10 film da non perdere in uscita a gennaio 2022
Warner Bros.

10 film da non perdere in uscita a gennaio 2022

di Simona Santoni

Da “Matrix 4” al ritorno in noir di Guillermo del Toro, ecco i film che non vorremmo perdere tra uscite in sala e su piattaforme

Il 2022 parte in quarta con Matrix 4, sequel della trilogia fantascientifica iconica che ha ridefinito un genere. E poi si passa dalla nuova prova di regia di George Clooney al film del regista iraniano Asghar Farhadi due volte premio Oscar che contende il Golden Globe a È stata la mano di Dio di Sorrentino, senza dimenticare il noir firmato Guillermo del Toro, con un ambiguo Bradley Cooper. Ecco i film in uscita a gennaio - tra sala e piattaforme - che non vorremmo perdere.

Matrix Resurrections di Lana Wachowski

Dopo quasi vent’anni, archiviata la trilogia cult di Matrix, Neo ritorna. E ritorna un mondo in cui esistono due realtà: la vita quotidiana e ciò che si cela dietro ad essa. Ecco di nuovo Keanu Reeves in trench nero, che dovrà scegliere di seguire ancora una volta il Bianconiglio. Non può mancare Carrie-Anne Moss, ovvero l’iconica guerriera Trinity… o è forse Tiffany? Una moglie di periferia e madre di tre figli con un debole per le moto superpotenti.

Il soggetto è sempre delle sorelle Lana e Lilly Wachowski (ex fratelli Wachowski), anche se la regia è solo di Lana.

Al cinema dall’1 gennaio con Warner Bros.

Un eroe di Asghar Farhadi

Il due volte premio Oscar Asghar Farhadi (miglior film straniero per Una separazione e per Il cliente), torna con una nuova storia ambientata nel suo Paese, l’Iran, di cui racconta le contraddittorie dinamiche sociali. Rahim (Amir Jadidi) è in prigione a causa di un debito che non è riuscito a ripagare. Sembra però che il cielo gli arrida quando gli capita per le mani, nei due giorni di permesso, una borsa piena di soldi…

Grand Prix Speciale della Giuria al Festival di Cannes 2021, nella cinquina del Golden Globe 2022 al miglior film in lingua straniera, in sfida con È stata la mano di Dio del nostro Paolo Sorrentino.

Al cinema dal 3 gennaio distribuito da Lucky Red.

The Tender Bar di George Clooney

Basato sul romanzo autobiografico Il bar delle grandi speranze dell'autore premio Pulitzer J.R. Moehringer, The Tender Bar racconta la storia di J.R. (Tye Sheridan), un ragazzo orfano di padre che cresce tra i fumi di un bar gestito da zio Charlie (Ben Affleck), il più brillante e originale tra le figure paterne bizzarre ed espansive che incontra nella sua infanzia. Mentre la determinata madre (Lily Rabe) lotta per offrire a suo figlio opportunità che a lei furono negate – e lascia la casa in rovina di suo padre (Christopher Lloyd) – J.R. inizia a perseguire coraggiosamente, anche se non sempre con grazia, i suoi sogni romantici e professionali.

Dal 7 gennaio su Amazon Prime Video.

The Tender Bar
Foto: Amazon Prime
Immagine del film "The Tender Bar"

C’è un soffio di vita soltanto di Matteo Botrugno e Daniele Coluccini

Presentato in anteprima al Torino Film Festival, il documentario racconta la singolare storia di Lucy Salani, la donna transessuale più anziana d’Italia. Tra le pochissime sopravvissute al campo di concentramento di Dachau ancora in vita, è testimone diretta di uno dei momenti più bui e tragici della storia del Novecento.
Il film non solo affronta tematiche attuali come l’identità di genere, ma vuole anche far riflettere sull’importanza di continuare a mantenere intatta la propria personalità, nonostante i soprusi e i tentativi della società di condannare ogni accenno di diversità. «Chi l’ha detto che una donna non può chiamarsi Luciano?», afferma la protagonista.

Al cinema dal 10 gennaio con Kimerafilm.

È andato tutto bene di François Ozon

Presentato in concorso all’ultimo Festival di Cannes, è tratto dall’omonimo libro di Emmanuèle Bernheim che racconta la propria storia con il padre, che le ha chiesto di aiutarlo a morire.
André Dussollier è André, uomo carismatico, cattivo padre, dalla vita sentimentale brillante e burrascosa, profondo amante della vita. Sophie Marceau è la figlia Emmanuèle che, quando il genitore si ammala, riceve da lui un’ultima difficile richiesta a cui non può dire di no.

Al cinema dal 13 gennaio distribuito da Academy Two.

È andato tutto bene
Foto: Academy Two
Immagine del film "È andato tutto bene"

America Latina di Damiano e Fabio D'Innocenzo

Sorta di sequel emotivo di Favolacce, con cui i due giovani fratelli romani vinsero l'Orso d'argento per la migliore sceneggiatura al Festival di Berlino 2020, America Latina è un film ambiguo.
In concorso all’ultima Mostra del cinema di Venezia, è un’esplorazione dei lati più torbidi dell’essere umano. Elio Germano, assoluto protagonista, è il titolare professionale, gentile e pacato di uno studio dentistico. Sembra rispettabile e realizzato, ma quando scende nello scantinato della sua villetta nella periferia di Latina l’orrore lo sorprende.

Dal 13 gennaio al cinema con Vision Distribution.

Una famiglia vincente - King Richard di Reinaldo Marcus Green

Basato sulla storia vera delle inarrestabili tenniste Venus e Serena Williams, il film ripercorre la vita di Richard Williams (interpretato da Will Smith, candidato al Golden Globe per il migliore attore in un film drammatico), padre imperterrito che ha contribuito a formare due delle atlete più dotate di tutti i tempi. Spinto da una chiara visione del loro futuro, e utilizzando metodi non convenzionali, Richard ha un piano che porterà le due sorelle dalle strade di Compton in California agli scenari internazionali, come icone leggendarie.

Dal 13 gennaio al cinema con Warner Bros.

Una famiglia vincente – King Richard
Foto: Warner Bros.
Immagine del film "Una famiglia vincente – King Richard"

Spencer di Pablo Larraín

Il regista cileno Pablo Larraín, dopo quello dedicato a Jackie Kennedy, torna con un nuovo ritratto di donna, presentato in concorso a Venezia.
Kristen Stewart si mette addosso malinconie e tailleur eleganti per interpretare la principessa Diana (per la parte ha ricevuto una candidatura al Golden Globe per la migliore attrice in un film drammatico).
Lady D viene inquadrata quando il matrimonio fra lei e il principe Carlo (Jack Farthing) è in crisi da tempo. Malgrado le voci di presunti flirt e di un imminente divorzio, si cerca di preservare la pace in vista delle festività natalizie, tradizionalmente trascorse dai reali nella proprietà di Sandringham. Sono giorni in cui si mangia, si beve, si va a caccia. E sono i giorni cruciali della scelta non più negoziabile. Perché Diana conosce le regole del gioco ma questa volta ha deciso.

Dal 20 gennaio al cinema con 01 Distribution.

La Fiera delle illusioni - Nightmare Alley di Guillermo del Toro

Un grande regista per un grande cast: Bradley Cooper, Cate Blanchett, Toni Collette, Willem Dafoe, Richard Jenkins, Rooney Mara, Ron Perlman e David Strathairn.
In un noir dai cupi risvolti, Cooper è un carismatico ma sfortunato giostraio (Bradley) che, sfruttando la conoscenza di una chiaroveggente (Toni Collette) e del suo ex marito mentalista (David Strathairn) in un luna park itinerante, truffa la ricca elite della società newyorkese degli anni ‘40...

Dal 27 gennaio al cinema distribuito da The Walt Disney Company Italia.

Ennio di Giuseppe Tornatore

Presentato fuori concorso alla Mostra del Cinema di Venezia, il documentario racconta Ennio Morricone attraverso una lunga intervista di Tornatore al Maestro, testimonianze di artisti e registi - come Bertolucci, Montaldo, Bellocchio, Argento, i Taviani, Verdone, Barry Levinson, Roland Joffè, Oliver Stone, Quentin Tarantino, Clint Eastwood, Bruce Springsteen - scene di fiction, musiche e immagini d’archivio.

Dal 27 gennaio distribuito da Lucky Red.