Profumi uomo: 12 fragranze con il vetiver


Nota legnosa ed elegante, il vetiver è un ingrediente evergreen della profumeria maschile, che lo declina in interpretazioni classiche o più moderne

di Eleonora Gionchi

Grande classico della profumeria maschile, il vetiver è una nota olfattiva elegante, fresca e dal sentore terroso. Molto in voga negli anni 70 e 80, è però considerata una materia prima atemporale, proprio perché in grado di evocare profumi e stili d'altri tempi. Avere una fragranza al vetiver è quasi d’obbligo e, prestandosi alle interpretazioni più diverse, è un ingrediente che soddisfa diversi gusti, da quelli più anticonvenzionali ai più tradizionali.

Che cos’è il vetiver?
Di origine indiana, il vetiver è una pianta erbacea da cui si ricava l’olio essenziale usato in profumeria; di due specie differenti, una produzione floreale nel sud dell’India e senza fiori al nord, la coltivazione di vetiver si è diffusa anche in altre zone del mondo, dall’isola Reunion e Seychelles fino al Giappone e Brasile, portato nel corso del ‘700 grazie ai francesi. Bisogna sottolineare però che l’olio estratto è anche usato per la produzione di basi sintetiche di fragranze così da creare aromi leggermente diversi dall’originale naturale. Un’altra caratteristica del vetiver è la sua capacità di dare molta persistenza e personalità alla fragranza stessa, infatti, grazie al suo aroma, esalta le altre note della piramide olfattiva.

Il profumo della virilità
È conosciuto soprattutto come una nota estremamente maschile tendenzialmente per due ragione: il suo aroma evoca infatti l’odore della terra, dell’umidità, leggermente legnoso ma molto intenso, che si adatta perfettamente alla pelle maschile. Il vetiver è anche un ingrediente presente in quasi tutti i profumi del passato, infatti ha conosciuto il suo periodo di massimo splendore nel corso degli anni Settanta, accanto al patchouli, associandosi così, all'idea di un uomo affascinante e sicuro di sé. Recentemente, però, i creatori di fragranze hanno utilizzato il vetiver in interpretazioni più contemporanee e fresche, per esempio, affiancato da note come il rabarbaro, il gelsomino, vari agrumi, il basilico o anche il caffè, sottolineando la sua versatilità.

Per chi, per quando
Per tutti gli uomini, indistintamente. Le molte proposte sul mercato accontentano tutte le esigenze, dalle scelte di profumi più ciprati a quelli fougère; da indossare sempre, di giorno in ufficio, di sera e durante il weekend.