Lardini celebra 40 anni con una limited edition (e un video)


Due giacche che celebrano 40 anni, quel fiore all’occhiello diventato marchio di fabbrica, e un video realizzato a Filottrano, dove tutto è iniziato: Lardini festeggia un anniversario speciale

di Giuliana Matarrese

Gli inizi, con la collezione Kashmir House, i successi, le ossessioni stilistiche, come quella del fiore all'occhiello, vero e proprio fil rouge dell'estetica Lardini, e lo sguardo al futuro, a Filottrano, dove tutto è iniziato, e ai figli, eredi di quel codice di stile.

Lardini riflette sui suoi primi 40 anni in un video realizzato nelle Marche, esattamente a Filottrano, dove ha sede l'azienda che oggi ha 1400 dipendenti e replica la sua visione in 700 store nel mondo, sfogliando metaforicamente e non, l'album delle fotografie di famiglia.

Una storia raccontanta dalle parole di Andrea, Luigi, Lorena e Annarita Lardini, e che trova il suo punto d'inizio in una famiglia unita, dalla praticità svelta marchigiana, ambiziosa e perseverante, tanto che loro padre, visionario al punto giusto, finanzia inizialmente il progetto. 

Una storia oggi ad un punto di svolta, insieme un traguardo da celebrare e un nuovo inizio, con la seconda generazione entrata a pieno diritto in azienda, e che intende proseguire nel solco dei genitori (e qui, trovate l'intervista a Alberto Santolini, Alessio Lardini, Clio Moretti, Brenna Lardini, Leo Moretti e Genea Lardini, sul numero di Settembre di Icon).

LEGGI ANCHE: LARDINI PRESENTA L'EASYWEAR PER LA S/S 18

E per quanto riguarda le celebrazioni, è presto detto, il modo migliore per un'azienda che produce capispalla e completi da sempre, è quello di presentare una limited edition numerata, composta da due giacche, attualmente in vendita, che mettono al centro proprio il fiore, in modalità all-over. Se la prima è una versione più classica, con costruzione jacquard, tessuta con lana pettinata e filo cardato, capace di dare rilievo al disegno, la seconda è una giacca maglia, con filati in lana e spugna di lana. L'effetto finale è quello di petali che appaiono tridimensionali. Senza dimenticare il fiore, quello all'occhiello, questa volta dorato. Con lo sguardo che spazia da Filottrano, Marche, verso i prossimi 40 anni.