Icon fashion story: Prêt-à-portrait

Icon fashion story: Prêt-à-portrait

di Digital Team

Linee morbide e tessuti avvolgenti. Un gioco di luce e colore e di capi nobili contaminati dai codici leisurewear che sono un’ode alla rilassatezza. Icon racconta la collezione Fendi Uomo della stagione fredda. Interpretazione di una nuova forma di normalità

Bellezza pura. Una bellezza tattile, morbida, che prende corpo in una celebrazione di colore e di luce in una surreale normalità, ironica e ingannevole. Silvia Venturini Fendi sottrae e altera. Riprende senza strappi il comfort del peignoirs de bain, della flanella e del cashmere; e poi della pelliccia, della seta e del montone per raccontare una collezione maschile che è un gioco di illusioni.

L’uomo Fendi della stagione fredda alle porte è una figura elegantemente vestita di una sartorialità a rovescio, rilassata ma non casuale, in cui forma e ragione convivono con naturalezza in una nuova normalità. Un’indagine sul What Is Normal Today, un quesito condiviso che diventa un messaggio di poetica intensità.

Manifesto di evoluzione del nuovo quotidiano sono i cappotti a mantella e le giacche a camicia, i bermuda a coste e le maglie intrecciate, i pantaloni pijama e i cardigan che come sciarpe si allungano ad avvolgere il corpo e portarlo in un mondo onirico. Un parallelismo temporale nel quale prende vita il pensiero surrealista di Noel Fielding, poliedrico artista che porta la sua sensibilità outré pop su giacche in seta e cappotti vestaglia sul cui fondo nero si staglia una palette brillante e preziosa, simbolo di un futuro lucente. 

I look del servizio sono di Fendi

Models: Tamsir Thiam @Independent; Lucas Barski @I Love.

Photos by Alessandro Burzigotti; Styling by Edoardo Caniglia

Grooming: Franco Chessa @Freelancer;

Location: Archivio Location (archiviolocation.com)