Quattro mercatini di Natale in Italia da non perdere


4 città vestite a festa per vivere l’atmosfera natalizia in modo speciale, tra bancarelle, cioccolata calda e vin brulé. Viaggio tra i mercatini più graziosi d’Italia

di Rita Bossi

Aosta. bancarelle, luci e profumi 
Nella centralissima piazza Chanoux dal 22 novembre si sono accese le luci dello spettacolare albero di Natale. E dal 24 novembre al 6 gennaio, il mercatino natalizio Marché Vert Noël, trasforma un angolo di Aosta, più in particolare l'area archeologica del Teatro Romano, in un villaggio alpino. Per tutto il periodo, ogni giorno i visitatori  possono curiosare lungo le “vie” del villaggio alla ricerca di idee regalo inconsuete tra specialità del territorio, vini, arti manuali, oggetti d'antan, pensieri-regalo, ispirazioni nordiche. Non mancano poi i gustosi prodotti eno-gastronomici tipici valdostani, dolciumi e pasticceria. Tanti gli eventi e i programmi di animazione. Per degustare i piatti tradizionali basta fare un salto alla Trattoria degli Artisti e per dormire è perfetto il caldo e accogliente b&b Le Rêve Charmant struttura di charme nel cuore di Aosta.

A Trento il mercatino è green
Amico dell’ambiente: così si può definire il Mercatino di Natale di Trento, in programma dal 24 novembre 2018 al 6 gennaio 2019 nelle storiche piazza Battisti e piazza Fiera (90 casette con prodotti artigianali!). Attento da sempre alla sostenibilità, anche in occasione della sua 25a edizione prosegue il suo impegno all’insegna dell’ecologia e del rispetto verso l’ambiente, prestando attenzione anche alla mobilità a basso impatto e alla valorizzazione dei prodotti a km 0, sia dell’artigianato che della gastronomia. L'energia elettrica utilizzata durante il mercatino viene interamente prodotta da fonte rinnovabile. Ma ci sarà anche l’utilizzo di stoviglie lavabili o compostabili e l’utilizzo di shopper in carta frutta. Da acquistare prodotti artigianali, addobbi natalizi creati con materiali naturali del territorio, gioielli e sculture in legno, manufatti in lana cotta. E buon cibo: oltre a salumi, formaggi, miele anche vini, birre e grappe locali. Soggiorni all'NH Hotel progettato da Renzo Piano, a due passi dal Muse e pochi minuti dal centro. 

Arezzo in festa con il  Christmas village
Dal 17 novembre al 26 dicembre il centro storico toscano si veste di magia. Un vero e proprio Christmas village ad Arezzo (www.arezzocittadelnatale.it) dominato dalla ruota panoramica nella parte più alta della città con un’area dove protagonista è il ghiaccio. E ancora la casa di Babbo Natale, un planetario per osservare le stelle, i mercatini tirolesi, il villaggio Lego (400 mq di esposizione), le attrazioni luminose, gli spettacoli per un Natale fantastico! La manifestazione, giunta al suo quarto anno, ha in serbo anche una mostra e laboratori pick&build. Infine le proiezioni di luci "Big Lights" e il video-mapping di Natale in piazza Grande, con due appuntamenti giornalieri il sabato e la domenica. Nel Palazzo di Fraternita, tra affreschi di Teofilo Torri e dipinti del 1300 si rinnova l’appuntamento con la Casa di Babbo Natale con eventi, animazioni e laboratori a tema. Notti di relax presso la villa Bella di Ceciliano (www.belladiceciliano.it) circondata da un grande parco con oliveto, ampi giardini con piante secolari.

Bologna, Fiera di Santa Lucia: è già aria di Natale
A Bologna (www.bolognawelcome.com) in piazza Minghetti dal 24 novembre al 23 dicembre c'è il Villaggio di Natale francese con cioccolata calda, vin brûlé e piatti tipici di Francia; a palazzo Re Enzo, dal 6 al 9 dicembre, Regali a Palazzo propone il meglio dell’artigianato di qualità del territorio (enogastronomia, moda, oreficeria, arte, arredamento, editoria). Sotto il portico della chiesa di Santa Maria dei Servi, in Strada Maggiore e a pochi passi dalle due Torri, la Fiera di Santa Lucia è il luogo-simbolo del Natale della città. Fra le 35 bancarelle di legno vi sono addobbi per l’albero, decorazioni, articoli per il presepe e dolciumi. Il tradizionale mercatino di Natale si svolge in Via Altabella, nei pressi di piazza Maggiore e della Basilica di San Petronio sino all’Epifania e consente una full immersion nell’atmosfera natalizia mentre luci e colori rinnovano il loro fascino nel reticolo di vie del centro storico. Nel Palazzo Davia Bargellini è ospitato il Museo civico d’arte industriale: parte della sua raccolta contiene preziosi esempi del Presepe artistico bolognese. Per dormire: Hotel Touring Bologna (www.hoteltouring.it) comodo e con terrazza panoramica.