla pelle la sensazione di una giornata trascorsa al mare, tra salsedine e sole

Non è una famiglia olfattiva ufficiale ma un gruppo ben nutrito e facilmente riconoscibile, diventato ormai evergreen: i profumi marini sono un grande classico che continua a piacere.

E l’estate è - ovviamente - la loro stagione ideale.

Iconmagazine.it ne ha selezionati alcuni da indossare e portare con sé in vacanza durante questa stagione.

Profumi marini: note acquatiche o ozoniche

I profumi marini sono a base di note olfattive omonime, dette anche ozoniche, composte da molecole che ricreano l’odore del mare con effetti iodati e, in alcuni casi, acquatici.

Esplosa soprattutto negli anni ’90, questa categoria ha riscontrato subito immediato successo perché suggestiona molto la mente, portandola in vacanza.

Profumi freschi e tendenzialmente metallici, accanto a queste note se ne possono trovare anche altre: il più difficile da ricreare è l’accordo di sabbia, anche in questo caso un insieme di molecole dall’aroma avvolgente e caldo che ricrea proprio la sensazione della sabbia; note floreali e fruttate, soprattutto fiori di tiaré, gelsomino, cocco e frutti esotici in genere, sono invece scelti quando si vuole ricreare proprio l’atmosfera di una spiaggia tropicale.

Ma per gli appassionati del genere, le interpretazioni più pure sono le preferite e tra queste ci sono Aqua Motu di Comptoir Sud Pacifique e Rem di Reminiscence.

Un accorgimento: questi profumi danno il meglio di sé in estate, non solo perché si adattano meglio all’atmosfera ma soprattutto perché con il caldo sono maggiormente esaltate e percepite.

Profumi marini: la nostra selezione

Vedi anche