Food

Andrea Berton collabora con QC Terme per un wellness food d’autore

di Silvia Perego - 18 Febbraio 2020

Inizia la collaborazione tra QC Terme e lo chef stellato Andrea Berton che firma le proposte lunch dei centri del gruppo: piatti sani e leggeri reinterpretati secondo i codici dell’haute cuisine.

Lo chef Andrea Berton, stella dell'alta cucina milanese, non si tira mai indietro di fronte alle sfide. Dopo aver ottenuto, nel 2009, due stelle Michelin alla guida del Ristorante Trussardi alla Scala, e dopo averne aperto uno che porta il suo nome ai piedi delle moderne architetture di Porta Nuova a Milano, oggi, esce dalle sue cucine gourmet per cimentarsi nella creazione di wellness lunch per tutti i centri QC Terme.

«Per me è importante che il cibo dia piacere, ma allo stesso tempo faccia star bene», racconta lo Chef. E quando, all'interno di una spa, l'obiettivo è proprio quello di raggiungere uno stato di puro benessere, dopo trattamenti e massaggi, saune e bagni di vapore, non si può tralasciare la giusta alimentazione. Così, nei buffet che completano il percorso termale lo Chef porta la sua visione culinaria e agli ospiti dei centri propone un menù sano, gustoso e raffinato che cambia a seconda della stagione.  

I piatti serviti spaziano dalle vellutate calde, da arricchire con crostini e frutta secca, a proposte fredde di primi e insalate, salumi e formaggi, sino alle frittate e alle torte salate, il tutto da accompagnare con focaccine alle olive e pane di ogni varietà di cereali. Una selezione che cambierà da centro a centro, da Pré Saint Didier a San Pellegrino fino a Roma, per valorizzare gli ingredienti del territorio.

«Credo che gli chef debbano sostenere il cibo buono e di qualità, e far comprendere che può essere alla portata di tutti. Per questo per me è ancor più importante la collaborazione con QC Terme. I loro centri hanno una frequentazione molto alta e si può finalmente sdoganare l’idea che il cibo buono non sia destinato solo a una nicchia di persone. È un messaggio forte, già molto presente nel concept del gruppo, ma è degno di lode che ci si impegni a migliorarlo ulteriormente. E credo che una cucina immediata, diretta, chiara come quella che voglio proporre sia in grado di raggiungere questo obiettivo», conclude lo chef stellato.

Vedi anche