Food

Milano: Cantina Urbana, il primo vino prodotto in città

di Chiara Degl’Innocenti - 4 aprile 2019

Lungo i Navigli, un luogo dove si produce e vinifica per poi condividere e bere di qualità

A Milano, il progetto di Cantina Urbana, che da soli sei mesi è finalizzato a dar vita a un vino cittadino di qualità, si concretizza con il primo imbottigliamento di Naviglio Rosso, un prodotto ricavato dalle uve del vitigno autoctono croatina, tipico dell'Oltrepò Pavese, più qualche goccia di Barbera.

Cos’è Cantina Urbana
Luogo social dove curiosi ed estimatori del buon vino si incontrano, Cantina Urbana mette in contatto con il mondo del bere artigianale, dando la possibilità di conoscere i processi della vinificazione e della produzione, fare una degustazione e acquistare la bottiglia direttamente in loco. A vista, all’interno della cantina, un vero e proprio stabilimento moderno con tanto di pigiatrice, imbottigliatrice, tini in acciaio e botti in legno, oltre che caratteristiche anfore in terracotta.

Il vino Naviglio Rosso
“L'affinamento è stato fatto in acciaio, ma la massa è stata suddivisa anche tra l’anfora e le barrique di rovere francesi”, spiega Michele Rimpici, ideatore della stessa Cantina Urbana che ha prodotto 2.500 bottiglie di rosso. “La gradazione alcolica di Naviglio è pari a 13.5% con piacevoli note tanniche e di frutta matura”.

L’abbinamento perfetto con il rosso
“Meglio se gustato con piatti del territorio, a km zero”, prosegue Rimpici. Ottimo dunque con il risotto alla milanese e ossobuco, la pasta fresca al sugo di cacciagione, il salame o la bresaola e i formaggi a pasta molle di media stagionatura.

Il vino Naviglio Bianco
Con 1.500 bottiglie nasce Naviglio Bianco, un vino dai marcati sentori floreali e di frutta che deriva dal Riesling renano.

Il piatto ideale con il bianco
Perfetto da gustare insieme ad antipasti di pesce e crudité, primi piatti e risotti con carni bianche o ai frutti di mare, il Naviglio Bianco è caratterizzato da una fermentazione avvenuta prima, in acciaio a contatto con le fecce fini, e poi in barrique di rovere francese per il batonnage da dove uscirà tra la fine di aprile e maggio con una gradazione alcolica del 13%.

La wine community
In concomitanza con il primo imbottigliamento, Cantina Urbana ha presentato il Wine Collective Club, la community di appassionati di enogastronomia pensata dallo stesso Michele Rimpici che, tra le varie iniziative, ogni mese si riunisce per far partecipare la sua community a un viaggio nel mondo del food&wine d’eccellenza.

Vedi anche

Eventi

Icon 52 è in edicola

Le epoche ritornano, ma non sono mai uguali a se stesse: fra eredi di grandi nomi del passato (Evan Ross, Lennon Gallagher) e nuovi volti che raccontano il presente, Icon torna in edicola da oggi martedì 11 giugno con un numero fresco, giovane, energico