Style

Jeans da uomo: i modelli da scegliere quest’estate

di Silvia Perego - 1 Luglio 2020

Quando si parla di jeans estivo, meglio scegliere un denim leggero, un fit leggermente più morbido e tonalità più chiare, dal classico indaco fino al beige e al bianco. Ecco quali modelli vi consigliamo.

Tutti noi li indossiamo. Perché, al di là della loro praticità, i jeans continuano ad essere la divisa universale per eccellenza. Ecco il potere di questo capo intramontabile, nato come pantalone da lavoro e diventato una presenza fissa su tutte le passerelle di moda, tanto da guadagnarsi un posto di diritto anche nel guardaroba maschile contemporaneo. Un passe-partout senza limiti di età, ruolo o stagione, su cui, quindi, vale la pena investire. Perché, fidatevi, dal giusto paio di jeans può dipendere la riuscita del vostro intero look.

Per prima cosa prendete ispirazione dalle sfilate delle collezioni Primavera-Estate 2020 delle maison, in cui abbiamo visto trionfare il denim, soprattutto in versione total look. Si pensi al completo stile sartoriale di Loewe o a quello simil smoking di Dsquared2, con shorts al ginocchio e inserti in raso; ai jeans patchwork con gilet coordinato di Versace o al risultato impeccabile del look tre pezzi di Valentino, composto da giubbino (in cui a far la differenza sono i fili di tessuto delle cuciture che si trasformano in lunghe frange), camicia e jeans dritto alla caviglia, tutti tagliati dalla stessa tela denim. L’uomo Celine, invece, rende omaggio all’estetica rock-and-roll dei primi anni Settanta: indossa jeans svasati a vita alta con bomber small-size in denim e camicie sbottonate, il tutto completato da occhiali da sole aviator, chelsea boots o sneakers flat bianche.

Con il passare delle stagioni il jeans si trasforma nei modelli e nelle lavorazioni e i brand sperimentano sempre di più per quanto riguarda i tagli, i colori e i lavaggi. Prestate molta attenzione, quindi, a tutti i modelli che offre il mercato, perché scegliere il giusto jeans potrebbe sembrare un gioco da ragazzi ma è altrettanto facile sbagliare.

In estate, per esempio, evitate denim troppo rigidi e modelli ultra-skinny ma preferite tessuti leggermente elasticizzati e vestibilità più morbide per lasciar circolare un po' d'aria, le vostre gambe ve ne saranno grate. Se amate le silhouette più classiche, i jeans a gamba dritta sono perfetti per essere indossati quotidianamente. Se, invece, la Hollywood degli anni 70 rimane il vostro immaginario di riferimento, non c’è niente di meglio dei bootcut jeans, o anche ‘a zampa d’elefante’, che si assottigliano fino al ginocchio e poi si allargano in fondo alla gamba per lasciare spazio ad un stivale da vero cowboy (da qui il nome inglese).

Dopo aver scelto la vestibilità, passate al colore. Guardate oltre le tradizionali sfumature indigo, il denim può essere grezzo, candeggiato, stone washed, stampato... E se il nero è da preferire in inverno, con la stagione calda via libera anche alle tonalità più chiare, che comprendono il beige, l’avorio e il bianco. 

Ultimo suggerimento, ma non meno importante, quando si parla di jeans estivi il peso del tessuto è un fattore importante da considerare. Tenete conto che per il denim questo valore normalmente varia dalle 4 alle 15 once (da 113 a 425 grammi) per ogni iarda quadra di tessuto (circa 0,83 m²), quindi, per resistere al caldo meglio tenersi sotto le 10-8 once di peso. Potrebbe sembrare scontato ma, scegliere un denim leggero rispetto ad uno più pesante è fondamentale per chi non vuole rinunciare al jeans lungo anche quando le temperature cominciano a salire.

E ora ecco la nostra scelta dei migliori jeans da uomo di questa estate:

tag
jeans

Vedi anche