The man and the city
info@imaxtree.com

The man and the city

di Gianluca Cantaro

Per il prossimo autunno inverno 2022/23 Hermès presenta un uomo metropolitano, ma che non disdegna dettagli dandy come camicie dal collo a foulard o chelsea boot di pelle metallizzata

L'uomo urbano di Hermès sceglie il leisurewear senza dimenticare il tocco dandy di una camicia con il colletto a foulard o allacciato fino al mento, un dettaglio di velluto o fantasie chevron. La leggerezza dell'ottimismo, durante tempi difficili, è il messaggio della collezione autunno-inverno 2022/23 realizzata da Véronique Nichanian, storico direttore artistico della linea maschile. La location, già utilizzata in passato, è Il Mobilier National, fondato nel 1604, che conserva e restaura i circa duecentomila mobili e oggetti d’arte, usati per arredare l'Eliseo e le altre stanze del potere della repubblica francese. Stavolta il focus è stato sulle tappezzerie custodite in questo luogo e i cui motivi botanici degli arazzi hanno fatto da coreografia alla sfilata. Nel panorama maschile la storica Maison non si pone come trend-setter, ma reinterpreta i propri codici aggiornandoli di stagione in stagione. Stavolta, trench, parka e giubbotti di tela tecnica con interni di pelliccia di agnello o di satin tecnico impermeabile definiscono la silhouette ampia che si completa con pantaloni con pince morbidi in vita ma stretti sul fondo portati con ankle boots di pelle metallica. 

Non manca il lusso che ha definito la Casa d'oltralpe: i bomber in coccodrillo marino lucidissimi sono già  un must have. La palette è metropolitana, le sfumature di asfalto, cemento e marmo sono interrotte da flash di arancione e verde segnaletico. Anche qui il classico completo non è più il cardine intorno al quale ruota l'abbigliamento, l'attitudine è effortless, le giacche e gli abiti (solo 6 su 43 looks) lasciano il posto a camicie reinventate, pullover, dolcevita o twinset. La rivoluzione estetica in atto sul guardaroba da uomo è arrivata anche qui, così Hermès sta iniziando a esplorare un'area al di fuori della loro comfort zone estetica per non restare fuori dallo zeitgeist.