La cucina inglese noiosa? Ditelo a Heston Blumenthal

6 Novembre 2013

I libri dello chef anglosassone sono un viaggio nel tempo multisensoriale

La cucina inglese è triste e noiosa? Basta sedersi al tavolo di Heston Blumenthal, chef del Fat Duck e di Dinner, ristorante londinese due stelle Michelin, per ricredersi. O comprare uno dei suoi libri. Blumenthal non è un cuoco come gli altri, ma uno storico e uno scienziato della tavola, Honorary Doctor all’università di Reading. Il suo Historic Heston: the history of British food made beautiful (Bloomsbury Publishing) raccoglie una trentina di piatti illustrati, dall’epoca medioevale a quella vittoriana, dal Rice and Flesh del 1390, il più antico cheesecake, al Meat Fruit, parfait di fegato di pollo “travestito” da mandarino del 1430. Un viaggio nel tempo multisensoriale per stregare il palato contemporaneo. (e.p.)

Lexus, Auto Ufficiale della 77esima Mostra del Cinema di Venezia

La casa automobilistica giapponese è stata per il quarto anno consecutivo l'Auto Ufficiale del Festival, ma non solo. La Mostra è stata anche l'occasione per presentare in anteprima nazionale due nuovi gioielli: UX 300e - la prima vettura elettrica Lexus - e LC 500 Convertible.

Vedi anche

People

Alessandro Borghi: incontro a tutto campo

Le origini, Roma, la vita di prima, la gratitudine, l’impegno. E ancora: l’amicizia, i ruoli, il mestiere d’attore, e un possibile futuro lontano dal cinema. Alessandro Borghi si racconta su Icon 61.

Food

Ritratto di Chef: Tommaso Tonioni

Ha poco più di trent’anni ed è già alla guida del ristorante stellato Achilli Al Parlamento di Roma. Abbiamo intervistato Tommaso Tonioni, la nuova stella (rock) del fine dining.