Quali sono i migliori ristoranti di Dubai del 2022

Quali sono i migliori ristoranti di Dubai del 2022

di Penelope Vaglini

La guida Michelin debutta negli Emirati Arabi Uniti e svela gli indirizzi di alta cucina da non perdere. Tra gli undici nuovi stellati anche i locali di Niko Romito e Massimo Bottura

Da qualche giorno una nuova costellazione dell’alta cucina illumina Dubai. La Guida Michelin ha infatti debuttato negli Emirati Arabi Uniti, raccogliendo la selezione dei 69 ristoranti che vale la pena visitare. Una vera e propria mappa multiculturale, che comprende ben 21 tipologie diverse di cucina, dalle più tradizionali a quelle internazionali. Una svolta epocale per il Medio Oriente, come dichiarato da Gwendal Poullennec, Direttore Internazionale delle Guide Michelin: “Dubai possiede un panorama gastronomico unico, con più di 200 nazionalità che la chiamano casa”. I locali a cui sono state assegnate le ambite stelle sono undici, due dei quali ne hanno ricevute direttamente due, mentre sono 14 i ristoranti Bib Gourmand, ovvero quelli che offrono interessanti esperienze gastronomiche a prezzi contenuti (fino a 250 AED per tre portate).

I ristoranti due stelle di Dubai

A conquistare la capitale dell’innovazione dell’EAU non poteva che essere uno chef italiano: Niko Romito per la precisione. Grazie alla sua enorme esperienza, alla pulizia e all’equilibrio dei piatti, ha conquistato i palati degli ispettori che, in incognito, sono passati da “Il Ristorante” del Bulgari Resort Dubai. Stesso risultato anche per Yannick Alléno, insignito delle due stelle con STAY per le ricette sofisticate e il french touch unito a un servizio elegante e impeccabile.

I migliori ristoranti di Dubai con una stella

Dalla cucina indiana a quella giapponese, passando per le influenze cinesi e portoghesi. Il gotha dell’alta ristorazione di Dubai porta a tavola contaminazioni e sapori completamente diversi, mostrando un’apertura multiculturale unica nel suo genere.

Torno Subito, locale all’interno del W Hotel on the Palm guidato dallo chef Massimo Bottura ha ottenuto la sua prima stella grazie ai più classici piatti italiani, interpretati con il guizzo creativo dello chef, capace di donare sempre quel qualcosa in più. Le ricette del Belpaese hanno convinto anche gli ispettori in visita all’Armani Ristorante del Burj Khalifa, che serve agnolotti del plin, filetto di scorfano e agnello al mirto in un’ambiente chic e sofisticato, in perfetto stile Giorgio Armani.

L’alta cucina malese di Akmal Anuar ha conquistato la stella all’11 Woodfire con un ricco menu a base di carni grigliate, frutti di mare e verdure locali, mentre l’indirizzo da provare per gli appassionati di cucina francese è da Al Muntaha, all’interno del Burj al Arab. Qui i menu sono curati da Saverio Sbaragli, che nel suo curriculum vanta un’importante esperienza all’Arpège, tre stelle Michelin di Parigi.

Migliori-ristoranti-Dubai-Armani-Ristorante
Armani Ristorante Dubai

Le influenze orientali conquistano i food lover in visita a Dubai, che dovranno fare tappa all’Hakkasan dell’Atlantis Hotel per provare la celebre aragosta al lychee con perle di yuzu e le altre ricette di cucina cinese. Chi preferisce il tocco giapponese, può invece optare per Höseki, nuova stella situata al quarto piano del Bulgari Hotel che offre un menu omakase a un massimo di nove ospiti per volta.

Tasca by José Avillez del Mandarin Oriental Hotel propone il meglio dei sapori portoghesi realizzati nell’ampia cucina a vista, perfetti per essere condivisi a tavola, mentre i gusti indiani più autentici sono serviti sulla terrazza panoramica di Trèsind Studio, pollo tandoori compreso. Infine, Ossidiano all’Atlantis Hotel è forse l’indirizzo più audace grazie al menu “Metanoia”, ispirato ai ricordi di infanzia dello chef Gregoire Berger che conquista con sapori netti e piacevoli contrasti di texture al palato.

Infine, gli ispettori della Rossa hanno trovato anche a Dubai un indirizzo attento alla sostenibilità, a cui hanno assegnato la prima stella verde degli Emirati Arabi Uniti. Il locale prescelto si chiama Lowe e organizza cene “Waste NOT” con menu da otto a dieci portate realizzati con gli scarti delle lavorazioni della cucina, debitamente conservati e lavorati per vivere una nuova vita altamente gustosa.

I migliori ristoranti di Dubai, la classifica completa

Migliori-ristoranti-di-Dubai-Torno-Subito-Massimo-Bottura
Torno Subito, Massimo Bottura

La lista degli undici stellati comprende:

  • Il Ristorante – Niko Romito
  • STAY by Yannick Alléno
  • 11 Woodfire
  • Al Muntaha
  • Armani Ristorante
  • Hakkasan
  • Höseki
  • Ossiano
  • Tasca by José Avillez
  • Torno Subito
  • Trèsind Studio

Tra i Bib Gourmand ci sono:

  • Al Khayma
  • Bait Maryam
  • Brasserie Boulud
  • Fi’Lia
  • Folly
  • Goldfish
  • Ibn Albahr
  • Indya by Vineet
  • Kinoya
  • Ninive
  • Orfali Bros
  • REIF Japanese Kushiyaki
  • Shabestan
  • Teible