Viaggiare nel tempo (in Giappone): il nuovo Seiko Museum di Ginza

Viaggiare nel tempo (in Giappone): il nuovo Seiko Museum di Ginza

di Paolo Briscese

A Tokyo nasce il nuovo museo di Seiko: un edificio di sei piani che custodisce gli orologi più preziosi del celebre marchio giapponese. Ma non solo.

La storia di Seiko comincia nel quartiere di Ginza, a Tokyo. Era il 1881 quando il giovane ventiduenne Kintaro Hattori aprì un negozio per la vendita e la riparazione di orologi e sveglie.

A guidarlo, l’ambizione di “essere sempre un passo avanti”. Solo undici anni dopo, nel 1892, fondò la manifattura “Seikosha”, un’azienda che sarebbe diventata una delle più importanti manifatture di orologi al mondo. Un successo insito nel suo nome stesso. Seiko, in giapponese, oltre a essere un nome di donna, significa “successo”.

Sposando la filosofia del suo fondatore, votata alla ricerca e all’innovazione, Seiko Watch Corporation continua a rivoluzionare i codici dell’orologeria tradizionale. In occasione del 160 ° anniversario della nascita di Kintaro Hattori, lo storico Seiko Museum è stato trasferito da Sumida-ku a Ginza, dove la sua storia ha avuto inizio, ed è stato ribattezzato come The Seiko Museum Ginza. Uno spazio espositivo di grande innovazione, a partire dalla sua facciata, dove campeggia un grande orologio a pendolo di quasi 6 metri, il Rondeau La Tour. Allo scoccare di ogni ora, bambole meccaniche e ruote dentate offrono una suggestiva esibizione accompagnata da un gioco di luci.

All’interno, il museo si estende su una superficie totale di 492,5 mq distribuiti su 6 piani, che custodiscono gli orologi che hanno segnato le tappe fondamentali della storia centenaria del marchio, oltre a diversi oggetti iconici. Ogni piano è dedicato ad un preciso argomento, con circa 500 oggetti storici e presentazioni relative al tempo e agli orologi.

Nella Kintaro Hattori Room, i visitatori possono seguire le sfide e i successi del fondatore del marchio, che ha aperto la strada alla modernizzazione dell'industria degli orologi in Giappone. Nelle altre esposizioni, i visitatori possono sperimentare la tecnologia relativa al cronometraggio sportivo, indissolubilmente connessa con la storia degli orologi Seiko, e la tecnologia degli orologi sportivi del marchio, che hanno accompagnato tanti avventurieri nelle loro sfide estreme.

E i più appassionati troveranno risposte alle loro curiosità sulla storia dell'orologeria mondiale: dall’antica meridiana, passando per la collezione completa di Wadokei, gli orologi tradizionali giapponesi sviluppati durante il periodo Edo.