Travel

Vacanze di Natale e Capodanno (e non)… al buon vino!

di Alessandra Mattanza - 9 Dicembre 2019

Nei luoghi più belli del vino, per le feste e non. Per vacanze in cui si mette insieme il piacere e l’avventura del viaggio a quello del vino

Siete appassionati di vino? Niente è meglio di una bella vacanza in cui si mette insieme il piacere e l’avventura del viaggio a quello del vino, perché la viticoltura è un’arte, ancor prima del piacere puramente enogastronomico.

Può stimolare, oltre che il palato, l’intelletto, il senso dell’avventura e della scoperta, l’esotismo e la passione, come il culto della bellezza.

E, un buon vino si celebra sempre, nell’atmosfera delle feste, come in quella di un momento romantico o con gli amici, o, perfino, per i single, per celebrare e riscoprire sé stessi. Le mete che abbiamo scelto si adattano a tutti e in ogni periodo dell'anno, non solo per Natale e Capodanno. 

Vino e avventura: Sudafrica

E’ situata nella magnifica regione di Franschhoek, in Sudafrica, a un’ora di auto da Città del Capo, un posto ideale anche dove passare il Capodanno, magari risiedendo al Mount Nelson Hotel, a Cape Grace Hotel, a The Table Bay Hotel, o a The Silo Hotel, di superdesign.

Mont Rochelle è un albergo di 26 camere e con una stupenda vigna, nella Western Cape Province, che offre anche paesaggi spettacolari e paesini suggestivi dallo spirito e dalle architetture ispirate a quelle francesi e olandesi, dove pullulano svariati locali e ristoranti.

“Per me questa è una delle parti più belle di tutto il Sud Africa, un paese che ho visitato regolarmente da molti anni” commenta Sir Richard Branson, il fondatore del Virgin Group, che oltre alla famosa compagnia aerea, vanta una catena di meravigliosi hotel e resort. “Durante il periodo che trascorrerete con noi, spero abbiate l’opportunità di provare alcuni dei nostri fantastici vini!” aggiunge.

Tra le uve coltivate qui ci sono Sauvignon Blanc, Chardonnay, Syrah e Cabernet Sauvignon, i vigneti si trovano tra 250 e i 400 metri sul livello del mare in una zona con microclima simile a quello mediterraneo. Tra i vini che hanno vinto la London Wine Competition 2019 ci sono il Miko Red 2010 (Gold Award), il Miko White 2016 (Bronze Award), lo Syrah 2015 (Bronze Award). Da provare anche il Mont Rochelle Sauvignon Blanc 2018, che ha un odore di frutti esotici, come il mango, il guava, il lime, il frutto della passione e anche la pesca bianca, tinte di colore verdastro, e al palato è complesso e fresco al tempo stesso.

Manor House è la residenza del complesso con due piscine e quattro suite: una scelta veramente esclusiva che si può prenotare da soli o in gruppo.

Il ristorante Country Kitchen, a pochi minuti di macchina, è ideale per il pranzo e offre pietanze locali con spirito casual. L'altro ristorante Miko ha una gastronomia da gourmet, con ingredienti stagionali e propone anche ottimi abbinamenti con i vini locali.

Un altro luogo magico è La Residence, sempre nella meravigliosa Franschhoek Valley. Creata dalla coppia self-made Liz e Phil Biden, che hanno ideato una serie di resort di lusso nel loro brand The Royal Portfolio. Curano nei minimi dettagli ogni particolare di architettura e design, carichi di forte originalità. Gli interni del resort, come le stanze, sono un tripudio di arte e design, che mescolano uno stile antico a uno moderno ed eclettico, ricco di colore. Si affidano all’amica Deborah Calmeyer, che con Roar Africa organizza diversi tour enogastromici in tutta la zona e che ha come testimonial star, tra cui l’attore Robert Redford.

A La Residence si trova anche una magnifica spa, mentre si possono seguire percorsi di hiking, fare corsi di cucina e picnic in foreste, oltre che visitare Imbala Trust, che supporta l’educazione dei ragazzi. I vigneti della fattoria sono vecchi 300 anni, di Cabernet Sauvignon e Shiraz, tra cespugli di orchidee e ulivi. Da provare i tre vini prodotti: il Nicole Alexandra, la Owner’s Reserve Cabernet Sauvignon, che porta il nome delle due figlie dei proprietari, e il Rosemary Jane Rose. L’esperto sommelier, Ricardo Roux, offre una scelta di vini vintage. Consigliato è un giro in elicottero sui vigneti, dopo cui si possono provare vini sia della regione calda che di quella fredda.

**Vino e bellezza: a Merano in Alto Adige, in Italia**

Il Castello Rametz, a Merano, è un posto davvero stupendo e suggestivo, con al suo interno un mercatino di Natale e con tanti eventi musicali e degustazioni gastronomiche nella cantina e nel ristorante attiguo. E’ circondato da vigneti stupendi che producono degli eccellenti vini, che hanno vinto diversi premi. “Siamo viticultori di terza generazione, vantiamo delle cantine storiche sotto la tutela delle Belle Arti” spiega il proprietario Stanislaus Schmid. “La zona di Merano è più calda del resto dell’Alto Adige, con un microclima speciale, si trova in una conca, protetta dalle montagne e dai rigidi venti del Nord.

Il Castello Rametz è a 400 metri di altitudine, in una posizione spettacolare e vanta una tradizione storica, che ha visto passare ospiti illustri come la Principessa Sissi, mentre la mia famiglia ci vive ancora dentro. Abbiamo anche una seconda tenuta, il Castel Monreale, a Trento, dove produciamo invece degli ottimi spumanti, col metodo classico, un Brut Bianco, un Brut Rosé e poi facciamo anche un Extra Brut” continua. Da provare, magari con dell’ottimo Kaiserspeck, prodotto pure dalla famiglia, anche i rossi Pinot Nero Alto Adige DOC 2015 Castello e il Gewürztraminer Alto Adige DOC 2018, premiati a The Wine Hunter Award 2019, oltre che il bianco Pinot Grigio Alto Adige DOC e il Rosé IGT.

 

Villa Eden, poco distante e di proprietà della sorella di Stanislaus, Angelika Schmid, è uno splendido grand hotel di sole 29 stanze e suite, che giace immerso nella natura di Merano, in un bellissimo parco, con piscina sia interna che esterna. Tutto, dall’arredo al servizio, è fatto per creare un ambiente di benessere, dato che Angelika ha fatto una grande passione della sua vocazione per la salute oltre che per la bellezza. All’interno del centro benessere, prediletto anche da diverse star come Eros Ramazzotti, Ornella Muti e Barbra Streisand, è stata fondata anche una clinica medica, per dedicarsi alla salute della psiche e del corpo. Tra gli esami che vanno per la maggiore c’è quello del DNA che permette di capire di quali elementi ci si deve alimentare per restare in forma e di quali no. Tra i trattamenti quello corpo calco garantisce di perdere da subito alcuni centimetri di troppo e ottimi sono inoltre i trattamenti contro la cellulite, lo stress e l’invecchiamento. Parte di questo concetto è inoltre l’Eden’s Park, il nuovo mindful restaurant, aperto perfino agli ospiti esterni, con squisiti piatti dello Chef Philipp Hillebrand. Per chi soggiorna in hotel, c’è anche un menù dieta e detox.

**Vino e mare: a Malibù e Santa Monica, negli Stati Uniti**

La California è nota per i suoi buonissimi vini, come per le sue sempre più numerose cantine e zone vitivinicole. Un’esperienza davvero particolare è il Malibù Wine Safari. E’ un safari tra i vigneti di Saddlerock Ranch, a Malibù, la località della California conosciuta per alcune delle spiagge più belle al mondo, come quella del suo Pier e soprattutto quella di Paradise Cove, dove si trova anche un ristorante direttamente sulla spiaggia, pure ideale per trascorrere un Capodanno indimenticabile. Nel safari si sale su una jeep e si procede tra vigneti e animali africani come da fattoria, cavalli, zebre, cammelli, alpaca, bisonti, e perfino una famosa giraffa, amata da tante celebrity. E, di tanto in tanto, ci si ferma per fare degustazioni enogastronomiche, con vini dal Bisous allo Zinfandel.

Il Four Seasons Hotel Westlake Village, che si trova a qualche chilometro dietro il Malibù Canyon, è una vera oasi di pace e benessere, oltre che di lusso. E’ prediletto anche da molte celebrity di Hollywood per trascorrervi dei momenti di pausa dal lavoro o per rigenerarsi, tra queste Britney Spears. Le Waterfall Suite sono alcune delle stanze più belle e spaziose con una bellissima vista sul grande parco, dove troneggia una magnifica cascata. Per le vacanze vi si crea un vero universo natalizio: il Winter Wonderland (dal 20 al 22 dicembre), con decorazioni, trenini, tante luci... C’è l’evento “Let It Snow”, il 24 dicembre, al ristorante Coin & Candor, come una cena della Vigilia e un bel pranzo e cena di Natale, perfino un brunch. Per Capodanno le pietanze sono tutti di piatti stagionali e organic (con prezzi da $ 85 a $ 98) a Coin & Candor, con un bel cenone. Oppure si può scegliere di celebrare nella lobby (per $ 45) con un tema che richiama gli anni ’20 (seppur non obbligatorio). Coin & Candor è una brasserie californiana con esperienze culinarie dello Chef José Fernandez a prezzi moderati e con prodotti di tante fattorie locali. Ci sono poi il ristorante giapponese Onyx, con un animato sushi bar, Prosperous Penny, una lounge sofisticata con eccellenti cocktail e vini, e un vivace caffè all’entrata. La spa è la più bella di tutta la zona di Malibù e vanta un’architettura e uno stile davvero unici che richiamano quello orientale. Ci sono due piscine, una esterna, dove si serve il pranzo e, talvolta, la cena, e una interna, immersa in un ambiente lussuoso e dedicato al completo relax. Ci sono pacchetti di quattro giorni e tre notti, di completo wellness, che mirano a cambiare lo stile di vita, oltre che a mettere perfettamente in forma (tra questi diverse date dal 27 al 30 dicembre 2019 o nel 2020, dal 17-20 gennaio e fino a novembre).

Il Santa Monica Proper Hotel è uno degli alberghi più nuovi e anche quello dal design più eclettico e interessante. Prestate attenzione alle sedie, tutte diverse, oltre che alle opere d’arte alle pareti, come a diverse installazioni. Il design è di Kelly Wearstler, che ha miscelato lo stile di un edificio del 1920 a quello più contemporaneo. I colori delle camere, diverse pure col balcone, si ispirano a quelli del paesaggio marino circostante. Calabra è il ristorante sul tetto, con una piscina e un bar, presso cui si fa spesso musica dal vivo: è il rooftop più trendy del momento. E, anche a Capodanno, è fulcro di festeggiamenti alla moda. La gastronomia è di influenza mediterranea. Onda è il ristorante al piano terra, con cucina californiana-messicana, e un ambiente di ricercato eclettismo. Palma è il bar, dove si servono incredibili cocktail. La Surya Spa è un santuario di pratiche ayuervediche.

L’hotel si trova anche poco distante da alcune delle attrazioni più importanti di Santa Monica, come il Farmers' Market, la 3rd Street Promenade, la via ricca di ristoranti e locali, Montana Avenue, la strada dove si trovano le boutique più alla moda, anche di stilisti locali, Abbot Kinney Blvd, a Venice Beach, che è considerato la via più emergente di tutta Los Angeles, con tanti ristoranti e bar veramente interessanti, come negozietti tutti con una loro personalità o di variegato design, oltre che sorte di bazar orientali e artigianali.

L’inverno è un periodo ideale per fare surf: a Santa Monica Beach, presso la spiaggia di fronte agli hotel alla moda Casa del Mar e Shutters on the Beach, di fronte all’Annenberg Community Beach House, a Venice Beach, a Sunset Point Beach, a Topanga Beach, o a Manhattan Beach ed Hermosa Beach.

Per festeggiare sulla spiaggia si può dormire a The Beach House a Hermosa Beach. In inverno vi si trovano di fronte campi per giocare a volley ball sulla spiaggia. Molte stanze sono grandi come suite, quasi tutte servite anche di un cucinino, lo stile è moderno con spirito marinaro ed elegante, e dai balconi si può ammirare un tramonto spettacolare. L’albergo è attiguo a moltissimi locali e ristoranti, dove si può festeggiare, con anche uno spazio all’aperto dove spesso si fanno degustazioni di vini californiani od eventi. Hermosa Beach è una delle località più emergenti e vi si possono scoprire anche diversi artisti, artigiani, nuovi stilisti, dato che le sue vie brulicano di botteghe e i suoi muri sono spesso ricoperti di graffiti e murales d’autore.

**Vino e montagna: a Courchevel, in Francia**

Un luogo veramente speciale per trascorrere il Capodanno tra montagne maestose e spettacolari è L’Apogée a Courchevel, una delle località piú glamour della Savoia, in Francia. In questo grande resort, con il suo sfarzo di lusso, ci si muove tra “foreste” di Alberi di Natale e divertenti Santa Claus, che arrivano con regali speciali. Per Capodanno si festeggia al Courchevel 1850, con tanto glamour e cabaret in uno spirito che mescola tradizione alpina a grande eleganza. Ci si può incontrare per un cocktail a Le Bar de L’Apogée e poi lasciarsi “cullare” il palato dalle prelibatezze da gourmet dello Chef Jean-Luc Lefrancois e dal maestro pasticcere, lo Chef Eve Moncorger. Sia nei ristoranti che a Le Bar si possono provare alcuni dei migliori vini di tutta la Francia… Lasciatevi consigliare dal sommelier…

Gli sky lift sulle meravigliose piste sono sponsorizzati da Chanel, mentre nei vari paesi che si sviluppano tra le cime si trovano ristoranti, night club, locali alla moda, ristoranti di haute cuisine, come sculture e installazioni di artisti.

 

Vedi anche