Beauty

Instagram: 5 profili beauty da seguire tra suggestioni e fantasia

di Eleonora Gionchi - 8 Luglio 2020

Comunicare ai tempi di Instagram. Storie, e stories, immagini, parole in spazi limitati: il mondo del beauty utilizza il popolare social per raccontare e farsi scoprire.

Instagram è decisamente tra i social più amati: veloce e pratico, accontenta e soddisfa chi ha velleità fotografiche. Ma per i brand è diventato anche un fondamentale mezzo di comunicazione. Purché sappiano usarlo bene. E se nella moda il problema è molto sentito, soprattutto in questo periodo che si sta affrontando (finalmente) l’annosa questione razziale, anche i marchi beauty hanno imparato - o stanno imparando - a usare correttamente Instagram. Perché, alla fine, lo scopo finale è convincerci a comprare interagendo e coinvolgendo.

Girando quindi sul social network, Iconmagazine.it ha selezionato alcuni profili da seguire e conoscere.

Lola James Harper 
Definire Lola James Harper un semplice brand è decisamente riduttivo. Francese, ha dietro un universo di creativi tra fotografi, nasi, artisti, musicisti che, diretti dalla fantasia di Rami Mekdachi, mixano moda, cultura e lifestyle. Il risultato è una collezione di profumi e di home fragrances che raccontano di viaggi, musica, grandi spazi selvaggi, luoghi assolati.

  • Perché ci piace: scrollare il loro profilo vuol dire immergersi non solo nel loro mondo ma soprattutto nelle loro suggestioni, viaggiare con la fantasia, oltre a capire “cosa c’è dietro”. Insomma, un vero e proprio moodboard.

Typology Paris 
Nella loro bio si definiscono un marchio “french minimalista skincare”, e questo spiega già tutto. Si prendono cura della pelle con prodotti naturali, vegani per la precisione, adatti quindi a risolvere qualsiasi problematica epidermica.

  • Perché ci piace: essenziale e minimal, sì, ma non scontato. Niente black&white come siamo stati abituati a vedere, ma colori tenuti e soprattutto tanta natura. Un altro dettaglio interessante da non sottovalutare è l’uso delle didascalie: spiegano perfettamente ogni singolo prodotto, cosa contiene e come si usa oppure raccontano le caratteristiche degli ingredienti e anche della pelle. Insomma, fungono da consulenza virtuale.

Earl of East 
La creatività allo stato puro. Da candele e incensi, creati con ingredienti naturali, arrivando a una vera e propria comunità, nel senso più vero della parola. Earl of East è nato a Hackey, a Londra, e da “semplice” negozio è diventato uno studio e un laboratorio creativo aperto anche a collaborazioni con altri brand internazionali e a workshop settimanali, da cui è nato anche il libro “The Scented Candle Workshop”, diventato poi anche una linea corpo.

  • Perché ci piace: il loro profilo è positivo, curato ma non impostato e senza quel fil rouge che vuole tutte le foto uguali tra loro. Una sorta di taccuino per gli appunti, dove trovare appuntamenti, spunti, informazioni e ispirazioni.

St Rose 
Anche nella profumeria artistica sono sempre di più brand che creano prodotti esclusivamente con materie prime di origine naturale. St Rose è uno di questi: “good for you, good for earth” è il loro motto, quello di creare fragranze lussuose ma rispettose dell’ambiente. Tutte gender-neutral, le creazioni sono realizzate solo secondo necessità, proprio per non avere eccedenze, e tutte da artigiani che vivono al massimo a 100 miglia dalla loro sede.

  • Perché ci piace: benché abbia sede a New York, l’anima è australiana e questo si riflette nel loro profilo IG. Se vi piace l’estetica minimalista, con ritratti di una natura aspra quasi, questo è il profilo che fa per voi.

Maison Crivelli 
Slow perfumes, ovvero profumi lenti, che vanno degustati, che “arrivano piano” e che devono essere avvicinati con calma per capire la loro evoluzione. Per Thibaud Crivelli, fondatore della Maison, una fragranza è in continuo movimento, un qualcosa di vivo e che muta continuamente. L’ultima creazione è Papyrus Moléculaire, già diventato best seller.

  • Perché ci piace: perché questo profilo è multisensoriale. Perché non ci sono solo le foto - bellissime - delle fragranze, ma anche video e suoni che creano suggestioni e fanno volare la fantasia. Perché, proprio come le creazioni stesse, è un profilo da scrollare quando ci si vuole prendere un momento per sè.

tag
instagram

Vedi anche

Beauty

Profumi uomo: le novità per l’estate 2020

Raccontano di sensualità e mete lontane, di viaggi per mare e di spiagge californiane, di tuffi in acque blu profondo ghiacciate: le nuove fragranze maschili hanno trovato il perfetto equilibrio tra freschezza e quel tocco di erotismo che non guasta.