Beauty

10 profumi uomo per le feste

di Eleonora Gionchi - 16 Dicembre 2019

Per il giorno o per la sera, caldi e avvolgenti oppure freschi e frizzanti come un bicchiere di champagne ghiacciato: i profumi adatti per Natale

C’è profumo di festa nell’aria e la fragranza giusta si deve adattare al clima natalizio. Da una parte note olfattive più speziate, calde e avvolgenti, che ricordano i paesaggi mediorientali e il viaggio dei Re Magi, dall’altro fragranze frizzanti, fredde che richiamano i paesaggi imbiancati.

Sotto 10 fragranze maschili tra cui scegliere per le festività 2019.

LEGGI ANCHE - Profumo uomo: tutto quello da sapere sulle fragranze maschili

Freschezza frizzante

Per ricreare l’aria di festa, quell’atmosfera frizzante ed esaltante, molti nasi preferiscono le note gourmand: è così che nelle piramide olfattive spuntano la menta, che in inverno è perfetta per assecondare il freddo di stagione, ma anche gli aromi di champagne, rosé e rum. Come in Menta y Menta di Miller et Bertaux che strizza l’occhio alla freschezza dell’inverno ma anche alla delizia del tè alla menta marocchino o in Eau de Minthe di diptyque in cui la nota di menta fredda è protagonista.

Altrettanto fresca, ma in equilibrio con note più calde è anche Fresh Black Pepper, della nuova collezione di Personal Fragrances di Depot, in cui la freschezza del pepe nero è riscaldata dall’ambra, dal legno di cedro e dalla cannella mentre è perfetta per il giorno l’ultima creazione di Cire Trudon, la più antica cereria del mondo, che ha presentato Médie estremamente frizzante grazie note di pompelmo e mandarino verde.

Ed è invece ispirato alle bollicine di uno champagne rosé Dom Rosa, della trilogia Les Eaux Sanguignes di Liquides Imaginaires mentre Woods in Love di Roos&Roos, adatta anche per lei, è fresca come una giornata di pioggia grazie all’assoluta di iris e di violetta.

Profumo caldo, per ripararsi dal freddo

Più per la sera, le fragranze calde hanno un che di sensuale e contrastano il freddo pungente della stagione.

L’Eau d’Hiver di Frédéric Malle è un gioco creato da Jean-Claude Ellena che ha creato una “eau”, solitamente pensata fredda, calda grazie a note di iris, miele, fieno che si dissolvono lentamente e donano calore e a chi la indossa. Altrettanto calda La Couche du Diable di Serge Lutens con accordi oud, rosa e un complesso di frutti rossi.

L’Air du Desert Marocain di Tauer richiama invece i paesaggi desertici, le atmosfere da Mille e una Notte o da Re Magi, vista il periodo, con gli aromi di coriandolo e cumino, un cuore caldo di rosa e gelsomino e sul fondo il legno di cedro e l’ambra.

Gris Charnel di BDK, ultima creazione del marchio, è invece la passeggiata notturna nei dintorni dei Jardin des Plantes di Parigi di una coppia dopo aver ballato tutta notte. Nella piramide il calore del tè nero e del cardamomo, il legno di sandalo e l’assoluta di fava tonka.

Vedi anche