Uomini

Gilet: quali modelli scegliere e come abbinarli

di Valeria Ricca - 17 Dicembre 2019

Tutto sul gilet, un capo capace di valorizzare al meglio i look più formali, ma che può essere sfruttato anche nel tempo libero.

Senza maniche, con lo scollo a V e una piccola fila di bottoni centrale: ecco l’identikit di uno dei capi più raffinati del guardaroba maschile, il gilet.

In passato chiamato panciotto (proprio perché copriva perfettamente la pancia), il gilet, grande evergreen dall’eleganza senza tempo che negli anni ha vestito personaggi di spicco del mondo politico, stelle del cinema e persino i reali inglesi, oggi si è rifatto il look e torna nelle nuove collezioni rivisitato in chiave più contemporanea.

Gilet: i modelli più in voga

Gilet modelli in voga

Credits: NejroN / Stock

Indossato per intere stagioni sopra la camicia e sotto la giacca, il gilet in realtà si può oggi tranquillamente portare anche sopra alle t-shirt o alle polo e basta adocchiare i modelli giusti per riuscire a sfruttarlo anche nelle circostanze più informali.

Grazie infatti alla grandissima varietà di proposte firmate dalle più note griffe, nelle collezioni maschili si trovano gilet in grado in venire incontro a qualsiasi esigenza di stile.

Nelle occasioni eleganti tra modelli in lana, seta, tweed o velluto a coste, che si abbinano davvero molto bene anche ai completi più ingessati, non c’è che l’imbarazzo della scelta; nel tempo libero invece si può puntare per le versioni in denim, lino o tessuto tecnico, perfetti anche solo con un paio di jeans e una t-shirt.

Gilet: quali scegliere in base alle occasioni

Gilet quali scegliere

Credits: Nomad / Stock

Il primo passo per imparare a indossare con nonchalance questo grande must del guardaroba? Riuscire a individuare dei modelli dal fil perfetto, né troppo lungo né troppo corti, né troppo larghi né troppo stretti, e inserirli in modo armonico nei look in modo da valorizzarli al meglio.

Durante cerimonie, party o eventi particolarmente eleganti, i modelli a tinta unita, doppiopetto, con o senza revers, sono una scelta azzeccata.

Le versioni declinate nei classici nero-grigio-blu sono sempre una garanzia, perché sono facilissimi da abbinare, ma volendo, avendo magari qualche piccola accortezza in più in fase di styling, è possibile puntare anche su proposte ricche di ricami e applicazioni colorate, capaci di dare un tocco ancora più estroso all’outfit.

In tutte le altre occasioni invece non ci sono regole ferree da seguire e si può scegliere il gilet tenendo conto esclusivamente dei propri gusti. Dai gilet in denim tempestati di borchie a quelli a stampa tartan, dai modelli super sportivi con tasche e zip a quelli a fantasia vichy: nelle collezioni invernali si trova di tutto.

Gilet: come abbinarli

Gilet come abbinarli

Credits: FluxFactory / Stock

Chi non ha molta dimestichezza con questo capo e lo indossa per la prima volta, per andare sul sicuro dovrebbe portarlo sotto un bel completo elegante, sopra una camicia dallo stile raffinato e un paio di stringate, ma ci sono anche altre combinazioni facili da provare.

L’abito spezzato, ad esempio, può essere un’ottima alternativa al classico completo coordinato, ma il gilet si può portare anche in maniera più easy.

Con camicia bianca, pantaloni chino e mocassini, con t-shirt casual, jeans e sneakers dalle linee pulite: ci si può davvero sbizzarrire con gli abbinamenti, bisogna solo non esagerare con i colori.

Lexus, Auto Ufficiale della 77esima Mostra del Cinema di Venezia

La casa automobilistica giapponese è stata per il quarto anno consecutivo l'Auto Ufficiale del Festival, ma non solo. La Mostra è stata anche l'occasione per presentare in anteprima nazionale due nuovi gioielli: UX 300e - la prima vettura elettrica Lexus - e LC 500 Convertible.

Vedi anche