Cocktail di Capodanno, dieci brindisi per accogliere il nuovo anno

Cocktail di Capodanno, dieci brindisi per accogliere il nuovo anno

di Penelope Vaglini

Ricette sparkling, cocktail sour e twist ai sentori dei dolci tipici delle feste. Per salutare il nuovo anno è necessario un brindisi con la giusta miscela, anche analcolica

Quando mancano poche ore allo scoccare della mezzanotte e la tavola è imbandita, arriva il momento di preparare shaker e mixing glass e mettersi all’opera come dei veri bartender. Non c’è niente di meglio, infatti, di godersi degli originali cocktail di Capodanno per lasciarsi alle spalle i mesi appena trascorsi e affrontare, con rinnovato entusiasmo, quelli che stanno per arrivare. Per gli amanti delle bollicine, chi non rinuncia a un Negroni, chi preferisce le note agrodolci di un sour e anche per chi non può bere alcolici, abbiamo raccolto dieci ricette da replicare a casa durante il cenone. Basta seguire passo passo le ricette e il successo è assicurato.

Twinkle

Twinkle-ricetta-cocktail-di-capodanno
i-Stock

Ideato all’inizio del nuovo millennio a Londra da Tony Conigliaro, il Twinkle è oggi conosciuto in tutto il mondo e grazie all’unione delle sue piacevoli note floreali e delle bollicine, è un must da preparare durante le festività, particolarmente apprezzato proprio nel Regno Unito. Si tratta di una miscela facilissima da preparare, composta solamente da tre ingredienti. 60 ml di vodka e 15 ml di cordiale ai fiori di sambuco, da shakerare con ghiaccio e filtrare all’interno di una coppetta ben fredda. A terminare c’è il Prosecco, anche se in molti preferiscono la versione con lo Champagne e un peel di limone per decorare. In alternativa al cordiale, è possibile utilizzare un liquore ai fiori di sambuco.

French75

French75-cocktail-di-capodanno-champagne
Hendrick's Gin French75

Servito in una flûte o nella più classica coppa Champagne, il French75 è un classico della mixology perfetto per brindare al nuovo anno. Con il suo equilibrio tra dolcezza e acidità, reso intrigante dal fine perlage dello Champagne, conquista i palati di ogni amante del gin. Per realizzarlo servono 30 ml di Hendrick’s Gin, 10 ml di sciroppo di zucchero e 10 ml di succo fresco di limone da inserire in uno shaker con ghiaccio. Dopo aver agitato, la miscela va filtrata con l’aiuto di uno strainer all’interno di una flûte ben ghiacciata. Completano il drink un top di Champagne e un twist di limone, per accentuare la nota agrumata e decorare con eleganza.

Champagne Cocktail

Champagne-cocktail-ultimo-dell'anno-ricetta
i-Stock

Gli amanti dei distillati francesi e delle bollicine più celebri del mondo, non potranno lasciarsi scappare l’occasione di brindare al nuovo anno con uno Champagne Cocktail. Questa ricetta classica, presente all’interno della classificazione dei drink stilata dall’International Bartender Association, è infatti un must. Prepararlo è davvero semplice: in una coppa Champagne ben fredda va posizionata una zolletta di zucchero su cui versare due dash di Angostura e, a piacere, qualche goccia di Grand Marnier. A questo punto basterà aggiungere 10 ml di cognac e terminare con circa 90 ml di Champagne. La decorazione perfetta? L’IBA consiglia una scorza d’arancia e una ciliegia al maraschino.

Malfy Rosa Sour

Malfy-Rosa-Sour-cocktail-delle-feste
Malfy Rosa Sour

Chi alle bollicine preferisce il rinfrescante sapore di un cocktail sour, per il cheers della mezzanotte potrà regalarsi un ottimo Malfy Rosa Sour. A base del gin che si distingue per l’innovativa distillazione a freddo, con sentori agrumati di pompelmi di Sicilia, è semplice da realizzare aiutandosi con uno shaker. Servono 60 ml di Malfy Gin Rosa, 25 ml di sciroppo di zucchero, 30 ml succo di pompelmo e 30 ml di limone, più 30 ml di albume per creare la texture vellutata del drink. Tutti gli ingredienti vanno agitati insieme a del ghiaccio, per poi essere filtrati all’interno di un bicchiere basso (tumbler) colmo di ghiaccio.

Scarlet Bee's Knees

Cocktail-Monkey-Scarlet-Bee’s-Knees
Monkey47 Scarlet Bee's Knees

Il brindisi con questo twist sul celebre Bee’s Knees è una vera e propria ode alle api, tra le specie più importanti per la biodiversità del nostro Pianeta. L’ispirazione arriva dalla Monarda Scarlatta, fiore del cui nettare si cibano questi preziosi insetti gialli e neri. Così, Axel Klubescheidt, Global Ambassador di Monkey 47, ha creato Scarlet Bee’s Knees, invitando tutti a replicare la ricetta anche a casa. In un mixing glass con ghiaccio vanno inseriti 40 ml di Monkey 47 Distiller’s Cut 2021, 20 ml di succo di limone fresco, 20 ml di succo di pompelmo rosa fresco e qualche goccia di bitter all’arancia. Inoltre, servono 15 ml di miele liquido: per ottenerlo è sufficiente mescolare la stessa quantità di acqua e nettare dorato, per poi scaldare il composto fino a farlo sciogliere. Dopo aver mescolato tutti gli ingredienti, versare in una coupette ghiacciata e decorare con una fettina di pompelmo essiccato.

Panettone Negroni

Panettone-Negroni-Martini-Cocktail-di-Capodanno
Panettone Negroni

Ancora un sacco di panettone in dispensa da finire? L’ultimo dell’anno è l’occasione giusta per impiegare il lievitato come ingrediente per uno speciale Negroni. Serviranno 200 g di panettone, da tagliare a fette. Un parte andtà fatta tostare, l'altra lasciata in infusione in 500 ml di Gin Bombay Sapphire. Il liquido ottenuto va poi filtrato con un tessuto di cotone. A questo punto, in un bicchiere old fashioned colmo di ghiaccio versare 25 ml di gin al panettone, 25 ml di Martini Riserva Speciale Rubino e 25 ml di Martini Riserva Speciale Bitter. Mischiare delicatamente con un bar spoon e guarnire con una fetta di panettone tostato, per aggiungere la nota crunchy e intensificare il profumo del lievitato più celebre delle feste.

Honey Fizz

Grove-honey-fizz-cocktail-di-capodanno
Seedlip Honey Fizz

Un brindisi analcolico è quello che ci vuole per iniziare l’anno mantenendo i primi buoni propositi. Ma gli zero gradi di volume alcolico non significano necessariamente che un drink non abbia gusto, anzi. È possibile sbizzarrirsi con tante combinazioni diverse, come quelle dell’Honey Fizz, da preparare per il brindisi della mezzanotte direttamente all’interno di una flûte. Servono 35 ml di Seedlip Grove 42, distillato analcolico dalle intense note agrumate di arancia amara, mandarino, limone e zenzero, 50 ml di Verjus, una sorta di succo d’uva dall’acidità spiccata e 10 ml di miele. A chiudere il drink c'è un top di soda.

Citrus Fizz

Grove_Citrus-Fizz-cocktail-sparkling
Seedlip Grove Citrus Fizz

Altro cocktail analcolico ideale per i festeggiamenti di San Silvestro è il Citrus Fizz, che con le sue bollicine e i sentori di agrumi soddisfa anche i palati più esigenti, senza far sentire la mancanza della nota alcolica. Il procedimento è molto semplice e, per ottenere un gusto senza pari, il consiglio è quello di realizzare un cordiale alla marmellata home-made. Basterà mixare 300g di marmellata a piacere con 150ml di acqua calda, filtrare il tutto e imbottigliare, conservando il preparato in frigo. Al momento di servire il drink, in una flûte si versano 50 ml di Seedlip Grove 42 e 25 ml del cordiale fatto in casa. Il top, con la sua nota frizzante, è affidato al Copenhagen Sparkling Tea Blå, analcolico danese fresco e floreale, la cui nota agrumata viene intensificata da una zest d’arancia che decora il drink.

Bubblywood

Bubblywood-sanbitter-cocktail-di-capodanno
Bubblywood Sanbittèr

Una flûte candida che sembra ricoperta di neve fresca contiene un drink analcolico ideale per il periodo delle feste, dalle proprietà digestive poiché annovera tra i suoi ingredienti una tisana depurativa. Per realizzarlo si inizia nebulizzando l’esterno del bicchiere con dell’acqua e spolverandolo con dello zucchero a velo. In un mixing glass si versano 15 ml di succo di limone, 10 ml di sciroppo d’orzata, 45 ml di succo d’ananas e 30 ml di una tisana depurativa a piacere. A questo punto basta mischiare tutti gli ingredienti con un bar spoon, versare la miscela all’interno della flute e completare con Sanbittèr Dry.

Tasty Fizz

Tasty-Fizz-cocktail-di-capodanno
Tasty Fizz

Ancora una zero alcol, questa volta a base di un distillato analcolico ricco di profumi erbacei e balsamici, che incontra la dolcezza di uno shrub al lampone. Tasty Fizz si sorseggia la sera di Capodanno, già dall’ora dell’aperitivo, grazie alla sua freschezza e al twist frizzante della soda. Si tratta di un long drink da “costruire” direttamente in un tumbler alto colmo di ghiaccio. Per prima cosa è necessario versare 40 ml di Sabatini Gino°, poi aggiungere 20 ml di shrub al lampone di Acetaia Giusti e infine un top con una soda a piacere. Drink gastronomico per eccellenza, si abbina a tantissime portate e lo si può provare anche con le mitiche lenticchie, per dare una chance in più alla fortuna dell’anno che verrà.