The World’s 50 Best Bars 2022, il Paradiso della mixology

The World’s 50 Best Bars 2022, il Paradiso della mixology

di Penelope Vaglini

Annunciati per la prima volta al di fuori dei confini londinesi, i risultati di The World’s 50 Best Bars premiano anche quest’anno i professionisti italiani dell’ospitalità. Al primo posto trionfa Paradiso, speakeasy di Barcellona guidato da Giacomo Giannotti e Margarita Sader.

Per una notte Barcellona è diventata la capitale mondiale della mixology. La cerimonia di The World’s 50 Best Bars 2022 si è svolta nella città catalana, radunando i personaggi più in vista dell’industry. Per la prima volta in 14 anni la manifestazione ha infatti lasciato Londra, alla volta di una delle tappe più interessanti nel panorama internazionale dei cocktail bar.

Il trionfo dell'ospitalità italiana

Ospitalità-italiana-50-Best-Bars
Courtesy World's 50 Best Bars

Con importanti stravolgimenti nella classifica, specialmente nella top ten, l’Italia si distingue ancora una volta per la qualità dei suoi locali e per l’ospitalità riconoscibile e apprezzata anche all’estero. Sono infatti sette i cocktail bar presenti nella lista, di cui 4 tra i migliori 50 e 3 nelle posizioni 51-100.

Il Drink Kong di Roma con Patrick Pistolesi si aggiudica la più alta al numero 16, seguito dal 1930 di Milano al 35, Locale Firenze al 39 e L’Antiquario di Napoli al 39. La lista estesa, annunciata una settimana prima del grande evento di Barcellona, comprende poi Camparino in Galleria posizionato al numero 73, The Court Rome al 77 e Freni e Frizioni all’86.

Ma non finisce qui. Le prime dieci posizioni sono occupate da tre cocktail bar guidati da esperti mixologist italiani. Al primo posto Paradiso con Giacomo Giannotti, in terza posizione Sips con Simone Caporale, entrambi a Barcellona, mentre al numero 8 si piazza il team del Connaught Bar di Londra con Giorgio Bargiani, Maura Milia e Agostino Perrone che riceve anche l’ambito premio “Roku Industry Icon”.

Paradiso Barcelona è il miglior cocktail bar del mondo

Giacomo-GIannotti-Paradiso--Barcelona
Giacomo Giannotti, Courtesy Paradiso Barcelona

Nascosto dietro a un frigo di quello che, all’apparenza, può sembrare un negozio di pastrami nel vivace quartiere di El Born di Barcellona, Paradiso colpisce al primo sguardo con le sue lamelle di legno sagomate che disegnano sinuose l’area del bancone. Carte da parati a tema tropicale, riprese dalle divise dei mixologist, completano il mood onirico del locale, diventando lo sfondo perfetto per le creazioni all’avanguardia di Giacomo Giannotti e del suo team.

Scegliendo dalla nuovissima cocktail list dedicata all’evoluzione, gli ospiti dello speakeasy possono degustare drink scenografici dedicati agli avvenimenti più importanti della storia dell’umanità. Dalla scoperta del fuoco, all’invenzione della Penicillina, ogni tappa della storia viene narrata attraverso sorsi strutturati, oppure miscele analcoliche dal gusto complesso (che non fanno rimpiangere la mancanza di spirits).

Per la prima volta un bar al di fuori di Londra e New York è salito in prima posizione nella lista dei World’s 50 Best Bars: questo è sintomo del lavoro incredibile fatto da Giacomo, Margherita e tutto il loro team, con un occhio di riguardo per la sostenibilità” racconta Mark Sansom, Content Director di 50 Best Bars. “Dalla nomina di Paradiso come One to watch nel 2017, il locale è stato sempre presente in classifica grazie alla brillante ospitalità e al forte impegno per la bar community internazionale”.

I numeri di The World's 50 Best Bars 2022

The-World's-50-Best-Bars-2022-
Courtesy World's 50 Best Bars

In totale sono 26 le città che figurano nel ranking dei migliori cocktail bar del mondo, con 14 new entry tra Atene, Bangkok, Buenos Aires, Chicago, Dubai, Hong Kong, Londra, New York e, per la prima volta, Lisbona, Napoli e Firenze. Londra si conferma la metropoli più interessante in Europa per la presenza di cinque locali nella top 50, Barcellona ha ben tre cocktail bar fra le prime dieci posizioni, mentre Atene fa tripletta.

In America New York conta sei ingressi, mentre Chicago torna a far capolino dopo quattro anni di assenza. Buona presenza anche per i cocktail bar messicani, così come di Buenos Aires, con tre piazzamenti. In Asia, Singapore, Bangkok e Hong Kong contano due ingressi in classifica. Per il Middle East è Dubai protagonista assoluta dello scenario mixology con due veterani e una new entry nella posizione 50, mentre Sidney si mantiene sulle due presenze.

La lista completa dei World's 50 Best Bars 2022

The-World's-50-Best-Bars-2022-Paradiso-Barcelona
Courtesy World's 50 Best Bars

Di seguito, la classifica completa di The World’s 50 Best Bars 2022, da salvare e consultare per il prossimo viaggio nelle capitali mondiali della miscelazione.

1 Paradiso, Barcellona

2 Tayēr + Elementary, Londra

3 Sips, Barcellona

4 Licorería Limantour, Città del Messico

5 Little Red Door, Parigi

6 Double Chicken Please, New York

7 Two Schmucks, Barcellona

8 Connaught Bar, Londra

9 Katana Kitten, New York

10 Alquímico, Cartagena

11 Handshake Speakeasy, Città del Messico

12 Jigger & Pony, Singapore

13 Hanky Panky, Città del Messico

14 BKK Social Club, Bangkok

15 Salmon Guru, Madrid

16 Drink Kong, Roma

17 Coa, Hong Kong

18 Florería Atlántico, Buenos Aires

19 The Clumsies, Atene

20 Baba au Rum, Atene

21 Café La Trova, Miami

22 Attaboy, New York

23 Satan's Whiskers, Londra

24 Tropic City, Bangkok

25 Kumiko, Chicago

26 Sidecar, Nuova Delhi

27 Tres Monos, Buenos Aires

28 Argo, Hong Kong

29 Maybe Sammy, Sydney

30 Swift, Londra

31 Line, Atene

32 Baltra Bar, Città del Messico

33 Manhattan, Singapore

34 Overstory, New York

35 1930, Milano

36 Dante, New York

37 A Bar with Shapes for a Name, Londra

38 Zuma, Dubai

39 Locale Firenze, Firenze

40 Red Frog, Lisbona

41 Cantina OK!, Sydney

42 CoChinChina, Buenos Aires

43 Himkok, Oslo

44 Carnaval, Lima

45 Galaxy Bar, Dubai

46 L'Antiquario, Napoli

47 Employees Only, New York

48 Bar Benfiddich, Tokyo

49 Lucy's Flower Shop, Stoccolma

50 Bulgari Bar, Dubai