Dior Uomo, in scena a Londra la Fall collection 2022

Dior Uomo, in scena a Londra la Fall collection 2022

di Annalisa Testa

Kim Jones rilegge On the road, il romanzo che ha gettato le basi della Beat Generation, per disegnare la nuova collezione Dior uomo per il prossimo autunno 2022

Su un tappeto di parole, una lunghissima pergamena di oltre 36 metri. Le parole sono quelle del poeta americano Jack Kerouac, che con il suo romanzo On The Road ha gettato le basi culturali della Beat Generation. È da questa figura epocale che Kim Jones, direttore artistico del menswear di Dior, trae ispirazione per la sua collezione maschile del prossimo autunno 2022.

D’altra parte Monsieur Dior era un instancabile viaggiatore. Nella sua vita artistica ha tratto ispirazione da diverse culture, nuove prospettive, nuovi modi di esprimersi. E in questo l'America e la sua letteratura sono sempre state per lo stilista muse ispiratrici.

Dalla controcultura alla Haute couture. Questa collezione dell'uomo Dior che ha preso scena all'Olympia Exhibition Centre di Londra accosta il mondo degli atelier a quello della strada, la raffinatezza della casa di moda parigina alla moderna disinvoltura dell’abbigliamento sportivo in voga nelle regioni centrali degli Stati Uniti.

In questo capitolo della storia di Dior, il racconto del nuovo guardaroba maschile si snoda tra tessuti tweed a quadri scelti per forgiar cappotti dallo stile collegiale e mano morbida, denim vintage e elaborati ricami di paillettes che arricchiscono le maglie Fair Isle. Il logo CD Diamonds decora splendidi tessuti cloqué e le sete d'archivio degli anni Sessanta.

Sui capi, le illustrazioni che hanno animato le copertine delle prime edizioni delle opere di Kerouac, dipinte a mano e stampate su tessuti in seta e pelle che diventano così portavoce di un'unione tra letteratura e linguaggio moda. 

Dior Men Fall 2022

La collezione è una netta dichiarazione d'amore tra l'eredità Dior, la couture e una tecnologia futuristica ispirata all'ethos lungimirante che ha caratterizzato l'America di metà secolo. Ecco così sete tecniche e nylon riciclati che si mescolano magicamente a ricami artigianali e palette pastello rievocati dalla storia della Maison.

Il senso del viaggio è evocato attraverso gli accessori: dalle corde da trekking che disegnano una nuova silhouette della borsa Saddle, ad una declinazione vintage della Dior Oblique in kaki e indaco fino ai vecchi portalibri trasformati in custodie per iPhone. La collezione è dunque una dedica d'amore alla vita e all’opera letteraria di Kerouac, nonché all’innovativo contributo che sia l’autore americano che la Maison Dior hanno apportato alla storia dei rispettivi universi.