Eventi

A Los Angeles per gli Oscar (e per San Valentino)

di Alessandra Mattanza - 3 Febbraio 2020

A Los Angeles: eventi e feste degli Oscar e i locali delle star

Los Angeles è una città magica nel periodo degli Oscar. I film sono il principale argomento di conversazione. Questa volta primeggiano 1917 di Sam Mendes, Ford v Ferrari, con Matt Damon e Christian Bale, Once Upon a Time in Hollywood di Quentin Tarantino, con Leonardo Di Caprio, Bratt Pitt e Al Pacino,  Joker, con Joaquin Phoenix e Robert De Niro, Jojo Rabbit e Marriage Story, entrambi con Scarlett Johansson, The Irishman di Martin Scorsese con Robert De Niro e Al Pacino, Pain and Glory di Pedro Almodovar con Antonio Banderas, A Beautiful Day in the Neighborhood con Tom Hanks.

In ristoranti, bar e locali si fanno eventi e party, lungo il Sunset Boulevard a Hollywood si prepara il tappetto rosso e nell’aria si respira un flair frizzante e allegro. Quest’anno la cerimonia degli Oscar è pochi giorni prima di San Valentino. E la grande Los Angeles, con le sue spiagge e la sua costa spettacolari, la natura incredibile dei suoi canyon, i suoi grand hotel “da mille e una notte”, sa essere una delle mete più romantiche al mondo per trascorrere indimenticabili momenti. Al tempo stesso, negli ultimi anni, questa metropoli è considerata la nuova “capitale del cool e del trend”, ideale per divertirsi, come per scoprire nuove idee e tendenze.

Francis Ford Coppola Winery, il brand dell’omonimo regista che ha le cantine e i vigneti del nord della California, in Napa e Sonoma Valley, presso San Francisco, ha creato due edizioni a numero limitato ed esclusive di vini, che verrano serviti alla 92esima dedizione degli Oscar e al Governors Ball, domenica 9 febbraio: 2017 Reserve Chardonnay e 2018 Reserve Pinot Noir, entrami con uve della Sonoma Valley. Le bottiglie sono rifinite in una confezione d’oro, ispirata alle pellicole dei film. Durante la serata si serviranno poi i vini 2018 Mille Vernaccia, 2019 Sofia Rosé, 2017 Director’s Cut Cabernet Sauvignon, 2018 Director’s Cut Chardonnay e 2016 Eleanor Red Blend.

 

Tutti gli eventi degli Oscar (e non) da non perdere

  • Los Angeles, Italia – Film, Fashion and Art Festival: questa manifestazione a Hollywood (che dura fino all’8 febbraio) ha diversi eventi nel mondo del cinema, della moda e dell’arte italiani. Il 3 febbraio premia Chiara Ferragni (imprenditrice con ora 18,3 milioni di followers su Instagram) e la regista Elisa Amoruso con il premio “Global Fashion Icon”. Si celebreranno anche Martin Scorsese, Al Pacino, Robert De Niro, Joe Pesci con una proiezione speciale del film The Irishman. Chiara Ferragni ha invece di recente avuto in uscita il suo documentario Chiara Ferragni – Unposted. Tra gli altri ospiti sono attesi Remo Girone, che recita Enzo Ferrari nel film Ford v Ferrari, Franco Nero, Gabriele Salvatores, Francesca Archibugi, Ginevra Elkann, il produttore Andrea Iervolino, Ezio Greggio.
  • Vanity Fair Hollywood Calling – The Stars, The Parties and the Powerbrokers: questa mostra che apre il 4 febbraio (dale 6.30 alle 20.30), all’Annenberge Space for Photography comprende ritratti di star e personaggi della TV e installazioni multimedia di diversi artisti, tra cui Annie Leibovitz, Jonathan Becker, Harry Benson, Cass Bird, Cristina de Middel.
  • Diane von Furstenberg and the Academy Museum of Motion Pictures’ 6th Annual Oscars Luncheon: questo evento ha luogo il 5 febbraio in una residenza privata (per partecipare si può chiedere presso Diane von Furstenberg) ed è ospitato, oltre che dalla famosa omonima stilista, da altri fashion designer come Ava DuVernay, Dawn Hudson e Tessa Thompson. Focalizza sulle donne e sul movimento InCharge della Furstenberg.
  • Monte Carlo TV Festival: al Sunset Tower il 5 febbraio il principe Alberto di Monaco celebra il sessantesimo anniversario di questo festival.
  • Oscar Wilde Awards: il 6 febbraio a Bad Robot con J. Abrams si festeggia il quindicesimo anniversario di questi premi.
  • Cadillac: il 6 febbraio allo Chateau Marmont. Cadillac ospita il suo quinto anniversario della sua ormai leggendaria festa degli Oscar (di cui è sponsor), una tra le più belle. Tra gli ospiti si aspettano Naomi Watts, Christoph Waltz, Liev Schreiber, Zoe Saldana, Hilary Swank, anche se i nomi si scoprono di solito in serata… Saranno presentati modelli Escalade 2021 e la musica sarà della famosa dj Michelle Pesce.
  • Global Ocean Gala presentato da Chopard: il 6 febbraio, in una residenza privata a Beverly Hills (informazioni presso Chopard) si svolge una festa con le star nominate agli Oscar, tanti filantropi e imprenditori. Ci sarà un fundraiser, dove Uma Hurman darà il premio Lifetime Achievement Award al principe Alberto di Monaco. Sharon Stone presenterà un “Grand Earth Pledge”, un programma per di 33 portavoci per l’ambiente per aiutare a combattere le emergenze riguardanti il clima e gli oceani.  La musica sarà di Chris Isaak e di Macy Gray.
  • 57th Annual ICG Publicits Awards: a questo evento il 7 febbraio, al Beverly Hilton, si celebrano i publicist delle star, coloro che li rappresentano con la stampa e i media e che sono tra i personaggi più potenti del mondo del cinema. Tra i premiati i registi e produttori Anthony e Joe Russo, famosi per le loro saghe cinematografiche degli Avengers di Marvel riceveranno un riconoscimento.
  • Tom Ford: il 7 febbraio dovrebbe avere luogo una festa e un Fashion Show di Tom Ford, i cui dettagli devono ancora essere resi noti.
  • Women in Film: al Sunset Room Hollywood, il 7 febbraio, Idina Menzel sarà tra coloro a festeggiare le nomination agli Oscar delle donne. L’evento è presentato da Max Mara, Stella Artois, Tequila Don Julio e Cadillac.
  • Film Independent Spirit Awards: a Santa Monica, l’8 febbraio, si conferiscono i premi ai migliori film indipendenti. Sono attese tantissime star. Di solito molti ospiti celebrano a The Bungalow, al Fairmont Miramar Hotel & Bungalow, dove si svolge l’IFC Films After Party lo stesso giorno.
  • Charles Finch and Chanel: a The Polo Lounge al Beverly Hills Hotel, l’8 febbraio, ha luogo una cena per-Oscar.
  • MPTF’s Annual “Night Before” Party: le star nominate agli Oscar e altri personaggio famosi organizzano una festa per supportare il Motion Picture Television Fund in una residenza a Woodland Hills, dove si aiutano gli artisti che, alla fine della loro carriera, finiscono senza denaro o hanno bisogno di aiuto. La musica è della nota dj Michelle Pesce. L’evento è l'8 febbraio, con la location ancora da determinare.
  • 91s Annual Academy Awards: la cerimonia degli Oscar è al Dolby Theater a Hollywood & Highland Center (su internet si trovano diverse lotterie e siti dove ci sono ancora biglietti in vendita da oltre 3.000-4.000 US in su). Si comincia il 9 febbraio alle 17 ora losangelina, per il red carpet. Il gala, The Governors Ball, è nella Ray Dolby Ballroom, a partire dalle 20, con gastronomia dello Chef Wolfgang Puck.
  • Vanity Fair Oscar Viewing Dinner and After Party: il 9 febbraio si festeggia al Wallis Annenberg Center for the Performing Arts, a Beverly Hills.
  • Elton John AIDS Foundation Oscar Viewing Party: a West Hollywood Park, Elton John celebra la notte del 9 febbraio con diversi amici, tra cui Christina Hendricks, Heidi Klum, Diane Lane, Sharon Stone, Christina Ricci,…
  • Beyónce and Jay Z’s Gold Party: allo Chateau Marmont la famosa coppia fa una festa il 9 febbraio, dopo la cerimonia ufficiale degli Oscar. Di solito ci vanno Rihanna, Leonardo Di Caprio, Jennifer Lopez, Pharrel Williams, John Legend, Idris Elba, Orlando Bloom, Katy Perry, Natalie Portman, Serena Williams, Lupita Nyong’o, Jessica Alba, Jason Momoa, Adam Driver,…
  • Byron Allen and Entertainment Studios: Jamie Foxx ospita questa festa, che vuole supportate il Children’s Hospital Los Angeles.
  • Mercedez-Benz USA Oscar Viewing Party: questa cena si tiene al Four Seasons Los Angeles e promette un pubblico VIP.

I locali delle star a Los Angeles

Beauty & Essex: è un ristorante stupendo, ispirato da quello originale del Lower East Side a New York. E’ ideale anche per San Valentino. Il menù è creativo, originale, internazionale, come il suo ambiente, con presenza di tanta memorabilia, chitarre e altri strumenti musicali, gioielli, prodotti e accessori di bellezza.

Casa Vega: è un ristorante messicano con spirito vintage e storico, risale al 1950. Si trova a circa un’ora da Los Angeles, a Sherman Oaks, località vicina a Calabasas, dove risiedono le sorelle Kardashian, e sulle colline retrostanti le spiagge di Malibù. Serve squisiti margaritas ed è amato da Selena Gomez, che vive nelle vicinanze, Jennifer Aniston, Miley Cyrus.

Catch LA: è un locale, con anche un bel bar, popolare per i suoi piatti di pesce e di frutti di mare. Si trova sul tetto di un edificio, con possibilità di sedere all’interno o all’esterno sulla terrazza.

Cecconi’s: fa parte del gruppo The Soho House, i club per soli membri molto trendy in tutto il mondo. Il cibo italiano attira regolarmente nomi come Jennifer Lopez e Gwen Stefani.

Craig’s: è un ristorante americano moderno che è stato ufficialmente segnalato perfino da Kim Kardashian. I vincitori degli Oscar approdano spesso qui e vi sono ospiti regolari del calibro di John Legend e Cindy Crawford.

Dan Tana’s: è un’istituzione a West Hollywood dal 1963, con cibo classico italiano e flair nostalgico in stile vecchia Hollywood. I suoi piatti di pasta sono amati da celebrity della musica e del cinema come Cameron Diaz ed Elton John.

Fig & Olive: in questo locale a Melrose Place la vocazione è totalmente mediterannea, con tapas e piatti che vengono da Francia, Italia e Spagna. Piace a Johnny Depp, Ryan Gosling, Elizabeth Banks, Paul McCartney.

Gjelina: la gastronomia è squisita: americana, organic, alternativa. E, si fanno ottime pizze. La location è ideale per gli amanti della moda, dello shopping e dei trend: si trova in una delle zone più belle ed emergenti di Los Angeles, a Venice, lungo la famosa via Abbot Kinney Boulevard. Si possono raggiungere a piedi le casette sui canali di Venice Beach, che rendono questo ristorante una delle mete più romantiche. Tra i suoi ospiti? Robert Pattinson, Julia Roberts, Natalie Portman (ci sono perfino incredibili piatti vegetariani). E, vi ha cenato addirittura il principe Harry.

Madeo Ristorante: è prediletto in particolare per la cena da tante celebrity, con gastronomia nord-italiana e nel cuore di Beverly Hills.

The Ivy: questo ristorante sul N. Robertson Blvd, strada dove molte star vanno anche a fare shopping, vanta un ambiente con tinte rosa e bianche, decorato con fiori e oggetti che lo rendono simile a una “casa da bambola”. Rinomati sono i tavoli all’aperto, che danno direttamente sulla strada e sugli obiettivi degli svariati paparazzi che si aggirano sempre intorno. E’ un posto romantico pure per San Valentino. 

The Nice Guy: questo è un locale che miscela la teoria del ristorante a quella del nightclub. Si può cenare con gastronomia moderna e originale solo su prenotazione.

Proposte per San Valentino, a Los Angeles, per coppie (e single)

  • Se volete fare i romantici: potete seguire i luoghi del film La La Land con Ryan Gosling ed Emma Stone… Potete raggiungere Griffith Park, con il suo stupendo parco e il Griffith Observatory, e spingervi fino al Cathy’s Corner, il punto in cui i due ballano con vista spettacolare sulle luci della città. Ristoranti romantici, che compaiono nel film, sono lo Smoke House Restaurant, a Burbank, e Jar Restaurant a Beverly Blvd.  Oppure potete pranzare al Grand Central Market, un vivacissimo mercato gastronomico, a Downtown e prendere la stessa funicolare, l’Angels Flight Railway, su cui salgono i protagonisti del film. I due raggiungono anche il Colorado Street Bridge a Pasadena, una cittadina storica con grandi residenze e dove è molto bello bighellonare, e poi le Watts Towers of Simon Rodia State Historic Park, un monumento artistico folk bellissimo. Il posto dove Gosling suona jazz è a Hermosa BeachThe Lighthouse Cafe, famoso per i patiti del genere, mentre dove si esibisce in concerto è la venue Art Deco El Rey Theatre, amata da John Legend, produttore del film, oltre che interprete. Lo Chateau Marmont compare più volte nel film: nelle sue suite (da $ 435) vivono spesso diverse celebrity, che si possono incontrare al ristorante e al bar. 
  • Se siete in coppia o single: la mostra del famoso artista Aaron Axelrod è un’unica esperienza per i sensi. Ha luogo al Wisdone.LA, un parco artistico, a 1147 Palmetto St. a Los Angeles Downtown (il 14 e 15 febbraio dalle 18 alle 21, i biglietti da Eventbrite). “Melting Rainbows è un’avventura psichedelica, un’esplosione di colori e pittura sciamanica, in un teatro a duomo, a 360 gradi” racconta Axelrod. Saranno coinvolti diversi medium: pittura, fotografia, video, installazioni, performance. E, Axelrod ha creato perfino il “Rainbow Melter”, un aggeggio usato come una tela vivente, dove la pittura fluisce sulla superficie, mentre viene manipolata dalle mani e dalla faccia dell’artista, con musica che accompagna ogni sfumatura in un arcobaleno che si scioglie in una doccia sull’audience. Il risultato è un susseguirsi di suggestivi colori, simili a quelli delle Northern Lights, l’aurora boreale, costituita da pittura e fotografia. A seguire (dalle 21 all’1) è possibile partecipare a Dead in the Dome, Infrared Roses, un progetto creativo e un album musicale al tempo stesso dei Grateful Dead. Si mostra l’ultimo lavoro artistico di Jerry Garcia, accompagnato da performance di musicisti che sono stati in tour con i “Dead”, i Pink Floyd, oltre che di altri ospiti speciali. “Los Angeles è incredibile per il cibo! Consiglio di fare colazione con un burrito da Cofax on Fairfax, poi di prendere un pastrami sandwich da Langer’s per pranzo, e andare a cena da Pace, nel Laurel Canyon, o da Forma, per la migliore pasta della vostra vita” consiglia Axelrod. “Per quanto riguarda l’arte: si sta vivendo un vero Rinascimento a Los Angeles adesso. Ci sono gallerie pop-up ovunque come musei da Downtown, a Hollywood a Culver City. E, ogni anno, c’è la Freize Fair (dal 14 al 16 febbraio) ai Paramount Pictures Studios” aggiunge.

Dove dormire a Los Angeles

Beach House: questo hotel a Hermosa Beach si trova a pochi passi dal Pier, dove è stato girato il film La La Land, come dal noto caffè del jazz, dove Ryan Gosling suona al piano con Emma Stone che balla al ritmo della sua musica. Ha camere molto grandi, con cucinino, caminetto e balcone. Alcune si affacciano direttamente sul lungomare e la spiaggia e attorno si trovano tantissimi locali e ristoranti. Da qui si può raggiungere a piedi, costeggiando un percorso pedonale sulla spiaggia, anche Manhattan Beach, in una passeggiata davvero romantica.

Bel Air Hotel: questo grand hotel è una meta ideale per San Valentino, uno dei più romantici al mondo, incastonato, con i suoi bungalow che si allungano sulla collina, in un magnifico giardino con laghetto, con una vasta piscina e con l’atmosfera di trovarsi in una residenza privata. Era prediletto da Grace Kelly e da Marilyn Monroe, come lo è ora da Gwyneth Paltrow, che ne ha parlato pure sulla sua rivista online Goop, Jennifer Aniston, Ben Affleck e altre star. Qui la tradizione vuole che si guardi la cerimonia degli Oscar dal comfort di una delle suite, magari con un gruppo di amici. Si può scegliere tra una Junior Pool Suite, con entrata privata e completa privacy, in tema Hollywood glamour, una Canyon Suite, sulla collina con vista sulla famosa strada serpeggiante tra le ville delle star e di milionari, la Stone Canyon Road, con patio, caminetto esterno e piscina spa privata. La Bel Air Suite with patio è molto grande, in stile sud-californiano, come la Premier Canyon Suite, con lo spirito della Golden Age di Hollywood e un flair vintage, la Grand Suite è ispirata dalle star iconiche, la Swan Lake Suite è creata pensando ai cigni che popolano il laghetto dell’albergo. Nella spa ci sono diversi trattamenti per il red carpet, tra cui il Signature valmont facial – vitality of the stars.

L’artista Derek Gores sarà in questo albergo con una mostra per tutto il mese di febbraio (dal 6 al 29). E’ molto noto per i suoi collage, in cui ricicla riviste, mappe e data creando un fantastico insieme, e per i suoi ritratti, per le sue immagini surrealiste che tendono a essere quasi fotografie realiste, per saper miscelare al massimo il classico con il moderno. Si può partecipare a degli eventi con lui come maestro (gratis per gli ospiti dell’hotel e per i residenti): durante lo Sketch Workshop (8 febbraio dalle 14 alle 16) si impara a disegnare il lago con i cigni, iconico della proprietà da sempre (era prediletto da Marilyn Monroe); durante la Collage Class (11 febbraio dalle 17 alle 19) i partecipanti sperimentano il collage con la carta.

All’interno dell’hotel si trova il ristorante di Wolfgang Puck, che ha creato il menù per il post-party della cerimonia degli Oscar da 25 anni. “Uno dei miei hit è la chicken pot pie, a base di pollo. Barbra Streisand e altre star l’hanno amata così tanto che l’hanno richiesta anche al mio ristorante Spago e qui all’Hotel Bel-Air, dove da tempo è quindi sempre sul menù” commenta Puck. “Quest’anno preparerò il menù per il 26esimo Governors Ball, le pietanze sono ancora top secret, ma sarà un’esperienza unica, che le celebrity ricorderanno per molto tempo…” promette. “A mio parere Parasite è il film più originale che ho visto nel corso degli anni e mi piacerebbe vedere il suo regista, Bong Joon-ho, vincere un Oscar come miglior regista e per la sceneggiatura originale. Un’altra pellicola che ho amato è Ford v Ferrari con Matt Damon e Christian Bale, che sono stati entrambi straordinari, e in genere adoro guardare le corse automobilistiche. Mi piacerebbe, poi, vedere Brad Pitt vincere un Oscar come attore non protagonista per Once Upon a Time in Hollywood. Ogni anno lo vedo alla celebrazione post-Oscars e penso meriti un tale riconoscimento” dice. E, sottolinea: “Chi non è invitato al Governors Ball, può sempre provare la stessa gastronomia al mio Hotel-Bel Restaurant dentro l’Hotel Bel-Air”. 

 

Four Seasons Hotel Los Angeles: le suite sono sempre molto spaziose, mentre le camere normali hanno dei benefici wellness. Attorno alla bellissima piscina di acqua salata, circondata da un giardino di limoni, si incontrano invece spesso celebrity. Quest’anno questo hotel organizza la Fourth Annual Oscar Film Week, una settimana dedicata ai film (fino all’8 febbraio) che corrono per gli Oscar, al suo ristorante Culina. Dopo un menù, per matinee o cena (da $ 35 per il mattino a $ 59 per la sera), preparato dallo Chef de Cuisine Luca Moriconi, ci sarà una proiezione nella sala cinematografica attigua. All’ingresso c’è un’originale macchina vintage per fare i popcorn che saranno serviti con condimenti stagionali, insieme a cocktail o a un bicchiere di vino. Tra le pietanze ci sono la zuppetta di cavolfiore, l’insalata e tartufo, la burrata e prosciutto, i ravioli di stagione, a base di zucca, amaretto e parmigiano reggiano, il filetto di spigola, l’agnello arrosto, gli spaghetti all’amatriciana, la pizza zucchini. E tra i dessert primeggiano il tiramisu e la panna cotta. Dell’iniziativa beneficerà il Lollipop Theater Network, che ha lo scopo di portare i film dentro gli ospedali ai bambini malati cronici.

 

Nobu Ryokan Malibu: si trova direttamente sulla spiaggia dell’Oceano Pacifico, nel cuore di Malibù, vicino al Pier e al famoso ristorante Nobu, prediletto da moltissime star, in cui l’omonimo chef Nobu Matsuhisa propone gastronomia fusion, miscelando sapori del suo periodo trascorso a Tokyo e in Perù. Ha solo 16 stanze con balcone, dove spesso arrivano le onde, e in uno stile tradizionale giapponese, come i bagni. E’ molto esclusivo ed è come trovarsi in una splendida oasi di pace immersa in un giardino con una piscina che guarda verso il mare e caminetti all’interno e all’esterno. Offre accesso a Carbon Beach, dove, nelle ville su palafitte, vivono molte celebrity.  

 

Terranea Resort: questo complesso si sviluppa in divere ville e suite che si affacciano su una scogliera a picco sull’Oceano Pacifico, a Palos Verde. E’ ispirato in uno stile mediterraneo, con diverse piscine e ristoranti ed è isolato nella natura selvaggia. The Bungalows sono focalizzati sui trattamenti e spa in un magnifico centro benessere. E’ ideale sia per una fuga romantica che per meeting corporate di lavoro.

 

The Beverly Hills Hotel: in questo altro storico grand hotel è stato appena rinnovato, con un arredo moderno e contemporaneo molto chic, il Bungalow 9, ispirato da uno degli ospiti più frequenti: Charlie Chaplin. Comprende due camere da letto con loro bagno, un soggiorno e una zona per cenare con cucina aperta, un caminetto e una terrazza privata. Ci sono poi una libreria con volumi dedicati a Chaplin, il set The Chaplin Cocktail, per creare drink da soli, con sloe gin, brandy all’albicocca, succo di limone, un dessert al cioccolato ispirato all’artista quando si arriva (una scarpa di cioccolato che vuole ricordare il suo film The Gold Rush). Gli altri bungalow hanno ospitato diverse celebrity come Gloria Swanson, Elizabeth Taylor, che trascorse sei delle sue lune di miele qui, Lauren Bacall, Marlene Dietrich, Marilyn Monroe (che preferiva i Bungalow 1 e 7) e che girò Let’s Make Love nei Bungalow 20 e 21, Howard Hughes (interpretato da Leonardo Di Caprio in The Aviator), che visse in diversi bungalow per 30 anni e che richiedeva sempre il roast beef sandwich. La piscina dell’hotel è altrettanto iconica. Nelle sue cabanas si scorgono spesso star, che vi trascorrono il pomeriggio, mentre si può mangiare al ristorante attiguo. Polo Lounge, con il suo bar e spesso musica dal vivo, è il ristorante dove si avvistano personaggi famosi quasi ogni giorno, sia per pranzo che per cena.

Come arrivare a Los Angeles

Delta, Alitalia, Air France, KLM volano regolarmente su Los Angeles da diverse città italiane e sono tutte delle linee aeree affidabili e confortevoli. Ci sono voli diretti o molti voli, spesso più economici, con uno o più scali.

Vedi anche