Food

Voglia di una cena gourmet a domicilio? Provate questi delivery stellati

di Penelope Vaglini - 28 Gennaio 2021

Quando non è possibile cenare al ristorante e la voglia di gustare piatti cucinati a regola d’arte non accenna a placarsi, l’unica cosa da fare è ordinare un menu d’autore direttamente a casa. Per vivere un’esperienza di degustazione all’insegna della buona cucina, ecco i migliori delivery stellati d’Italia.

Se nella lista delle cose che più vi mancano ci sono le cene al ristorante, in attesa che la vostra zona si colori (finalmente!) di bianco, potrete sempre ordinare un ottimo delivery. Navigando sugli e-shop gourmet che portano la firma degli chef più celebri d’Italia, avrete accesso a delle vere e proprie gastronomie di livello, capaci di appagare gli occhi e di placare anche l’appetito più intenso. E così, direttamente sulla tavola di casa, potrete degustare piatti stellati già pronti oppure mettervi ai fornelli con le cooking box in arrivo dai ristoranti più raffinati. Quando la fame chiama e siete in cerca di un’esperienza gourmet unica, in questa guida trovate i migliori servizi delivery stellati d’Italia.

Re Santi e Leoni, Nola

Delivery stellati Re Santi e Leoni

Re Santi e Leoni, Nola (NA) - Credits: ph. Alessandra Farinelli

Ordine, pulizia e ingredienti ben riconoscibili al palato. Ecco le caratteristiche dei piatti che compongono il delivery della cena di Luigi Salomone, chef di Re Santi e Leoni, aperto nel 2020 in provincia di Napoli e già insignito della prima stella Michelin. Da ordinare con almeno 24 ore in anticipo, le delivery box di Re Santi e Leoni arrivano a domicilio insieme alle istruzioni per completare ogni piatto. Pane fatto in casa, crudi di mare, ostriche, caviale servito con babà, crème fraîche e verdure crude, sono le proposte che danno il via alla cena stellata a casa. A seguire, la scelta è tra primi piatti da forno come i Cannelloni con salsiccia e friarielli oppure le golose Tagliatelle al caffè con gamberi e agrumi. Il Pescato all’acqua pazza con indivia agli agrumi e patate arriva già porzionato, mentre la Pancia di maialino accompagnata da pera, porro, senape e crescione deve essere rigenerata per pochi minuti in forno prima della consumazione.

8pus by Krèsios, Telese

Delivery stellati 8pus Otoro Kresios Telese

8pus by Giuseppe Iannotti, Telese - Credits: 8pus

Ruota tutto attorno al pesce il delivery firmato da Giuseppe Iannotti del Krèsios, una stella Michelin in provincia di Benevento. Si chiama 8pus, nasce all’interno del laboratorio di ricerca e sperimentazione gastronomica dello chef e ha già conquistato gli amanti del sapori del mare. Il fish delivery di Iannotti propone materie prime di qualità declinate in molteplici forme, cotture e tagli. Crude o elaborate con preparazioni articolate, hanno contaminazioni internazionali e si ispirano ai viaggi attorno al mondo dello chef. A seconda della distanza dal laboratorio, le box di 8pus sono consegnate pronte per essere degustate — scegliendo la formula Ready to Eat — oppure da cucinare con l’opzione Ready to Cook. I piatti del menu da non lasciarsi scappare? Per stupire il Sandwich Otoro Katsu Sando con ventresca di tonno rosso, pane panko, caviale e ketchup al cognac invecchiato 40 anni. Per una cena sfiziosa c’è il Fish&Chips e per sperimentare il Bao al vapore con ombrina, alga wakame, kimchi di scarola e senape in grani.

Dattilo, Strongoli

Dattilo, Strongoli - Credits: Ristorante Dattilo

Il tocco elegante di Caterina Ceraudo lascia il segno nei menu delivery del ristorante Dattilo, una stella Michelin a Strongoli, in provincia di Crotone. La filosofia della giovane chef è chiara e semplice proprio come le sue ricette, che rispettano ogni ingrediente ed esaltano tutte le sfumatura di gusto. In attesa di potersi di nuovo accomodare alla sua tavola, circondati dagli ulivi e dai profumi degli agrumeti, potrete ricevere a domicilio i suoi piatti, scegliendo alla carta oppure abbandonandovi ai piaceri di un menu degustazione che cambia di settimana in settimana. Sfiziosa anche la box dei fritti e la proposta Tin-Tost per l’aperitivo con toast gourmet croccanti e chips di zenzero, da abbinare al vino rosso dell’azienda agricola Ceraudo.

Chic'n Quick, Milano

Chic'n Quick, Milano - Credits: Claudio Sadler

Lo chef Claudio Sadler inaugura il nuovo anno con un’iniziativa delivery in collaborazione con l’Alaska Seafood Marketing Institute. Negli ultimi due weekend di gennaio, sulle piattaforme Cosaporto e Sadler.it, potrete ordinare un menu degustazione di tre portate e un dolce, tutto dedicato ai pesci dell’Alaska più pregiati. Si inizia con il Salmone selvaggio leggermente affumicato accompagnato da un’insalata di patate acidule, per poi proseguire con il Granchio Reale dell’Alaska servito con ravioli di barbabietola e ricotta. Infine, il Black Cod viene presentato in casseruola con gnocchetti al grano saraceno e una riduzione di Pinot nero. Per ogni ordine di coppia, è compresa anche una bottiglia di Chardonnay Alto Adige Kettmeir del 2018.

San Domenico, Imola

San-Domenico-Imola-delivery-stellati-ICON

San Domenico, Imola - Credits: San Domenico

Ha da poco spento la sua cinquantesima candelina. Il San Domenico di Imola, due stelle Michelin, è la destinazione per appassionati gourmet che ha segnato la storia dell’alta cucina italiana. E ancora oggi fa parlare di sé grazie al talento dello chef Max Mascia che, reinventandosi dopo le chiusure forzate e le riduzioni di orario imposte dal Governo, ha puntato su un esclusivo servizio delivery. I piatti della tradizione del San Domenico arrivano a casa dei clienti più affezionati, consegnati dal personale del ristorante in completa sicurezza e pronti per essere portati a tavola. Sul sito web si può sfogliare la carta, oppure optare per un menu degustazione di pesce o di carne. Quest’ultimo, tra le portate, comprende anche il celebre Uovo in Raviolo con tartufo nero, da cuocere direttamente a casa osservando il video tutorial dello chef Max Mascia. 

Del Cambio, Torino

Delivery-Stellati-Del-Cambio-Vitello-Tonnato-ICON

Farmacia Del Cambio, Torino - Credits: Del Cambio

Del Cambio porta a casa dei torinesi una selezione di piatti dello chef Matteo Baronetto, seguendo la formula di “Gastronomia Gourmet”. Appoggiandosi all’insegna de La Farmacia Del Cambio, bistrot con pasticceria, le creazioni dall’animo 100% piemontese sono presentate come in una carta suddivisa in antipasti, primi, secondi e dolci. Imperdibili i classici come il Vitello Tonnato, un girello di vitello cotto a bassa temperatura, terminato con una salsa tonnata (da standing ovation) e gli Agnolotti con sugo d’arrosto. Per finire il pranzo o la cena in bellezza, ci sono i gianduiotti monoporzione con bavarese all’anice e gelatina di more, oppure le classiche torte della tradizione come il Tiramisù. Il servizio delivery è attivo tutti i giorni su prenotazione telefonica. 

Da Vittorio, Brusaporto

Delivery-Stellati-Box-Paccheri-alla-Vittorio-Icon

Da Vittorio at Home, Brusaporto - Credits: Da Vittorio

I fratelli Cerea sono stati tra i primi ad attivare un servizio delivery gourmet all’alba del lockdown di marzo 2020. Da quel momento in poi, non hanno mollato nemmeno di un millimetro, sviluppando la formula “Da Vittorio at Home” con percorsi degustazione tematici che cambiano di settimana in settimana. Una proposta di carne, una di pesce e una vegetariana, ciascuna con quattro portate principali, amuse bouche, piccola pasticceria e pane appena sfornato. Ecco in che cosa consistono i menu Da Vittorio, da ordinare telefonicamente oppure via mail, scegliendo se ritirarli a Brusaporto o riceverli comodamente a domicilio. Inoltre, se amate mettere le mani in pasta, potrete acquistare speciali box come la “Paccheri alla Vittorio” e sentirvi come nella cucina dei Cerea (almeno per una sera).

Talking Sofa, il nuovo format digitale di Fred Perry

Quattro ospiti d’eccezione, la DJ Ema Stokholma, l’artista Federico Clapis e il duo di cantanti Coma_Cose, si raccontano attraverso l’originale format digitale ‘Talking Sofa’ presentato da Fred Perry e sviluppato all’interno del primo store milanese del brand.

Vedi anche

Style

Tant qu’il y aura des Hommes

Una luce in fondo al tunnel. Quella della prossima stagione fredda di Fendi è una collezione che affida a ogni singolo capo la capacità di scrivere un futuro fatto di umanità e colore.