Viaggi

Ispirazione Avengers: Los Angeles Downtown, il quartiere dei fratelli Russo

di Alessandra Mattanza - 24 Aprile 2019

Nella vibrante Los Angeles Downtown con i fratello Russo di Marvel

Se i fratelli Joe e Anthony Russo - registi dell'attesissimo blockbuster Marvel "Avengers: Endgame", in uscita proprio oggi - l'hanno scelta come location per aprire gli uffici della loro AGBO Films, insieme all'amministratore delegato Todd Makurath, un motivo ci sarà.

Los Angeles Downtown è infatti uno dei quartieri più vibranti del momento, ed è anche il posto ideale per scoprire nuovi trend, mode e tantissime idee. Oltre che artisti davvero interessanti e originali.

Ma è anche perfetto per sperimentare locali e bar particolari, in una zona ancora per certi versi “selvaggia” e underground.

Con AGBO Films i fratelli Russo mirano a creare sia grandi film che progetti indipendenti, ma grazie al loro influsso creativo hanno rivitalizzato un intero quartiere.

Ci siamo fatti suggerire da loro, e dal produttore Mike Larroca, i posti più belli da vedere. Per chi vuole fare un viaggio a Los Angeles ed è in cerca di stimoli nuovi.

Il nuovo City Market South e la sua piazza

Gli uffici di AGBO - che occupano un vastissimo isolato - fanno parte del progetto del City Market South: un posto assolutamente da vedere, perché ha fatto divenire il Fashion District - distretto parte della vasta Downtown - incredibilmente di moda.

L’idea è stata di creare all’esterno una piazza dove la gente si può incontrare: vi si affacciano nuovi ristoranti e bar, negozi e spazi creativi, ricavati dentro il vecchio edificio del mercato che ha mantenuto il suo stile vintage.

A cascata, tutt’intorno hanno cominciato ad aprire sempre più locali interessanti.

Un concetto nuovo ma allo stesso tempo ancorato alla tradizione, come ci spiega Anthony Russo:

“Adoro il concetto di piazza all’aperto, dove la gente possa ritrovarsi a chiacchierare. Come in Italia. Magari per bere un caffè in un bar, mangiare al ristorante, o portare a spasso il cane…

Per questo io e Joe abbiamo deciso di aprire i nostri nuovi uffici qui: volevamo creare una comunità, oltre che un pool di artisti americani e internazionali disposti a lavorare insieme”.

Gli fa eco racconta Mike Larocca:

“Io sono originario di New York, e quello che mi affascina di questa zona è che mi ricorda un po' Brooklyn per quella vibe vibrante che la caratterizza… Qui ci sono tanti distretti diversi, come l’Arts District, il Fashion District, il Financial District, il Toy District, il Jewerly District...”

Da vedere a Downtown, ad alcuni isolati di distanza, in effetti è molto. Los Angeles è fatta di distanze vaste, ma dedicate un po' di tempo alla Walt Disney Concert Hall - di Frank Gehry - dove vi consigliamo di esplorare il giardino, di mangiare al ristorante o andare a uno spettacolo; date un'occhiata anche al Broad Museum, altrettanto noto per la sua spettacolare architettura e le sue grandi mostre; e non perdetevi il Gran Central Market, il grande e vivacissimo mercato che offre diversi ottimi stand gastronomici.

Riscoprite anche la romantica cabinovia che si vede nel film “La La Land”, il Bradbury Building dove hanno girato “Bladerunner”, e le colorate Chinatown e Little Tokyo, per suggestioni orientali.

Los Angeles Downtown: nuovi hotel e tanto design

The Hoxton dovrebbe aprire in estate, a opera dell’Ennismore Design Studio, ispirato dall’architettura beaux arts della zona e il movimento dell’urbanismo latino losangelino.

È custodito tra vecchi teatri e cinema dallo spirito vintage: le camere si sviluppano dentro il precedente edificio delle ferrovie - che aprì nel 1920 - e sono di quattro tipi: Snug (“coccolose”), Cosy (“deliziose”), Roomy (“comfortevoli”) e Biggy (“grandicelle”).

I suoi ristoranti e bar mirano a divenire il punto di ritrovo della scena locale, oltre che del mondo del cinema, di galleristi e artisti, con una piscina sul tetto.

Il Proper Downtown L.A. apre pure in estate, e ha perfino residenze: promette un design moderno che si miscela a quello vintage, oltre che una piscina sul tetto e un ristorante-bar spettacolari.

Tra le mete più hip, dove dormire al momento, ci sono l’ACE Hotel, dentro uno storico edificio del 1927 (lo United Artists Building) con piscina sul tetto, e The Standard, Downtown LA con un bar sul tetto e un “beergarden” dove bere birra in ambiente glamour.

Se cercate suggestioni alla vecchia Hollywood andate al Millennium Biltmore Hotel, di ambiente molto storico e raffinato. Al suo interno sono stati realizzati alcuni video musicali - come “Overprotected” con Britney Spears - e svariati film come “Cruel Intentions”, “Beverly Hills Cop” e “Ghostbusters”. Si dice ci sia tuttora infestato dai fantasmi, forse anche quello di The Black Dahlia”, che fu vista qui per l’ultima volta.

“Non lontano da dove siamo noi c’è invece The NoMad Hotel che ha un bel caffè e cocktail bar sul tetto” ha aggiunto Todd Makurath: la piscina è aperta solo agli ospiti, ma vanta delle cabana alla moda, affittabili al pubblico per eventi o party.

Los Angeles Downtown: nuovi ristoranti e bar originali

Joe Russo ha aperto lo scorso settembre nell’Arts District il ristorante Simone, che da marzo ha un nuovo chef, Jason Beberman. Alla festa di apertura hanno preso parte diverse star di Marvel come Scarlett Johansson e Chris Evans:

“A Los Angeles i ristoranti stanno divenendo sempre più di moda, come la buona gastronomia: la gente è pronta anche a sperimentare, a provare cose diverse... Alcuni dei miei ristoranti preferiti sono proprio a Downtown, come Bestia, Bavel o Rossoblu...

Mi piace la grande energia che si respira qui e questo mi ha ispirato ad aprire il mio ristorante: mi allettava l’idea di mescolare insieme arte e buon cibo”.

Il bar Duello, per citare altro, vanta il famoso barman di Edinburgo Iain McPherson, che crea perfino dei cocktail ispirati ai personaggi degli anni ’70 che resero famosa la zona.

City Market South ha invece aperto DAMA di Steve Livigni e Pablo Moix, un ristorante di spirito latino con un bar con arredi tropicali.

“Io prediligo Tartine Bianco, un concetto, dentro The Manufactory, che è stato ispirato da un posto simile a San Francisco” afferma Anthony Russo.

“A me piace molto il bar tiki Pacific Seas dentro il Clifton’s… Bisogna spingere uno specchio per entrarci ed è un’esperienza straordinaria. Consiglio poi di andare al Los Angeles Football Club, un ottimo posto per socializzare, dove noi portiamo anche i nostri clienti” afferma Todd Makurath.

“Prediligo l’Everson Roys Bar, con i più deliziosi cocktail e dove posso riservare un posto a sedere… O vado spesso da Poppy + Rose, famoso per il suo pollo e le sue waffle… Ha in comune il bagno con il mercato dei fiori, per cui si apre una porta e ci si trova in un altro mondo… Quello del quartiere dei fiori!” conclude Mike Larocca.

Vedi anche