Beauty

Famiglie olfattive: i profumi cuoiati, secchi ed eleganti

di Eleonora Gionchi - 25 Settembre 2019

In gergo è la famiglia “cuirs”, ovvero dei cuoiati, fragranze che ruotano attorno alla nota di cuoio. Perfette per l’inverno, si indossano in ufficio e nel week-end

Virile, molto maschile, elegante.

La famiglia olfattiva delle fragranze cuoiate è caratterizzata da note che richiamano il cuoio, il maschilissimo cuoio, appunto.

Gli ingredienti tendono a essere molto secchi, abbinati ad altri più morbidi e rotondi come il tabacco, oppure affumicati come i legni che donano corposità al profumo.

Profumi cuoiati: al centro, il cuoio

Benché i profumi all’interno di questa famiglia olfattiva possano essere avvolgenti, in realtà questo gruppo nasce per gli amanti delle creazioni secche-molto secche.

Lo scopo infatti è proprio quello di ricreare l’aroma del cuoio stesso e, per farlo, si utilizzano ingredienti spesso affumicati, legni bruciati, tabacco o legno di betulla. Fanno parte di questa categoria anche le fragranze con note alcoliche, soprattutto di rum e whisky.

Il risultato è quindi un profumo molto maschile, penetrante e intenso, non adatto all’estate o alle alte temperature ma ideale per i mesi più freddi.

Le fragranze cuoiate possono avere due “anime”, essereindossate di giorno in ufficio, se si sceglie una versione secca ma leggermente più morbida, così da aggiungere eleganza alla propria persona; oppure anche nel week-end, soprattutto se si scelgono le creazioni più secche adatte a un look più casual.

Come per le altre famiglie olfattive, anche questa comprende al suo interno dei sottogruppi, due in particolare:

  • Cuoiata Floreale: come suggerisce il nome, contiene note di fiori tendenzialmente più maschili, violetta, iris, lavanda, che aiutano a stemperare il lato “aggressivo” di queste creazioni.
  • Cuoiata Tabaccata: ideale per chi cerca la morbidezza perché, oltre al tabacco, sono presenti note boisée, quindi di legni molto morbidi e non affumicati, ma anche note come il miele e il fieno. Una curiosità: tendenzialmente la varietà di tabacco scelta è quella bionda della Virginia.

Profumi cuoiati: la selezione di Iconmagazine.it

Vedi anche