Maggio in scena


Spettacoli, progetti e rassegne teatrali da non perdere

di Valentina Lonati

Saranno spettacoli all'insegna dell'utopia quelli del mese di maggio. Un'utopia che proviene dal passato e dal presente, e che avrà volti diversi e sfaccettati. Uno fra tutti: quello di Thomas Sankara, il Che Guevara africano, capace di far rinascere il Burkina Faso in soli quattro anni di presidenza tra il 1983 e il 1987. La sua vita viene raccontata dallo spettacolo Verso Sankara al Teatro Franco Parenti di Milano. Si parlerà poi di sogni, e in particolare del sogno americano con due pièce: Democracy in America di Romeo Castellucci e Pursuit of Happiness della compagnia newyorkese Nature Theater of Oklahoma. Infine, in Emilia Romagna, il teatro diventerà lo strumento attraverso il quale far rivivere zone abbandonate della città. Ecco il maggio del teatro.

Milano. Verso Sankara
“Non è possibile effettuare un cambiamento fondamentale senza una certa dose di follia. In questo caso si tratta di non conformità: il coraggio di voltare le spalle alle vecchie formule, il coraggio di inventare il futuro. Ci sono voluti i pazzi di ieri per permetterci di agire con estrema chiarezza oggi. Voglio essere uno di quei pazzi. Dobbiamo avere il coraggio di inventare il futuro.” A parlare è Thomas Sankara (Tomà), il Che Guevara africano, una delle figure più carismatiche della storia dell'Africa. Promotore di una “terza via africana”, in meno di quattro anni di presidenza (dal 1983 al 1987) riuscì a trasformare radicalmente il volto del Burkina Faso imponendo diritti paritari alle donne, inserendo la vaccinazione popolare, promuovendo campagne di educazione contro l’infibulazione e l’Aids e lottando contro la desertificazione e l’analfabetismo. Amatissimo dal suo popolo, fu assassinato nel 1987 dall' ex-compagno d'armi e collaboratore Blaise Compaoré, che governò lo stato per 27 anni facendolo risprofondare nella corruzione e nella povertà. La sua tragica storia viene ora raccontata dallo spettacolo Verso Sankara, diretto da Maurizio Schmidt e interpretato dal giovane attore italoburkinabè Alberto Malanchino. È lui a incarnare gli ideali e le utopie di un uomo che aveva come bussola la felicità del proprio Paese. Milano, Teatro Franco Parenti, dall'8 al 20 maggio 2018

Milano. Edge Festival
Spettacoli, mostre, performance, musica e film. Sarà questo e altro Edge Festival - Teatri Oltre le Barriere, la rassegna di Teatro d’Arte Sociale diretta da Donatella Massimilla di CETEC Dentro/Fuori San Vittore in collaborazione con PACTA dei Teatri, ATIR/Teatro Ringhiera, Centro Asteria e Carcere di San Vittore. A fare da filo conduttore attraverso gli eventi che si svolgeranno in varie luoghi della città – dal Pacta Salone fino al Parco del Ticinello, il Centro Asteria, l'Ex-Fornace e il Carcere di San Vittore – sono le persone: libere o recluse che siano, abili e diversamente abili, italiane e straniere. Persone che si incontrano sul palco per trasformare la propria vita, con tutto il suo bagaglio di fragilità, in arte. Il risultato è una serie di spettacoli che intessono storie e frammenti di vite cancellando barriere e confini. Da non perdere Le Sedie Straniere - Work in Progress Teatrale contro la Violenza di Genere, uno spettacolo-laboratorio che propone una riflessione sulla violenza sulle donne. Gli spettacoli saranno preceduti dagli aperitivi dell'Ape Shakespeare To Bee or not To Bee delle attrici e cuoche detenute ed ex-detenute del CETEC Dentro/Fuori San Vittore. Milano, varie location, dal 22 al 30 maggio 2018

Roma. Democracy in America
È l'ultima creazione dell'acclamatissimo Romeo Castellucci e questo basterebbe per andarla a vedere. Ma Democracy in America offre una reinterpretazione tanto acuta quanto profonda e viscerale del trattato di Alexis de Tocqueville, uno dei testi fondamentali della cultura politica dell'Occidente Contemporaneo. Proprio come fece Tocqueville con la democrazia, Castellucci rintraccia l'origine e le radici del teatro fino a definirlo “il necessario e oscuro doppio dell’agone politico e delle forme delle società della razza umana”. Sul palco, il sogno americano è incarnato dai due contadini Elizabeth e Nathaniel, che vogliono trasformare l’America nella nuova Terra Promessa affidandosi a Dio. Indagando il nesso tra puritanesimo e la fondazione dell'istituzione politica americana, Castellucci esplora il dilemma dell’affrancamento dalla legge come apprendimento della libertà e della manipolazione delle coscienze. Un testo prettamente politico, messo in scena esclusivamente da attrici donne. Roma, Teatro Argentina, dall'11 al 13 maggio 2018

Milano. Nightwalks with Teenagers e Nature Theater of Oklahoma
Prosegue il festival di performing arts FOG del Teatro dell'Arte di Milano e con lui gli spettacoli da non perdere. L'8 e il 9 maggio arriva per la prima volta in Italia la compagnia newyorkese Nature Theater of Oklahoma – una delle realtà teatrali più interessanti della scena Off-Off Broadway - con Pursuit of Happiness, un western strampalato che unisce performance, teatro e danza contemporanea. A muoversi sul palco sono sei performer della compagnia slovena EnKnapGroup: sono loro a tratteggiare in contorni di uno spettacolo surreale e coinvolgente, che riflette sul tema del sogno americano e della ricerca della felicità. Di tutt'altro genere è invece il progetto Nightwalks with Teenagers (dal 9 al 12 maggio) della compagnia canadese Mammalian Diving Reflex, che farà incontrare il pubblico con alcuni adolescenti (nello specifico, quelli del Liceo linguistico Itas “Giulio Natta” del quartiere milanese di Cimiano) in una passeggiata notturna attraverso la città. Milano, Teatro dell'Arte, dall'8 al 12 maggio 2018.

Roma. Inventaria
Una vera e propria festa del teatro off: a Roma arriva Inventaria, rassegna teatrale giunta all'ottava edizione organizzata dalla compagnia DoveComeQuando. Totalmente autofinanziata, si è ingrandita anno dopo anno arrivando a presentare quest'anno i lavori di 25 compagnie teatrali che si alterneranno sui palchi di quatto teatri dei quartieri di Trastevere, Ostiense e Torpignattara. Un festival diffuso che avrà come protagonista la drammaturgia contemporanea, ma anche il nuovo circo, il teatro civile e il teatro danza. Tra gli spettacoli in programma, saranno sette le anteprime nazionali. Un'immersione nel teatro contemporaneo e nelle sue espressioni più vive e spontanee. Roma, varie location, fino al 30 giugno.

E poi, in Emilia Romagna, due festival di rigenerazione urbana che mirano a valorizzare alcune zone della città attraverso il teatro: Periferico Festival (dal 25 al 27 maggio), organizzato dal Collettivo Amigdala, che si terrà tra le officine in disuso e le imprese del Villaggio Artigiano di Modena Ovest, e Totem Arti Festival (dal 24 al 27 maggio) di Teatro Nucleo, che avrà luogo a Pontelagoscuro, a pochi chilometri da Ferrara. Tra performance itineranti, spettacoli, letture di poesie, laboratori e incontri in roulotte ci si riapproprierà di luoghi, strade e prati tornando a far respirare ogni angolo della città.