Motori

Una McLaren P1 GTR per celebrare Senna

di Andrea Bressa - 10 gennaio 2019

La divisione Special Operations di McLaren ha realizzato una one-off di P1 GTR dedicata alla prima vittoria in Formula 1 di Ayrton Senna

McLaren Special Operations è la divisione del marchio britannico che si occupa di realizzare modelli estremamente esclusivi e su misura per i clienti più esigenti. Una delle sue più belle e recenti creature è una McLaren P1 GTR che celebra i trent’anni dal primo trionfo in Formula 1 del grande pilota Ayrton Senna.

Si tratta di una one-off, un’auto unica, vestita di bianco e rosso (Rocket Red e Anniversary White), proprio come la monoposto McLaren MP4/4 che gli appassionati di motorsport ricorderanno guidata da Senna nella stagione di Formula 1 del 1988, anno del primo dei tre titoli conquistati in carriera dal pilota brasiliano.

Questa Mclaren P1 GTR speciale è stata commissionata da un anonimo collezionista, appassionato di McLaren e, ovviamente, grande ammiratore di Ayrton Senna, il quale ha battezzato il suo nuovo gioiello “Beco”, in onore del soprannome dato ad Ayrton dai suoi genitori. L'auto è stata realizzata a mano al McLaren Production Centre (MPC) di Woking, nel Surrey, in Inghilterra, dopo un lavoro di progettazione e messa a punto durato ben tre anni. Solo per la verniciatura sono state necessarie oltre 800 ore.

Oltre alla livrea, ci sono diversi dettagli che contribuiscono a ricordare il grande campione, come il marchio Senna sullo splitter anteriore, davanti alla presa d’aria e sulle porte. Una bandiera brasiliana campeggia su ogni portiera, in omaggio alla patria di Senna, e il codice a barre usato al posto della scritta Marlboro, già impiegato all’epoca in pista quando le norme pubblicitarie sul tabacco si fecero restrittive. Sul cofano spicca il numero di gara di Ayrton del 1988, il 12, mentre dietro ai finestrini laterali sono stati posizionati gli allori che celebrano il trentesimo anniversario da quella prima vittoria in Formula 1.

Sulle prestazioni non abbiamo dati precisi. Sappiamo solamente che propulsore e aerodinamica sono stati ritoccati per fornire migliori performance. E la McLaren P1 GTR base, del resto, parte già bene, con i suoi 968 cavalli di potenza e velocità massima di 360 km/h.

Al motore è stato applicato uno scudo termico speciale in oro a 24 carati. All’interno dell’abitacolo troviamo il volante multifunzione McLaren P1 GTR, dall’impostazione chiaramente sportiva, reso elegante da una rifinitura in Alcantara. Lo stesso materiale è stato utilizzato per il pannello della plancia. I due sedili avvolgenti (da pista) sono i Super Lightweight già visti nella McLaren Senna (altra supercar inglese in edizione limitata dedicata al grande pilota). Non poteva mancare, infine, anche un casco realizzato ad hoc, che richiama la livrea della carrozzeria.

Vedi anche