Cinque mostre da visitare in Europa
@ Courtesy of Serralves by Filipe Braga

Cinque mostre da visitare in Europa

di Elena Bordignon

Non ci sono solo vacanze all’insegna di mari cristallini o vette da conquistare. Molti viaggiatori scelgono come mete le metropoli per scovare sia capolavori della storia dell’arte, che per confrontarsi con l’arte contemporanea

Cinque grandi città, nei mesi estivi, offrono ai turisti - che finalmente hanno la possibilità di viaggiare dopo mesi di restrizioni - programmi espositivi a 360°. Senza contare che, entrando nei grandi musei, si ha la sensazione di trovare riparo, sia dalle pazze folle, sia dalla canicola spesso opprimente.
Vi proponiamo un giro tra i grandi musei e fondazioni d’Europa, tra il MUDAM di Lussemburgo, Serralves Museum di Porto, l’Espace Louis Vuitton di Monaco di Baviera e la Fondation Cartier a Parigi. I protagonisti sono i grandi nomi della scena artistica internazionale, da William Kentridge ad Ernesto Neto, in mostra a Bergamo.

William Kentridge. More Sweetly Play the Dance
MUDAM Musée d´Art Moderne Grand-Duc Jean, Lussemburgo - Fino al 30/08/2021

Sono oltre quattro decenni che William Kentridge utilizza il disegno in tutte le sue possibilità espressive. La sua vasta opera comprende animazione filmata, performance, teatro e opera.
La mostra ospitata al Mudam di Lussemburgo è la prima del suo genere: opere su carta e sculture vengono presentate nel museo all’interno di una costellazione di disegni di grandi e piccole dimensioni, a coronamento della proiezione multicanale drammatica e immersiva More Sweetly Play the Dance (2015), opera che da il titolo alla mostra.
Conosciuto per i suoi film d'animazione che impiegano disegni a carboncino realizzati attraverso un processo distintivo di cancellazione e recupero, Kentridge si muove attraverso un gioco dinamico di decostruzione e ricomposizione di forme visive.

Courtesy MUDAM Musée d´Art Moderne Grand-Duc Jean, Luxemburg
William Kentridge. More Sweetly Play the Dance - MUDAM Musée d´Art Moderne Grand-Duc Jean, Luxemburg

Louise Bourgeois. To Unravel a Torment 
Serralves Museum of Contemporary Art, Porto - Fino al 19/09/2021

E’ presentata come una delle più complete mostre di Louise Bourgeois dalla sua scomparsa. Il Serralves Museum di Porto ospita “To Unravel a Torment”, mostra della grande artista francese, che abbraccia sette decenni della sua ricerca, dalla fine degli anni '40 al 2010.
Nel corso della sua carriera, il vastissima e originale corpus della sua opera è stato attraversato da innumerevoli letture e interpretazioni. I temi fondamentale che lei ha sviscerato con opere fortemente iconiche sono tutti intrecciati con la sua, a volte estrema, esperienza esistenziale, soprattutto nel periodo dell’infanzia: la famiglia, la sessualità, il corpo, la morte e l'inconscio – che ha affrontato ed esorcizzato attraverso la sua arte.

Damien Hirst. Cherry Blossoms
Fondation Cartier, Parigi - Dal 6/06/2021- 2/02/2022

E’ stata inaugurata da pochi giorni alla Fondation Cartier di Parigi una singolare mostra del grande artista inglese Damien Hirst, dal titolo “Cherry Blossoms”. In Italia ha da poco inaugurata una sua grande mostra alla Galleria Borghese, e una sua personale alla galleria Gagosian, entrambe a Roma. La mostra parigina sembra svelare il lato meno provocatorio e controverso dell’artista. Gli spazi pensati da Jean Nouvel ospitano trenta dipinti della serie che da il titolo alla mostra, Cherry Blossoms. Esposta in dittici e trittici, la serie di dipinti si caratterizza per una esplosione di fiori di ciliegio; come coriandoli che svolazzano alla brezza estiva, i rami fioriti riempiono l’atmosfera di umori colorati di rosa, bianco, rosso ed episodiche macchie verdi.
Rivela l’artista: “È stato così bello realizzarli, perdersi completamente nel colore e nella pittura nel mio studio. Sono sgargianti, disordinati e fragili e parlano di me che mi allontano dal minimalismo e dall'idea di un pittore meccanico immaginario ed è così eccitante per me”.

Ernesto Neto. Mentre la vita ci respira - SoPolpoVit’EreticoLe
GAMeC Bergamo - Fino al 26/09/2021

Tra i grandi nomi a cui sono dedicate altrettante mostre, non poteva mancare l’artista brasiliano Ernesto Neto, omaggiato con la mostra “Mentre la vita ci respira - SoPolpoVit’EreticoLe”, ospitata a Palazzo della Ragione e promossa dalla Gamec di Bergamo.
L'installazione presente a Bergamo è concepita come una sorta di grande organismo nel cui centro ospita un cerchio concepito come un ombelico, un simbolo transculturale che proietta l'analogia tra l'universo e il corpo. Gli spettatori possono stendersi nell’installazione, composta da materiali di provenienza locale, scelti appositamente dall’artista come pietre e paglia, piante, spezie ed erbe medicinali. L'installazione coniuga un'attenzione ai temi dell'ecologia, dei rituali e della spiritualità, caratteristici della ricerca di Neto, con visioni e suggestioni evocate dal confronto con le origini medievali del palazzo e la sua storia secolare.

 

Cyprien Gaillard. Wolkengarten
Espace Louis Vuitton, München - Fino al 15 Agosto 2021

E’ uno degli artisti mid career francesi più conosciuti a livello internazionale. Cyprien Gaillard, parigino classe 1980, è l’artista protagonista della mostra “Wolkengarten”, ospitata fino al 15 agosto all’Espace Louis Vuitton di Monaco di Baviera.
Utilizzando sculture, video, incisioni, fotografie e interventi urbani su larga scala, l'opera di Gaillard manifesta un sentimento onnipresente di collisione temporale. Molte sono le fonti a cui attinge - l'artista è particolarmente affezionato alla massima dello scrittore Vladimir Nabokov: 'Il futuro non è che l'obsoleto al contrario” - per approfondire quello che sono i temi cardine di tutta la sua ricerca: la rovina, il pittoresco, il fascino per l’entropia.
Per l’'Espace Louis Vuitton München, l'artista ha selezionato due video, proiettati per la prima volta in un allestimento pensato appositamente: Real Remnants of Fictive Wars V (2004) e Desniansky Raion (2007), video che traccia un parallelismo paralleli tra i grandi dipinti di battaglia del Rinascimento e le rivolte dei teppisti con Desniansky Raion.