Motori

Nuova BMW Serie 7: lusso e tecnologia

di Andrea Bressa - 25 febbraio 2019

Restyling per l’ammiraglia BMW: ancora più esclusiva, con nuovi motori e versione ibrida plug-in

Fra le novità del 2019 più affascinanti occupa un posto fondamentale la nuova BMW Serie 7, la grande berlina che, da quando è nata nel 1977, funge da punto di riferimento stilistico e tecnologico nel mondo della casa bavarese.

Come c’era da aspettarsi, il restyling permette alla Serie 7 di fare salire ancora più in alto il proprio livello di esclusività, in termini di eleganza, lusso e tecnologia. Ecco com’è fatta.

All’esterno

Le modifiche all’esterno sono leggere ma al tempo stesso evidenti. Il risultato è un aspetto più robusto, senza perdere l’eleganza.
Il passo, innanzitutto, è stato allungato rispetto alla versione precedente: non molto, 22 millimetri in più, ma sufficiente a creare ancora più spazio per i passeggeri posteriori.

Sul davanti si può notare la calandra ancora più imponente, che dona un aspetto ulteriormente imperioso al veicolo. Alla grande griglia sono stati accostati a contrasto proiettori più sottili, che danno un carattere straniante alla composizione. Il gruppo ottico prevede fari Laserlight di ultima generazione, capaci di illuminare fino a 560 metri. In generale il cofano si mostra con linee più nette ed equilibrate.

Nuove prese d’aria, sempre nella parte anteriore in basso, contribuiscono a migliorare il raffreddamento dei freni e sono accostate a deflettori che aiutano a ridurre le turbolenze intorno ai passaruota. Le linee dei deflettori proseguono sui lati, disegnando una cornice solida e ordinata.

Sul retro spiccano i terminali di scarico integrati, con bordi cromati, e le luci posteriori tridimensionali, anche loro più sottili rispetto alla precedente Serie 7.

Gli interni

Stile e tecnologia sono le parole, abbastanza scontate, che descrivono gli interni della nuova Serie 7. Si riconoscono ampi spazi, soprattutto per chi sta dietro, e materiali di pregio distribuiti con armonia. Molte le opzioni e le personalizzazioni disponibili, fra cui, ad esempio, la pelle Exclusive Nappa, con trapuntatura estesa, che va a ricoprire non solo i sedili ma anche i braccioli delle portiere e la consolle centrale: ne risulta un ambiente accogliente ed elegantissimo.

Nel catalogo optional sono introdotte novità nei materiali, come il legno American Oak Dark con inserti in metallo e Poplar Grain Metallic Grey high-gloss.

È presente la più recente versione dell’unità di controllo BMW Touch Command, con l’aggiornamento del software BMW Operating System. Ci sono anche due display touchscreen full-HD da 10 pollici posti sui sedili posteriori, grazie ai quali i passeggeri possono controllare l’infotainment.

Motori

La gamma di propulsori a disposizione per la nuova BMW Serie 7 è ampia. Ai vari benzina e diesel V6, V8 e V12 (potenza massima 585 cavalli) si aggiunge anche un inedito sistema ibrido plug-in, con motore benzina da sei cilindri abbinato a un aiuto elettrico, in grado di erogare fino a 394 cavalli a emissioni ridotte.

Il listino, per la nuova BMW Serie 7, parte da 96.200 euro.

Vedi anche