Eventi

Nuove voci al Salone del Mobile 2019

11 Aprile 2019

Il design e la moda guardano al futuro e ispirano l’evoluzione della società: Mango partecipa alla 58ma edizione del Salone con la sua campagna New Voices che vuole dare spazio a talenti emergenti. Da non perdere, l’installazione di Sam Stewart al flagship store di Corso Vittorio Emanuele.

Tutti i grandi brand del design mondiale riuniti nel corso di un evento che negli ultimi anni si è imposto come “the place to be” per chi vuole restare in linea con gli ultimi trend. Il Salone del Mobile di Milano torna a catalizzare l'attenzione e tra i nomi presenti non manca Mango, la casa di moda fondata a Barcellona ma diffusa in tutto il mondo, che partecipa alla 58ma edizione con la propria campagna Primavera-Estate 2019 ispirata a come la moda e la cultura possano diventare motore di cambiamento positivo per la società.

Si chiama “New Voices” e a livello creativo unisce capi senza tempo come il trench a modelli rivoluzionari come i pantaloni ciclisti. Il mood estivo è espresso dalla fluidità dei tessuti semitrasparenti applicati a bluse e abiti, e a stampe tie-dye sulle camicie maxi. I colori pastello come rosa pallido, celeste o lime caratterizzano anche gli accessori come cappelli stile bucket o borse tipo sacco. Ai piedi trionfano i sandali a fasce con dettagli di conchiglie intrecciate e sneaker a stivaletto.

Il progetto #MangoNewVoices, però, non si ferma alla moda, ma punta a dare spazio a talenti emergenti: in occasione del Salone del Mobile, infatti, il brand collabora con l'artista statunitense Sam Stewart che ha realizzato un'esposizione temporanea visibile fino al 24 aprile nelle vetrine del flagship store milanese di Corso Vittorio Emanuele.

L'opera di Stewart è ispirata alle tubazioni che percorrono il sottosuolo di New York, dette “waterworks”, ma nella sua idea esse sono “Lightworks” – questo il nome dell'opera –, cioè trasportano luce. Stewart, nato nel Nord Carolina ma attivo nella Grande Mela, vede nella sua opera un lato comico, come se si trattasse di un totem di Sottsass, e ha puntato proprio sul mood quasi assurdo dell'opera per sottolineare come il sistema di tubi sia solo la parte finale di un mondo molto più vasto e complesso che non possiamo vedere.

Il mondo della moda può generare cultura per arricchire la comunità: è questo il messaggio che Mango lancia anche con la Campagna firmata da Alasdair McLellan. Nei suoi scatti, il noto fotografo immortala i protagonisti mettendone in luce i talenti creativi sconosciuti, ad esempio la passione sportiva della modella Luna Bijl o il carattere imprenditoriale dell'attore Patrick Schwarzenegger.

Il design, come la moda, è un linguaggio che racconta l'evoluzione della società: quale occasione migliore del Salone del Mobile 2019 per contribuire a questo racconto?

Vedi anche