Una famiglia vincente – King Richard, Will Smith padre cocciuto delle sorelle Williams
Foto: Warner Bros. Picture

Una famiglia vincente – King Richard, Will Smith padre cocciuto delle sorelle Williams

di Simona Santoni

Visionario e incrollabile, Richard Williams aveva pianificato tutto su Venus e Serena, prima ancora che nascessero. Will Smith gli rende giustizia, in un film incredibile

«Non ci sarebbero Venus e Serena se non fosse stato per Richard»: parole di The Queen, Serena Williams, in una recente intervista in occasione dell’uscita del film Una famiglia vincente - King Richard, che il 13 gennaio arriva nelle sale italiane.

Siamo abituati a conoscere le sorelle Venus e Serena Williams come campionesse del tennis, leggende sportive inscalfibili e possenti. Ma a volte dimentichiamo la portata rivoluzionaria del loro successo: Venus è stata la prima afroamericana dell'Era Open a essere la numero 1 al mondo, Serena è una delle migliori tenniste di tutti i tempi, in uno sport molto tecnico e nobile, di colore prevalentemente bianco. E tutto questo, incredibilmente, era stato pianificato da loro padre Richard Williams, uomo di umili origini, prima ancora che le sorelle venissero al mondo.  
Questo ora racconta Una famiglia vincente - King Richard di Reinaldo Marcus Green, il piano visionario e quasi folle di un padre controverso, Richard Williams, interpretato da Will Smith con il rispetto e la devozione di chi riceve un’investitura di essenziale importanza. Per lui Golden Globe come miglior attore in un film drammatico, prima statuetta di peso messa in bacheca. E c’è da scommettere che troveremo Will Smith in versione King Richard anche in lizza per l’Oscar.

Will Smith
Foto: Warner Bros. Picture
Will Smith, Demi Singleton e Saniyya Sidney nel film "Una famiglia vincente - King Richard"

Come allenatore, padre e personaggio pubblico, Richard Williams ha attirato opinioni ampiamente contrastanti, ma ha avuto ragioni su tutti. E ha applicato il suo piano verso il successo delle figlie con la collaborazione di tutta la famiglia, della moglie Oracene Price e delle sorellastre di Venus e Serena, Yetunde, Lyndrea e Isha.

Quando nel 1999 le sorelle Williams si affrontarono in finale al Lipton (ora Miami Open), loro padre era lì e, dalla tribuna, ha mostrato un cartello con su scritto: «Ve l'avevo detto!».

La storia vera dietro al film King Richard

La cosa sorprendente di Una famiglia vincente - King Richard è che quasi tutto quello che vediamo nel film è successo davvero.
L’ambizioso piano di carriera di 78 pagine? È verità.

Dopo aver visto una partita di tennis in cui Virginia Ruzici vinse un premio di 40.000 dollari, due anni prima della nascita delle ragazze, Richard Williams aveva già scritto i piani per la loro intera carriera: andò da Oracene (nel film interpretata da Aunjanue Ellis) con la profezia di avere due figlie che sarebbero diventate le tenniste numero uno e numero due di tutti i tempi.

Lui e Oracene hanno imparato le nozioni sul tennis da autodidatti nei due anni antecedenti la nascita di Venus, la maggiore delle due. Quindi le hanno allenate sui campi da tennis abbandonati di Compton, in California, con la pioggia o con il sole, sotto gli occhi delle gang della zona. Particolare drammatico, successivo ai fatti narrati nel film: proprio a Compton, in una sparatoria tra gang nel 2003, a soli 31 anni è stata uccisa accidentalmente Yetunde Price, la maggiore delle cinque sorelle.

Will Smith
Foto: Warner Bros. Picture
Will Smith nel film "Una famiglia vincente - King Richard"

Tutta la famiglia era impegnata nella missione di rendere Venus e Serena regine del tennis: mamma Oracene faceva doppi turni lavorativi per mettere il cibo in tavola, Richard svolgeva molti lavori e poi correva ai campi di tennis, le tre sorelle raccoglievano le palline e appendevano cartelloni motivazionali: «Se non pianifichi, pianifichi il tuo fallimento», «Sei una vincente».

Dietro alla veridicità del film la famiglia Williams

La famiglia Williams ha supportato la produzione del film; Isha Price, sorella di Venus e Serena, è stata parte integrante in ogni fase del processo e ha collaborato come testimone diretta nello sviluppo della sceneggiatura.

Il debutto stupefacente di Venus nel 1994 nel circuito WTA da professionista, a 14 anni, dopo tre anni di assenza da partite ufficiali per volontà paterna perché non subisse la pressione e non implodesse come capitò a Jennifer Capriati? Fu davvero così. Quando Venus esordì nel torneo di tennis Bank of the West Classic a Oakland, nessuno sapeva come avrebbe reagito la teenager all'evento, nemmeno il suo allenatore Rick Macci (interpretato da Jon Bernthal): «Non sapevo come avrebbe risposto ai tifosi sugli spalti», ha scritto nel suo libro Macci Magic.
Venus non sapeva nemmeno che avrebbe dovuto sedersi durante i cambi, poiché durante gli allenamenti non le era permesso. Eppure, sparando i servizi a 185 km/h, sconfisse Shaun Stafford, numero 59 del mondo, in due set.

Will Smith
Foto: Warner Bros. Picture
Will Smith e Jon Bernthal nel film "Una famiglia vincente - King Richard"

Nel match contro Arantxa Sánchez Vicario, allora numero 1 al mondo, la vittoria era a un passo, poi seguirono la lunga pausa di Arantxa in bagno e il crollo di Venus: tutto vero. La cinque volte vincitrice di Wimbledon oggi ricorda: «Avevo un vantaggio enorme. Lei si è presa una pausa per il bagno e io sono crollata».

Venus e Serena sono interpretate rispettivamente da Saniyya Sidney e Demi Singleton, attrici che sono state immerse in un rigoroso programma di allenamento. Saniyya non aveva mai giocato prima e ha ricevuto indicazioni dalla stessa Venus su come usare il polso nel rovescio, come accompagnare il braccio in fuori nel dritto, la sua posizione, il suo modo di camminare. Ma Isha Price ha puntualizzato: «Per arrivare al livello delle mie sorelle ci vogliono anni e anni di pratica. Quindi, è stato necessario utilizzare delle vere giocatrici di tennis come controfigure».

Will Smith in pantaloncini attillati e calzini alti

Will Smith, che è anche co-produttore del film, in pantaloncini attillati e calzini alti è un Richard Williams proattivo, cocciuto e prepotente, ma anche assolutamente affettuoso e premuroso. Un padre del tutto imperfetto ma sempre ostinatamente in difesa della sua famiglia. Smith si dedica al suo personaggio con trasporto e partecipazione. E dopo la vittoria del Golden Globe ha tutti i numeri per una nomination all’Oscar.

Per calarsi nel personaggio, Smith ha cercato una connessione con il suo essere genitore: «Ho tratto spunto dal rapporto con mia figlia Willow, trovando gli stessi spazi che lui ha dedicato a Venus e Serena, senza necessariamente esagerare, ma usando la sua determinazione. Ed è ciò che d’altronde ha affermato Venus: quando combinavano qualcosa di sbagliato, la loro punizione era non giocare a tennis. Richard ha trovato il giusto compromesso: non le ha mai forzate... ma le ha seguite verso un sogno condiviso da tutta la famiglia».

Will Smith
Foto: Warner Bros. Picture
Demi Singleton, Will Smith e Saniyya Sidney nel film "Una famiglia vincente - King Richard"

Il tennis è ovviamente grande protagonista di Una famiglia vincente - King Richard, ma sembra quasi essere un semplice mezzo di riscossa verso il Sogno Americano. «Questo non è un film sul tennis, è un film su una famiglia, sulla fede, sull'amore e sul trionfo» sostiene Smith. «Sì, questa è una di quelle rare combinazioni in cui ci sono delle persone che sono probabilmente le tenniste più famose del mondo, e dove il tennis non è tra i soggetti centrali della narrazione del film».

Oggi Richard Williams ha quasi 80 anni e problemi di salute e difficoltà a parlare, dopo essere stato colpito da un ictus. In suo omaggio Venus Williams, che da diversi anni ha lanciato una propria linea di moda, ha creato la collezione di abbigliamento sportivo 'King Richard' in spirito anni '90.
«La gente non lo capiva», ha detto la Venere Nera. «Penso però che non ci sia voluto molto perché le persone si rendessero conto che lui faceva tutto per la sua famiglia e per le sue figlie, avrebbe fatto di tutto per noi».

Will Smith
Foto: Warner Bros. Picture
Il regista Reinaldo Marcus Green e Will Smith sul set del film "Una famiglia vincente - King Richard"