5 bellissime dei film di Bernardo Bertolucci


Nel giorno della scomparsa del grande regista, una gallery delle sue attrici più sexy e memorabili

di Micol De Pas

Bellissime, o forse no. Perché erano soprattutto donne forti, intense, sensuali, magnetiche. Donne che sapevano trasmettere la loro femminilità. Ecco, forse era proprio questo il tratto comune delle donne di Bernardo Bertolucci. Cioè, dei suoi film. Ve ne proponiamo cinque, nel giorno della sua scomparsa.

Ognuna naturalmente rimanda a scenari, epoche e storie ben precise, ma la grande capacità di Bertolucci era anche nella scelta di attrici non ancora famosissime, di andare a cercare giovani pèromesse del grande schermo. Ne Il conformista vediamo una giovanissima a bellissima Stefania Sandrelli insieme a Dominique Sanda, nello stesso anno in cui gira Il giardino dei Finzi Contini di De Sica. Ultimo tango a Parigi (1972), non ha bisogno di grandi presentazioni: è il ritratto di Maria Schneider che, accanto a Marlon Brando, fa scandalo in Italia e la sua bellezza acerba e sensuale conquista il mondo intero.

Io Ballo da sola, girato in una lussureggiante Toscana, svela Liv Tyler nel percorso iniziatico che la conduce da adolescente a donna e lei sirivela in tutta la sua bellezza di ventenne. Thandie Newton era nota a pochi quando Bertolucci la chiamò sul set del suo L'assedio: un'altra figura forte, romantica e piena di erotismo, che soggioga in una storia d'amore travolgente il protagonista David Thewlis. Infine, Eva Green, la ragazza che il regista voleva come venere nel suo film The Dreamers, una musa per lui e per gli altri due protagonisti maschili, che supera le aspettative per confermarsi una Venere Sexy.