Uomini

Tornare a pedalare: le migliori e-bike del 2020

di Martino De Mori - 5 Maggio 2020

Da strada o MTB, le bici elettriche sono sempre più belle, potenti e ricche di soluzioni all’avanguardia: ne abbiamo selezionate cinque fra le più stilose.

Sempre più sofisticate, stilose e potenti: le e-bike divorano rapidamente il mercato delle due ruote e conquistano un pubblico che ama essere all’avanguardia e sentire il brivido della velocità. Le case lavorano sempre più di fino, sfornando bici a pedalata assistita ogni anno più leggere, dall’autonomia estesa, telai leggeri ma robusti e stabili e motori che erogano la coppia istantaneamente per affrontare le salite improvvise e i terreni più impervi. Design e tecnologia hanno fatto passi avanti e sono l’uno al servizio dell’altro: ad esempio il blocco motore-batteria viene progettato in modo da integrarsi alla perfezione nel telaio. I risultati sono bici mountain, fat e da strada che filano come moto e sembrano opere d’arte.

Ecco una selezione di cinque bici elettriche fra le più esagerate del 2020.

Specialized S-Works Turbo Levo

La Turbo Levo di Specialized, la versione elettrica della MTB S-Works, è ancora un punto di riferimento per le bici a pedalata assistita. L’ultima versione è un mostro di potenza, oltre che di stile. Il telaio, che ha la leggerezza e la robustezza della fibra di carbonio 100%, integra il motore Brose Drive S Mag e la batteria prodotta direttamente da Specialized, un modello M2 da 700 Wh. L’ammortizzazione, sia anteriore che posteriore, ha escursione da 150 mm, su ruote da 29'. Il centro di gravità è stato abbassato per dare equilibrio e spinta in salita. La app Mission Control aiuta a gestire la batteria in modo da risparmiare energia e farla durare per tutta l'escursione.

Haibike Flyon Xduro 10.0

La linea Xduro di Haibike è una delle più belle e potenti di tutto il mondo delle e-bike. La versione Flyon 10.0 è la punta di diamante, un concentrato di innovazioni e tecnologia top, come il sistema Eperformance che integra motore, batteria e telaio in un mezzo con vocazione gravity ma adatto ad affrontare ogni terreno. Il propulsore è un Flyon, con coppia che spinge fino a 120 Nm. La batteria è da 630 Wh, collocata nel tubo obliquo per dare la massima stabilità, e incorpora sensori per verificare lo stato di carica e dosare la potenza in base alla pedalata. Il telaio è in carbonio e ha tecnologia Flip–Chip per regolarne la geometria (bisogna esser dei 'manici' per saperlo gestire). Le ruote sono da 27,5 pollici, misura ideale per andare un po’ ovunque. Esiste anche la versione all mountain, meno estrema nelle impostazioni.

Trek Domane+ LT

Quasi non si vede, perfettamente nascosto nel telaio, ma questa bici da strada ha un sistema di pedalata assistita fra i più potenti. La Trek Domane+ LT offre alte prestazioni per chi vuole allenarsi in assetto da corsa o spostarsi tutti i giorni godendosi il brivido della velocità. È una bici endurance, con batteria Fauza da 250 Wh per assistenza solo part-time in salita, e un massimo di 103 km di supporto continuo con una singola carica. I designer della casa americana sono riusciti a creare una bici lineare e leggera, dove anche i cavi sono nascosti; i comandi della parte elettrica sono inseriti nel tubo orizzontale, in modo da liberare spazio sul manubrio e applicarci ad esempio un GPS o altri strumenti utili. E quando hai voglia di un’uscita muscolare, puoi rimuovere completamente la batteria, per pedalare e sudare come su una bici da corsa classica.

Fantic Motor XF1 Integra Carbon Axs

Un bel mostro da off-road dalla casa italiana famosa negli anni ‘80 per le sue moto da cross. La e-MTV di Fantic ha un design aggressivo all black e un telaio in carbonio che sorregge un un motore Brose S-Mag molto leggero (pesa solo 2,8 km), che eroga velocemente la coppia da 90 Nm per aggredire i terreni più ripidi. È alimentato da una potente batteria integrata Fantic da 36 Volt e 630 Wh, per una guida sportiva all terrain. Il sistema di cambio è completamente nuovo, con deragliatore motorizzato che permette di cambiare velocità senza cavi, in wireless. La e-bike è disegnata e assemblata in Italia con componenti di alta qualità provenienti da tutto il mondo, come la forcella RockShox Pike Ultimate, l’ammortizzatore RockShox Super Deluxe e gli pneumatici Maxxis.

Jeep e-Bike

Uno dei migliori mezzi elettrici di Jeep è… una bicicletta. La mountain bike elettrica della casa di automotive, dal nome generico (e-Bike), è una potentissima fat per affrontare qualsiasi asperità si presenti oltre l’asfalto: neve, rocce, tronchi e fiumi compresi. Sul mercato a giugno 2020, non si sa molto di questa bici, se non che è stata realizzata in collaborazione con la casa americana Quiet Kat, ha un sistema propulsivo con motore Bafang M620 da 750 W che eroga una potenza massima di 1,6 kW e 160 Nm di coppia. Sono caratteristiche che la spingono fino a circa 60 km/h, e per questo non dovrebbe essere omologata per circolare sulle strade. L’autonomia è normale, da 65 km. Le gomme 'grasse' sono da 4,8 pollici, che unite alle sospensioni Fire-Link danno una trazione notevole per andare ovunque.

Lexus, Auto Ufficiale della 77esima Mostra del Cinema di Venezia

La casa automobilistica giapponese è stata per il quarto anno consecutivo l'Auto Ufficiale del Festival, ma non solo. La Mostra è stata anche l'occasione per presentare in anteprima nazionale due nuovi gioielli: UX 300e - la prima vettura elettrica Lexus - e LC 500 Convertible.

Vedi anche

Uomini

Folding Bikes

Si piegano per essere portate a casa, in ufficio, nei locali. Per gli urban commuter che non rinunciano allo stile.