Beauty

Rasoio: come scegliere il più adatto alle proprie esigenze

di Eleonora Gionchi - 7 Settembre 2020

Quello a mano libera è perfetto per chi ama una rasatura lenta e precisa, quello a doppia lama per chi ha la pelle sensibile, mentre quello a cartuccia è ideale per chi è spesso in viaggio. Ecco come orientarsi nel mondo dei rasoi.

A mano libera, doppia lama o a cartuccia? Il giusto rasoio deve soddisfare le proprie esigenze e adattarsi perfettamente al viso. Per questo sceglierlo non è semplice.

Rasoio a mano libera

Riporta alla mente scene alquanto splatter à la Sweeney Todd ma, a parte ciò, è forse il rasoio che consente di ottenere i migliori risultati possibili. Dalla lama estremamente affilata, questo modello richiede grandissima abilità e precisione e si compone di una semplice lama in acciaio che può venire affilata all’infinito. Potenzialmente, quindi, può accompagnare per tutta la vita evitando l’ingombro di cartucce da sostituire. Chi lo sceglie ama prendersi il suo tempo: essendo a mano libera, il lavoro dev’essere fatto lentamente e in maniera accurata, quindi senza fretta. La persona che lo usa ha generalmente un’anima “vintage”.

Rasoio a mano libera - Credits: IStock

Rasoio a doppia lama

Il primo rasoio a doppia lama di successo è stato il King C. Gillette del 1904, benché l’invenzione risalga a Jean-Jacques Perret. Da allora, gli uomini hanno lentamente smesso di andare dal barbiere e hanno iniziato a radersi da soli a casa. Rispetto al precedente, offre una maggiore sicurezza ma necessita comunque di grande attenzione e serve un minimo di abilità. Il vantaggio è che, rispetto al classico rasoio a cartuccia, questo crea meno irritazione sulla pelle e meno peli incarniti. Oltre al deciso risparmio (e meno inquinamento) rispetto ai rasoi a cartuccia.

Rasoio a doppia lama - Credits: IStock

Rasoio a cartuccia

Popolare dagli anni ’70 grazie alle massicce campagne pubblicitarie, è il classico rasoio usa e getta che si consuma con l’usura. Composto da una striscia lubrificante e da una testina girevole, consente una rasatura molto veloce e facile, praticamente infallibile. Inoltre, può essere estremamente comodo in viaggio, soprattutto se nel quotidiano si utilizza quello a mano libera. L’unico problema è la presenza di eventuali irritazioni e peli incarniti che possono rendere difficoltosa la rasatura stessa. È perfetto per chi è sempre di fretta e preferisce la funzionalità all’estetica.

Rasoio a cartuccia - Credits: IStock

Lexus, Auto Ufficiale della 77esima Mostra del Cinema di Venezia

La casa automobilistica giapponese è stata per il quarto anno consecutivo l'Auto Ufficiale del Festival, ma non solo. La Mostra è stata anche l'occasione per presentare in anteprima nazionale due nuovi gioielli: UX 300e - la prima vettura elettrica Lexus - e LC 500 Convertible.

Vedi anche