Beauty

Capelli uomo PE 2021: i trend per la bella stagione

di Eleonora Gionchi - 9 Febbraio 2021

Strizzano l’occhio al passato e agli attuali movimenti sociali i tagli maschili della nuova stagione. Caratteristica in comune? La versatilità, che li rende adatti a tutti i tipi di capelli e di visi

Tempi di revival per i capelli degli uomini. Per la primavera-estate 2021, infatti, gli hairstylist di tutto il mondo si sono sintonizzati sugli anni passati, riportando in auge tagli che sembravano dimenticati. Tra Mullet, Bowl Cut e Short Curly, i capelli maschili acquistano grande carattere con la bella stagione come conferma anche Davide Milea, Senior Stylist di TONI&GUY Torino Guala che ha selezionato tre trend da seguire.

1. Bowl Cut

È decisamente uno dei look più innovativi della stagione. La forma ricorda quella della scodella, il taglio tipico tra gli anni ’80 e la prima metà del ’90. Il punto di forza è la sua versatilità, può essere portato sia sul capello liscio, l’ha recentemente sfoggiato per esempio Justine Bieber, ma è adatto anche sui mossi donando un look più “selvaggio”. Il Bowl Cut è ideale sui visi ovali o squadrati perché arrotonda addolcendo i lineamenti. Per i più audaci l’ispirazione è la versione multicolor come quella vista alle ultime sfilate di Celine.

2. Mullet

Ripescato direttamente dagli anni ’80, il Mullet è un taglio decisamente rock e genderless. Il suo ritorno è stato decretato da Joe Keery, tra i protagonisti della serie tv Stranger Things, e da allora si è visto un po’ ovunque, sia in passerella sia sfoggiato dalle celeb. Estremamente versatile e adatto a tutti, è ideale sui capelli lisci o mossi e può essere abbinano alla frangia, che rende il look più attuale.
È perfetto sui visi con forma triangolare e rettangolare, questo taglio infatti mette in risalto la mascella e il collo.

3. Short Curly

È il taglio più “impegnato” della stagione grazie alla sua ispirazione sociale. Il Short Curly, infatti, si ispira al movimento Black Lives Matter e al mondo di cinema e moda che lo hanno affiancato. Taglio corto, deriva dal mondo afroamericano e la chioma è tutta pari: le lunghezze infatti sono uguali su tutta la testa, l’unica concessione sono delle leggere sfumature sui lati. Lo Short Curly è adatto per i visi rotondi con lineamenti morbidi e non troppo spigolosi. Rispetto a tanti altri look, questo è perfetto per i capelli afro e per quelli molto ricci e ha il grande vantaggio di essere molto versatile, adatto sia come look elegante ma anche casual.

Talking Sofa, il nuovo format digitale di Fred Perry

Quattro ospiti d’eccezione, la DJ Ema Stokholma, l’artista Federico Clapis e il duo di cantanti Coma_Cose, si raccontano attraverso l’originale format digitale ‘Talking Sofa’ presentato da Fred Perry e sviluppato all’interno del primo store milanese del brand.

Vedi anche